Gara - ID 118

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante MONTECORVINO PUGLIANO
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO INTEGRATO DI RACCOLTA CON IL SISTEMA DEL PORTA - PORTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RSU, SPAZZAMENTO STRADALE, ETC. DENOMINATO: "CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI E SERVIZI COMPLEMENTARI" PER LA DURATA DI 7 ANNI. CUP: F67B20004040004 - CIG: 8524862AA9.
CIG8524862AA9
CUPF67B20004040004
Totale appalto€ 8.839.648,30
Data pubblicazione 21/12/2020 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 15 Gennaio 2021 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 25 Gennaio 2021 - 12:00
Categorie merceologiche
  • 905111 - Servizi di raccolta di rifiuti solidi urbani
DescrizionePROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO INTEGRATO DI RACCOLTA CON IL SISTEMA DEL PORTA - PORTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RSU, SPAZZAMENTO STRADALE, ETC. DENOMINATO: "CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI E SERVIZI COMPLEMENTARI" PER LA DURATA DI 7 ANNI. CUP: F67B20004040004 - CIG: 8524862AA9.
Struttura proponente COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO (SA)
Responsabile del servizio R.U.P. ING. PAOLO CARRAFIELLO Responsabile del procedimento CARRAFIELLO PAOLO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File p7m bando-disciplinare-gara-rifiuti.pdf - 1.18 MB
File pdf capitolato-speciale-di-appalto - 3.06 MB
File zip modelli-di-gara - 537.18 kB
File pdf allegato-1-nt - 755.20 kB
File pdf allegato-2-oe - 2.71 MB
File zip progetto-rsu-pdf - 8.20 MB

Chiarimenti

  1. 24/12/2020 12:38 - 1. In riferimento a quanto indicato all'art.1 del capitolato speciale d'appalto (pag.6), punto d) trattamento dei rifiuti urbani: "La raccolta, il trasporto ed il conferimento (oneri di smaltimento) sono sempre da intendersi compresi nel corrispettivo del servizio". Si chiede conferma che gli oneri di smaltimento/trattamento dei rifiuti indifferenziati. rifiuti organici e altre tipologie di rifiuto raccolte sul territorio comunale siano a totale carico dell’ Ente, in quanto tali costi non sono presenti nel quadro economico complessivo riportato a pagina 29 della relazione generale allegata al CSA. Restano a favore dell’ Appaltatore i contributi CONAI e/o i ricavi da cessione di frazioni riciclabili e delle FMS (carta, plastica, vetro, legno, metalli) e gli oneri per la selezione ed il trattamento e/o smaltimento degli scarti derivanti dalle medesime frazioni.

    2. In riferimento agli automezzi da impiegare per l'esecuzione del servizio, all'art.20 del CSA viene indicato 2 “L’ Affidatario dovrà disporre dei veicoli necessari per la corretta e puntuale esecuzione dei servizi cosi come indicati ed elencati nello relazione tecnica e quelli eventualmente offerti in sede di gara quali migliorativi del servizio. I predetti veicoli dovranno essere di prima immatricolazione (nuovi) e restano nella proprietà dell’ Ente allo scadere dell'appalto. Inoltre nella relazione Generale e nell'allegato 4 viene riportato quanto segue: Poiché il costo di ammortamento degli automezzi viene pagato dal Comune alla società affidataria a fine periodo (sette anni), a fine periodo settennale il parco macchina resta di
    proprietà comunale per i quali bisogna provvedere o al passaggio di proprietà senza alcun onere per il Comune che si deve far carico delle sole spese di trasferimento dei mezzi o concedendo all'affidataria il riscatto degli stessi pagando al Comune il valore di mercato degli stessi all'uopo da rilevare con apposita perizia estimativa eventualmente in contraddittorio. Si chiede conferma che l'acquisto dei mezzi nuovi riportati nell’ allegato 4 e di quelli eventualmente offerti, spetti alla ditta Appaltatrice e che il costo di ammortamento di tali automezzi venga sostenuto dall'Amministrazione comunale.

    3. In riferimento a quanto riportato al punto e) fornitura bidoni carrellati a cura e spese dell'appaltatore, pagina 7 del CSA, si chiede conferma che la fornitura e posizionamento dei cestini gettacarte (punto e.6) e dei contenitori per la raccolta delle deiezioni canine (e.7) non è annuale.

    4. In riferimento alla fornitura di compostiere, si chiede di specificare se il volume richiesto è pari a 600 lt, o 310 come riportato nella relazione generale allegata al CSA.

    5. In riferimento al punto e.4 del CSA, fornitura e posizionamento (annuali) bidoni portarifiuti da 15/30 It. in polietilene alta densità (HDPE) per organico, completo di coperchio con stampati con il logo del Comune e le indicazioni sul conferimento (modalità e tipo di rifiuto), non inferiore a 500/anno;- tale costo non viene riportato nel prospetto economico riportato a pagina 27 della relazione generale, dove si riporta esclusivamente il punto e.9 de CSA - fornitura e posizionamento mastello 30 It, n. 500/anno. Si chiede conferma che tale fornitura non è prevista.
     


    PUNTO 1 - I Codici CER da smaltire con costi a carico del concessionario sono dettagliatamente riportati nella relazione tecnica al punto 4) COSTO SMALTIMENTO ED ENTRATE. Non è previsto il costo di smaltimento presso impianti autorizzati della frazione organica, indifferenziato e ingombranti, che resta a carico dell’Ente. Alla ditta affidataria del servizio compete esclusivamente la raccolta e il trasporto.

    PUNTO 2 – IL COSTO AUTOMEZZI E ATTREZZATURE- ELENCO MEZZI D’OPERA PER IL SERVIZIO NEL SETTENNIO, sono dettagliatamente riportati nella relazione tecnica e nell’allegato 4 ad oggetto “Dotazione e Costo annuo automezzi” facenti parte del progetto approvato.

    PUNTO 3 – Tutte le forniture riportate nell’ELENCO DELLE ATTREZZATURE CALCOLATO SU BASE ANNUA, all’interno della relazione generale per un importo di € 25.501,00, sono ANNUALI.

    PUNTO 4 – Le compostiere indicate nella relazione generale sono da 310 lt.

    PUNTO 5 - In riferimento a tale punto si precisa che quanto riportato nel CSA risulta un refuso ma il dettaglio di quello da fornire è stato riportato nella relazione tecnica e precisamente “ELENCO DELLE ATTREZZATURE CALCOLATO SU BASE ANNUA” per un importo di € 25.501,00.
    13/01/2021 10:50
  2. 28/12/2020 16:54 - 1. Importo contrattuale
    Si rappresenta che nel Quadro Economico di Spesa riportato al punto 9. della relazione Tecnica posta a base di gara, sebbene vengano indicate le spese generali (pari al 10% e corrispondenti ad € 106.042,58) e l’utile di impresa (pari al 8% e corrispondente ad € 84.834,07) detti importi non sono stati ricompresi nell’importo contrattuale indicato al rigo a4).
    Di fatto, si evidenzia un’incongruenza tra l’importo contrattuale indicato nel quadro economico (€ 1.071.930,25) e quello riportato all’art.5 del CSA (€ 1.262.806,90).
    Ciò posto, si chiede di chiarire quale sia l’importo contrattuale

    2. Costi delle attrezzature e dei materiali di consumo
    Si rappresenta che nel quadro economico posto a base di gara non sono state computate le attrezzature ed i materiali di consumo che, invece, vengono posti a carico dell’Appaltatore (“forniti e distribuiti a cure e spese dell’appaltatore” – rif. Art.41 e successivi del CSA).
    Per di più, si rappresenta che nella relazione tecnica a base di gara, al paragrafo 8.2 sono state quantificate solo alcune attrezzature (per un importo totale di circa 25.500 €/anno), mentre non è stata fatta alcuna previsione di spesa circa i materiali di consumo (sacchi per la raccolta) la cui fornitura è stata invece prevista nel CSA, sostenendo che questi, unitamente alla campagna di informazione, debbano rientrare nella voce “spese generali” di cui al quadro economico di spesa.
    Ciò posto, atteso che così come disciplinato nel codice degli Appalti, le forniture innanzi richiamate (carrellati, materiali di consumo e campagna di informazione, tutte funzionali al servizio) non sono annoverate nelle voci ricomprese nelle spese generali dell’Appalto (art.32 del d.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207), si chiede di chiarire se detto obbligo di forniture riportato nel capitolato debba ritenersi un refuso o se l’appaltatore dovrà farsi carico della fornitura e distribuzione di detti materiali, nel qual caso si chiede di voler riformulare l’importo complessivo posto a base di gara a tutela della sostenibilità economica dell’appalto.

    3. SMALTIMENTI E RICAVI CONAI
    L’art.17 del CSA stabilisce che “competeranno all’affidatario i costi di conferimento, stoccaggio, recupero e/o smaltimento delle frazioni dei rifiuti solidi urbani e assimilati prodotti nell’ambito territoriale del Comune di Montecorvino Pugliano, così come dettagliatamente riportato nella Tabella al paragrafo 8, punto 3) della Relazione Tecnica Generale, ivi comprese tutte le eventuali attività gestionali successive alla fase di primo conferimento, nonché i ricavi conseguiti attraverso i contributi CONAI o a qualsiasi altro titolo, dei rifiuti valorizzabili come il vetro, imballaggi in plastica e metalli, carta e cartone”.
    In merito a tale aspetto si evidenzia una forte incongruenza tra quanto disciplinato nel CSA all’art.17 e quanto invece computato nella relazione tecnica generale e nel relativo quadro economico in quanto nel Quadro Economico sono stati computati esclusivamente i Corrispettivi CONAI (portati in detrazione per la definizione del costo dell’appalto) non prevedendo alcun costo di conferimento, stoccaggio e recupero delle altre frazioni di rifiuti solidi urbani prodotti nell’ambito territoriale oggetto d’appalto (frazione organica, indifferenziato, ingombranti, etc.) con un’evidente sottostima degli importi posti a base di gara.
    Inoltre, si rappresenta che nel quadro economico posto a base di gara è stato erroneamente computato in detrazione l’importo comprensivo di IVA (- € 78.512,60 – Voce a 1.2).
    Correttamente, l’importo da portare in detrazione sarebbe dovuto essere pari ad € 71.329,87 (ovvero quello al netto di IVA) come meglio esplicitato nella tabella a seguire.
    CER FRAZIONE ENTRATE TOTALI IVA TOTALE                        (IVA Inclusa)
    200101 Carta e cartone 6.341,37 € 634,14 € 6.975,51 €
    150101 Imballaggi in cartone 5.937,60 € 593,76 € 6.531,36 €
    150106 Corepla 64.878,11 € 6.487,81 € 71.365,92 €
    Ricrea 1.738,90 € 173,89 € 1.912,79 €
    Cial 3.201,22 € 320,12 € 3.521,34 €
    Oneri selezione e smaltimento sovvalli -17.235,13 € -1.723,51 € -18.958,64 €
    200102-150107 Vetro-imballaggi in vetro 4.275,90 € 427,59 € 4.703,49 €
    200110 Abbigliamento 1.777,50 € 177,75 € 1.955,25 €
    vari CER RAEE 414,40 € 41,44 € 505,57 €
        71.329,87 €   78.512,59 €

    In ragione di quanto innanzi rappresentato si chiede di chiarire se l’obbligo posto a carico dell’aggiudicatario relativo allo smaltimento dei rifiuti (rif. Art.17 del CSA) debba ritenersi un refuso o se l’appaltatore dovrà farsi carico anche degli oneri relativi agli smaltimenti dei rifiuti raccolti, nel qual caso si chiede di voler riformulare l’importo complessivo posto a base di gara a tutela della sostenibilità economica dell’appalto.

    4. Si chiede di chiarire l’importo della Garanzia Provvisoria.
    Al punto 10 del Bando e Disciplinare di gara si richiede la presentazione diuna Garanzia Provvisoria pari al 2% del prezzo di base dell’appalto e precisamente di importo pari a Euro 175.182,35”. Il suddetto importo corrisponde in effetti al 2% dell’importo del valore dell’appalto al netto degli oneri della sicurezza Eur 8.759.117,29.
    E’prassi calcolare la cauzione sul valore totale dell’appalto (servizio + oneri della sicurezza) e pertanto l’importo della cauzione dovrebbe essere Euro 176.792,97 (2% di Eur 8.839.648,30). Si chiede di chiarire l’importo della garanzia provvisoria.


     


    PUNTO 1 - Importo contrattuale
    L’importo contrattuale corretto come riportato nel bando e disciplinare di gara è di € 1.262.806,90.

    PUNTO 2 - Costi delle attrezzature e dei materiali di consumo
    In riferimento a tale punto si precisa che quanto riportato nel CSA risulta un refuso ma il dettaglio di quello da fornire è stato riportato nella relazione tecnica e precisamente “ELENCO DELLE ATTREZZATURE CALCOLATO SU BASE ANNUA” per un importo di € 25.501,00.

    PUNTO 3 - SMALTIMENTI E RICAVI CONAI
    I Codici CER da smaltire con costi a carico del concessionario sono dettagliatamente riportati nella relazione tecnica al punto 4) COSTO SMALTIMENTO ED ENTRATE. Non si rilevano incongruenze con il CSA precisando che non è previsto il costo di smaltimento presso impianti autorizzati della frazione organica, indifferenziato e ingombranti, che resta a carico dell’Ente. Alla ditta affidataria del servizio compete esclusivamente la raccolta e il trasporto.

    PUNTO 4 - Si chiede di chiarire l’importo della Garanzia Provvisoria.
    Erroneamente il valore è stato indicato al netto degli oneri della sicurezza ma l’importo della cauzione corretto deve essere di Euro 176.792,97 (2% di Eur 8.839.648,30).
     
    13/01/2021 10:56
  3. 05/01/2021 13:18 - In riferimento al requisito di carattere economico/finanziario richiesto al punto 7.2 lett. b) del disciplinare di gara, che recita “avere un fatturato specifico minimo annuo nel settore di attività dell’appalto riferito a ciascuno degli ultimi n. TRE esercizi finanziari disponibili di € 1.262.806,90 IVA esclusa.”, si chiede: tale requisito si intende soddisfatto esclusivamente se il concorrente ha maturato il sopra citato importo in OGNI SINGOLO ANNO DEL TRIENNIO (2017,2018,2019) o è possibile considerare l’importo da raggiungere come COMPLESSIVO del triennio?. Laddove fosse possibile considerare l’importo come complessivo, è possibile valutare esclusivamente il biennio 2018-2019?. Grazie

    Con riferimento al quesito proposto si precisa che il requisito di capacità economica finanziaria di cui al punto 7.2 lett. b), e precisamente il “Fatturato specifico minimo annuo” nel settore di attività oggetto dell’appalto, deve essere maturato per ogni singolo anno del triennio dal concorrente.
    13/01/2021 10:58
  4. 11/01/2021 11:37 - Con la presente si sollecita risposta al quesito formulato dalla scrivente e  registrato al Vs protocollo n° 781925 del 24/12/2020

    Si è proceduto in data odierna ad evadere le pertinenti risposte sulla scorta dei quesiti precedentemente formulati.
    Cordiali saluti
    13/01/2021 11:03
  5. 12/01/2021 12:58 - Buongiorno, la presente per comunicare che ad oggi 12.01.2021 non è ancora possibile generare PASSOE dal sito anac per gli operatori economici che intendono partecipare al bando di gara in oggetto.Si chiede di voler verificare. Grazie anticipatamente. Distinti saluti

    Si è proceduro a sbloccare con procedura sul portale anac la problematica inerente la generazione del PASSOE da parte degli operatori economici.
    14/01/2021 09:43
  6. 15/01/2021 10:28 - In riferimento al requisitio di capacità tecnica/professionale richiesto al punto 7.3 lettera a) del discplinare di gara che recita “il concorrente deve aver eseguito nell’ultimo triennio: un servizio analogo di igiene urbana con raccolta e spazzamento porta a porta, di importo minimo pari a €. 1.262.806,90 iva esclusa”, si chiede se l’importo minimo si riferisce ad ogni singolo anno del servizio o può intendersi come importo complessivo degli ultimi tre anni.?

    Importo complessivo dell’ultimo triennio
    15/01/2021 13:54

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@asmecomm.it - 800 955054

Attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 14 e dalle 14:30 alle 17:30

ASMECOMM

Via Carlo Cattaneo,9 Gallarate (VA)
Tel. 800 955054 - Email: assistenza@asmecomm.it - PEC: -