Gara - ID 448

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante MATERA
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA SOSTA A PAGAMENTO NELLA CITTA’ DI MATERA
CIG85911655A2
CUP
Totale appalto€ 6.245.267,82
Data pubblicazione 18/01/2021 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 11 Febbraio 2021 - 12:00
Scadenza presentazione offerteMercoledi - 17 Febbraio 2021 - 12:00 Apertura delle offerteGiovedi - 18 Febbraio 2021 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 98351 - Servizi di gestione di parcheggi
Descrizione

La concessione ha per oggetto il servizio di gestione dei parcheggi pubblici in superficie e in struttura, senza obbligo di custodia, ove la sosta è subordinata al pagamento di una somma, alle condizioni e alle tariffe fissate dal Comune di Matera, e comprende le seguenti prestazioni:
- la fornitura, installazione e manutenzione ordinaria e straordinaria degli apparecchi per il controllo del pagamento della sosta (parcometri);
- il servizio di accertamento delle violazioni al Codice della Strada in materia di sosta dei veicoli nelle aree affidate in concessione mediante gli ausiliari della sosta;
- la gestione del rilascio degli abbonamenti mensili agli aventi diritto;
- lo scassettamento dei parcometri, la contabilizzazione dei contanti ed il loro versamento su un conto corrente dedicato;
- la gestione, per rendicontazione e bilancio, delle entrate derivanti dai pagamenti on line o mediante specifiche app nonché dalla vendita delle
   tessere e degli abbonamenti che dovranno confluire sul medesimo conto corrente;
- il monitoraggio delle entrate tramite sistema centralizzato interrogabile direttamente dall’Ente concedente;
- la fornitura, l’installazione e la manutenzione della segnaletica stradale orizzontale e verticale, riferita al posizionamento dei parcometri e alla
  delimitazione degli stalli;
- la gestione dei parcheggi in struttura di Via P. Vena, Piazza C. Firrao, Via G. Saragat e Via Casalnuovo, anch’essi operanti senza obbligo di custodia;
- il numero dei parcheggi posti in gara è di 1.700;
- il canone concessorio da corrispondere al Comune concedente sarà pari al risultato derivante dall'offerta di gara, esclusivamente in aumento, espressa nei termini di percentuale unica sugli incassi, al netto dell’IVA, derivanti dalla concessione della gestione dei parcheggi, partendo  dalla  base minima del 40% degli incassi registrati, al netto dell’IVA;
- la controprestazione dell’Ente concedente a favore del concessionario consisterà nel garantire il diritto di quest’ultimo di gestire funzionalmente  e di sfruttare economicamente gli introiti del servizio, derivanti dal pagamento delle soste a mezzo parcometri e/o altro mezzo di controllo nel rispetto di quanto previsto dal Capitolato speciale;
- l’affidamento della concessione non prevederà spese a carico dell’Amministrazione Comunale.

Struttura proponente Comune di Matera
Responsabile del servizio Dott. Paolo Milillo Responsabile del procedimento Milillo Paolo
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf allegato-c-planimetrie-parcheggi-in-struttura - 2.54 MB
File pdf allegato-a-elenco-parcheggi - 212.76 kB
File pdf allegato-b-planimetrie-parcheggi-in-superficie - 3.16 MB
File pdf allegato-oe - 2.71 MB
File pdf capitolato-speciale - 695.55 kB
File pdf bando-concessione - 506.31 kB
File pdf allegato-nt - 755.20 kB
File doc istanza-di-ammissione - 173.50 kB
File doc patto-dintegrita - 192.50 kB
File pdf relazione-tecnico-illustrativa.pdf.signed - 1.01 MB
File pdf disciplinare-di-gara.pdf.signed - 738.48 kB
File pdf verbale-prima-seduta - 724.09 kB
File pdf verbale-seconda-seduta - 593.12 kB

Lotti

OggettoAFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA SOSTA A PAGAMENTO NELLA CITTA’ DI MATERA
CIG85911655A2
Totale lotto € 6.245.267,82
Durata 60 Mesi
Descrizione L’affidamento ha per oggetto la concessione del servizio di gestione della sosta a pagamento nella città di Matera
Categorie merceologiche 98351 - Servizi di gestione di parcheggi
Ulteriori informazioni

Seggio di gara

Atto di costituzione 0043 - 15/01/2021
Nome Ruolo CV
MILILLO PAOLO RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
PATIERNO GIACOMO TESTIMONE
DI BLASIO CATERINA TESTIMONE

Avvisi di gara

25/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA SOSTA A PAGAMENTO NELLA CITTA’ DI MATERA Lotto: AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Martedi - 02 Marzo 2021 - 11:00...
18/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA SOSTA A PAGAMENTO NELLA CITTA’ DI MATERA Lotto: AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Giovedi - 25 Febbraio 2021 - 10:00...
18/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA SOSTA A PAGAMENTO NELLA CITTA’ DI MATERA Lotto: AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Giovedi - 18 Febbraio 2021 - 16:00...
18/02/2021Modifica date procedura Aperta: AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA SOSTA A PAGAMENTO NELLA CITTA’ DI MATERA
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti11/02/2021 12:00Scadenza presentazione offerte17/02/2021 12:00Apertura delle offerte18/02/2021 ...

Chiarimenti

  1. 19/01/2021 13:05 - In riferimento al bando di gara relativo al servizio in oggetto, con la presente si chiede gentilmente:
     
    1. di indicare gli incassi derivanti dalla gestione del servizio oggetto del bando degli anni 2020 - 2019 – 2018 – 2017, specificando se al netto o lordo di IVA. Relativamente agli anni 2018, 2019 e 2020 si chiede la divisione degli incassi per mese e per tipologia (sosta breve, abbonamenti,  ecc…);
     
    1. di specificare l’importo del canone versato dal gestore per il servizio oggetto del bando negli anni 2020 -2019 - 2018 - 2017, specificando se al netto o lordo di IVA;
     
    1. di indicare a quali e quanti posti auto sono riferiti i suddetti incassi e canone derivanti dal servizio in oggetto negli anni 2020 - 2019 – 2018 – 2017, e quali tariffe venivano applicate in questi esercizi;
     
    1. di fornire la denominazione della ditta che ha gestito il servizio in oggetto negli ultimi quattro anni (2020 - 2019 - 2018 - 2017);
     
    1. conferma che per le aree oggetto della concessione non sia dovuto alcun tributo locale come ad esempio TARSU/TIA/TOSAP/TARES/TARI/TASI e/o altri tributi locali, presenti e futuri, oppure indicare l’importo dei tributi locali che dovessero intendersi applicabili, ed in caso affermativo di quantificarne l’importo relativo ad ogni singola area;
     
    1. conferma del diritto, da parte del gestore, di recupero delle tariffe evase e delle relative penali contrattuali ai sensi dell'art. 17, comma 132, legge 127/1997.
     
    1. conferma che nei max 30 fogli di cui dovrà essere composta l’offerta tecnica non siano ricompresi indice ed allegati planimetrici;
     
    1. se sull’allegato Offerta Economica vada apposta marca da bollo da € 16,00
     
    1. di specificare, con riguardo ai legali rappresentanti, procuratori, membri del collegio sindacale e dell’organismo di vigilanza, socio unico, se possa indicarsi il domicilio eletto per la carica anziché la residenza;

    Si richiede inoltre gentilmente la pubblicazione delle planimetrie delle aree in formato DWG.

    Rimanendo in attesa di gentile riscontro e ringraziando per la disponibilità, porgiamo distinti saluti.
     


    Risposta al chiarimento n. 1

    In riferimento al bando di gara relativo al servizio in oggetto, con la presente si chiede gentilmente:
    di indicare gli incassi derivanti dalla gestione del servizio oggetto del bando degli anni 2020 - 2019 – 2018 – 2017, specificando se al netto o lordo di IVA. Relativamente agli anni 2018, 2019 e 2020 si chiede la divisione degli incassi per mese e per tipologia (sosta breve, abbonamenti,  ecc…);

    Il Comune di Matera non possiede uno storico degli incassi inerenti i parcheggi a pagamento, in quanto nell’attuale gestione è stato previsto il pagamento di un canone  fisso a stallo, a prescindere dagli incassi registrati dal concessionario.

    di specificare l’importo del canone versato dal gestore per il servizio oggetto del bando negli anni 2020 -2019 - 2018 - 2017, specificando se al netto o lordo di IVA;
    Come detto al punto precedente, l’importo del canone annuale dovuto dal gestore/concessionario per ciascuno anno 2017, 2018, 2019, 2020 è stato quantificato in base ad un canone annuale fisso a stallo. In particolare, secondo quanto offerto dell’attuale concessionario in sede di gara per ciascuno stallo in superficie il canone dovuto è pari a € 248,00 euro, oltre I.V.A., mentre per ciascuno stallo in struttura il canone dovuto è pari a  €  186,00, oltre I.V.A.

    di indicare a quali e quanti posti auto sono riferiti i suddetti incassi e canone derivanti dal servizio in oggetto negli anni 2020 - 2019 – 2018 – 2017, e quali tariffe venivano applicate in questi esercizi;
    I posti auto oggetto dell’affidamento all’attuale gestore erano pari a 1.636, secondo quanto previsto dal capitolato originario e nel corso del contratto hanno subito diverse modifiche in relazione a esigenze di volta in volta intervenute. Le tariffe orarie applicate sono le seguenti:
    I) stalli in superficie:
    - “fascia A”: € 0,70 per ogni ora;
    - “fascia B”: € 0,50 per ogni ora;
    - Abbonamenti mensili in fascia A : massimo € 50,00 ( da praticare su stallo non definito);
    - Abbonamenti mensili in fascia B : massimo € 35,00 ( da praticare su stallo non definito);
    - Area antistante il Palazzo di Città: € 0,30 per ogni ora;
    II) stalli in struttura:
    a) Immobile Piazza Cesare Firrao:
    quota degli stalli destinati ad abbonamenti (fino a un massimo del 50%)
    - abbonamento mensile 24 ore: € 70,00;
    - abbonamento mensile 12 ore: € 40,00;
    - costo orario € 0,50;
    b) Immobile Via Lucana:
    quota degli stalli destinati ad abbonamenti (fino a un massimo del 50%)
    - abbonamento mensile 24 ore: € 50,00;
    - abbonamento mensile 12 ore: € 30,00;
    - abbonamento residenti di ZTL tariffa di abbonamento di €15,00 al mese, destinando a tale scopo il terzo livello del parcheggio;
    - costo orario auto € 0,50;
    - costo orario moto € 0,25;
    - costo orario autobus € 5,00;
    c) Immobile Via delle Nazioni Unite:
    quota degli stalli destinati ad abbonamenti (fino a un massimo del 70%)
    - abbonamento mensile 24 ore: € 40,00;
    - abbonamento mensile 12 ore: € 25,00;
    - costo orario auto € 0,50;
    - costo orario moto € 0,25;
    - costo orario autobus € 5,00.

    di fornire la denominazione della ditta che ha gestito il servizio in oggetto negli ultimi quattro anni (2020 - 2019 - 2018 - 2017);
    S.I.S.A.S. Service  srl con sede in Matera alla P.zza M. Bianco n. 10.

    conferma che per le aree oggetto della concessione non sia dovuto alcun tributo locale come ad esempio TARSU/TIA/TOSAP/TARES/TARI/TASI e/o altri tributi locali, presenti e futuri, oppure indicare l’importo dei tributi locali che dovessero intendersi applicabili, ed in caso affermativo di quantificarne l’importo relativo ad ogni singola area;​​​​​​​
    Come chiaramente previsto all’art. 5 comma 3 del Capitolato Speciale: “Il gestore non è tenuto al versamento della TOSAP o TARI sulle aree di parcheggio in superficie né sugli spazi occupati dalle altre attrezzature per la gestione del servizio, poiché le aree pubbliche restano nella piena disponibilità dell’Ente, il quale, su di esse, esercita i poteri autoritativi suoi propri”.

    conferma del diritto, da parte del gestore, di recupero delle tariffe evase e delle relative penali contrattuali ai sensi dell'art. 17, comma 132, legge 127/1997.
    Non è previsto nella gara bandita per il gestore il recupero delle tariffe evase e di eventuali penali contrattuali ai sensi dell'art. 17, comma 132, legge 127/1997, in quanto si applica esclusivamente la sanzione di cui all’art 7 del C.d.S. sia per l’omesso che per il parziale pagamento della tariffa dovuta.

    conferma che nei max 30 fogli di cui dovrà essere composta l’offerta tecnica non siano ricompresi indice ed allegati planimetrici; 
    L’offerta tecnica dovrà essere formulata in un numero di pagine non superiore a quello stabilito dal punto 17 del disciplinare di gara, ossia 30 pagine. Nel computo delle 30 pagine deve essere ricompreso anche l’indice mentre per quanto attiene gli allegati sono a disposizione ulteriori 30 pagine. 

    se sull’allegato Offerta Economica vada apposta marca da bollo da € 16,00​​​​​​​
    L’offerta economica è soggetta all’imposta di bollo pari a € 16,00.

    di specificare, con riguardo ai legali rappresentanti, procuratori, membri del collegio sindacale e dell’organismo di vigilanza, socio unico, se possa indicarsi il domicilio eletto per la carica anziché la residenza;​​​​​​​
    Con riguardo ai legali rappresentanti, procuratori, membri del collegio sindacale e dell’organismo di vigilanza, legali rappresentanti e procuratori del socio unico dovranno essere indicati entrambi, sia l’indirizzo del domicilio eletto per la carica sia quello della residenza.

    Si richiede inoltre gentilmente la pubblicazione delle planimetrie delle aree in formato DWG.
    Non sono disponibili planimetrie delle aree di sosta a pagamento oggetto della concessione della gestione in formato DWG.
    25/01/2021 14:16
  2. 20/01/2021 09:37 - Buongiorno,

    Con la presente si richiedono i dati relativi agli incassi al lordo dell’IVA degli ultimi 5 anni 2016/2020.
    Possibilmente si richiede di avere i dati suddivisi per mese di ciascuno degli anni indicati e con distinzione
    degli incassi derivanti da parcometri e da ognuno dei parcheggi a sbarre presenti in Città.
    Infine, se possibile, si chiede di conoscere anche il dato relativo agli incassi derivanti da abbonamenti.
    Cordiali saluti.


    Risposta al chiarimento n. 2

    Buongiorno, Con la presente si richiedono i dati relativi agli incassi al lordo dell’IVA degli ultimi 5 anni 2016/2020.
    Possibilmente si richiede di avere i dati suddivisi per mese di ciascuno degli anni indicati e con distinzione
    degli incassi derivanti da parcometri e da ognuno dei parcheggi a sbarre presenti in Città.
    Infine, se possibile, si chiede di conoscere anche il dato relativo agli incassi derivanti da abbonamenti.
    Cordiali saluti.


    Il Comune di Matera non possiede uno storico degli incassi inerenti i parcheggi a pagamento, in quanto nell’attuale gestione è stato previsto il pagamento di un canone  fisso a stallo, a prescindere dagli incassi registrati dal concessionario.

     
    29/01/2021 19:54
  3. 20/01/2021 11:25 - Con riferimento ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica, al punto E) è previsto un punteggio relativo all’organizzazione del parcheggio in struttura sottostante la sede comunale al di fuori dell’orario di ufficio (Max 5 punti).
    Si chiede di indicare quanti posti auto ci sono nel suddetto parcheggio?
    E’ disponibile una planimetria da poter utilizzare?
    Quali tariffe si possono eventualmente applicare?
    Ci sono già dei criteri di gestione da seguire?
    In attesa di risposte, cordiali saluti.
     


    Risposta al chiarimento n. 3

    Con riferimento ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica, al punto E) è previsto un punteggio relativo all’organizzazione del parcheggio in struttura sottostante la sede comunale al di fuori dell’orario di ufficio (Max 5 punti).
    Si chiede di indicare quanti posti auto ci sono nel suddetto parcheggio?
    E’ disponibile una planimetria da poter utilizzare?
    Quali tariffe si possono eventualmente applicare?
    Ci sono già dei criteri di gestione da seguire?
    In attesa di risposte, cordiali saluti.


    In relazione al parcheggio in struttura sottostante la sede comunale si forniscono le seguenti risposte:
    • i posti auto presenti attualmente sono pari a 82 (ottantadue);
    • al momento non si dispone di una planimetria, ma la struttura potrà essere visionata in sede di sopralluogo;
    • le tariffe applicabili saranno quelle previste per la fascia C, fatta salva la facoltà dell’Amministrazione Comunale di modificarle ai sensi dell’art. 3 del capitolato speciale;
    • l’organizzazione per la fruizione del parcheggio è affidata alla progettualità elaborata dall’operatore economico con l’unico vincolo del funzionamento per un pubblico indistinto al di fuori degli orari e dei giorni di apertura degli uffici comunali.
    29/01/2021 20:03
  4. 26/01/2021 10:16 - Salve, in relazione alla procedura in oggetto chiediamo di specificare se il requisito di capacità tecnica e professionale richiesto al punto 7.3, si riferisce ad un'unica gestione o può riferirsi a più gestioni, magari nello stesso comune?

    Grazie
     


    Risposta al chiarimento n. 4

    Salve, in relazione alla procedura in oggetto chiediamo di specificare se il requisito di capacità tecnica e professionale richiesto al punto 7.3, si riferisce ad un'unica gestione o può riferirsi a più gestioni, magari nello stesso comune?

    Grazie


    Ai fini della sussistenza dei requisiti di capacità tecnica e professionale, la gestione negli ultimi tre anni di un servizio analogo a quello oggetto di gara (minimo 1700 posti auto) deve intendersi unitaria, così come previsto dal disciplinare di gara. Pertanto non è possibile sommare più gestioni nell’ambito dello stesso Comune.

     
    29/01/2021 20:14
  5. 26/01/2021 11:04 - Buongiorno,

    Si richiede di indicare quale è il sistema gestionale in uso alla Polizia Locale.

    Grazie e buona giornata.


    Risposta al chiarimento n. 5

    Buongiorno,

    Si richiede di indicare quale è il sistema gestionale in uso alla Polizia Locale.

    Grazie e buona giornata.


    Il sistema gestionale attualmente in uso è fornito dalla ditta Servizi Locali s.p.a.
     
    29/01/2021 20:17
  6. 01/02/2021 11:36 - Buongiorno,

    si chiede gentilmente conferma che la Documentazione amministrativa debbe essere caricata soltanto sulla presente piattaforma e non anche sul sistema AVCpass.

    Grazie
    Cordiali saluti


    Risposta al chiarimento n. 6

    Buongiorno,
    si chiede gentilmente conferma che la Documentazione amministrativa debba essere caricata soltanto sulla presente piattaforma e non anche sul sistema AVCpass.
    Grazie
    Cordiali saluti


    In relazione al quesito formulato si evidenzia che la documentazione amministrativa allegata al paragrafo 16.1 lett. dalla a) alla i) del disciplinare di gara deve essere caricata sulla piattaforma telematica nell’apposita busta amministrativa, mentre i documenti comprovanti il possesso dei requisiti di capacità economica e finanziaria (fatturato) e dei requisiti di capacità tecnica e professionale devono essere inseriti nel sistema AVCPASS, previa registrazione all’apposito link sul portale AVCP (Servizi ad accesso riservato - AVCPASS) secondo le istruzioni ivi contenute.
     
    04/02/2021 13:29
  7. 02/02/2021 12:30 - Buongiorno,

    con riguardo ai requisiti di capacità economico finanziaria, si chiede conferma che i bilanci relativi agli anni 2017-2018-2019 debbano essere prodotti solo in caso di aggiudicazione.

    In attesa di cortese riscontro, si porgono distinti saluti. 


    Buongiorno,
    con riguardo ai requisiti di capacità economico finanziaria, si chiede conferma che i bilanci relativi agli anni 2017-2018-2019 debbano essere prodotti solo in caso di aggiudicazione.
    In attesa di cortese riscontro, si porgono distinti saluti. 


    Risposta al chiarimento n. 8

    La documentazione a comprova dei requisiti di capacità economica e finanziaria deve essere caricata sul sistema AVCPASS entro il termine di cui all’art. 13.8 del disciplinare di gara e quindi per le società di capitali devono essere caricati gli ultimi 3 (tre) bilanci approvati alla data di scadenza del termine di presentazione delle offerte corredati della nota integrativa.
     
    05/02/2021 12:43
  8. 03/02/2021 12:24 - In riferimento alla documentazione di gara, con la presente si chiede cortesemente di chiarire:

    - Se gli impianti di automazione dotati di barriere di ingresso/uscita, attualmente presenti presso i parcheggi in struttura, siano di proprietà dell'attuale concessionario dei servizi di sosta a pagamento, oppure siano di proprietà dell'Amministrazione Comunale e pertanto potranno essere utilizzati dall'aggiudicatario della procedura.

    Cordiali saluti


    Risposta al chiarimento n. 10

    In riferimento alla documentazione di gara, con la presente si chiede cortesemente di chiarire:
    - Se gli impianti di automazione dotati di barriere di ingresso/uscita, attualmente presenti presso i parcheggi in struttura, siano di proprietà dell'attuale concessionario dei servizi di sosta a pagamento, oppure siano di proprietà dell'Amministrazione Comunale e pertanto potranno essere utilizzati dall'aggiudicatario della procedura.
    Cordiali saluti


    Ad eccezione del parcheggio di Via Casalnuovo, tutti gli altri parcheggi non sono dotati di dispositivi automatici e/o di barriere di ingresso/uscita di proprietà comunale.
    Pertanto l’aggiudicatario, come analiticamente descritto all’art. 8 punto B del capitolato speciale dovrà fornire l’insieme delle apparecchiature necessarie alla gestione automatica dei parcheggi in struttura.
     
    08/02/2021 13:13
  9. 04/02/2021 13:35 - Con riferimento all’art. 7.3 del disciplinare ed al chiarimento n.4, si chiede di specificare se con il termine di “GESTIONE” si intende un unico contratto di concessione. Più precisamente, se un concorrente è titolare di un contratto di concessione per la gestione di posti auto su strada e di parcheggi in struttura nel medesimo comune, la cui somma di posti auto a pagamento è superiore a 1700, si conferma che il requisito si intende soddisfatto?  

    Grazie.


    Risposta al chiarimento n. 11

    Con riferimento all’art. 7.3 del disciplinare ed al chiarimento n.4, si chiede di specificare se con il termine di “GESTIONE” si intende un unico contratto di concessione. Più precisamente, se un concorrente è titolare di un contratto di concessione per la gestione di posti auto su strada e di parcheggi in struttura nel medesimo comune, la cui somma di posti auto a pagamento è superiore a 1700, si conferma che il requisito si intende soddisfatto?  
    Grazie.


    Come già evidenziato nella risposta al chiarimento n. 4 al quale si rinvia, ai fini della sussistenza dei requisiti di capacità tecnica e professionale il numero minimo di posti auto gestito deve rientrare nel medesimo affidamento. A tal fine pertanto potranno cumularsi posti auto in struttura e in superficie, purché riconducibili ad un unico contratto.
     
    08/02/2021 13:18
  10. 05/02/2021 08:56 - In riferimento alla documentazione di gara, con la presente si chiede cortesemente di chiarire:

    - Se sia previsto a carico dell'aggudicatario l'obbligo di sostenere il costo relativo all'utilizzo della piattaforma ASMECOMM e, in caso affermativo, quantificarne l'importo.
    Distinti saluti.
     


    Risposta al chiarimento n. 12

    In riferimento alla documentazione di gara, con la presente si chiede cortesemente di chiarire:
    - Se sia previsto a carico dell'aggiudicatario l'obbligo di sostenere il costo relativo all'utilizzo della piattaforma ASMECOMM e, in caso affermativo, quantificarne l'importo.
    Distinti saluti.


    L’utilizzo della piattaforma è gratuito e, come previsto dal paragrafo 22 del disciplinare di gara, a carico dell’aggiudicatario sono previste soltanto le spese contrattuali e quelle relative alla pubblicazione del bando.
     
    08/02/2021 13:27
  11. 02/02/2021 16:56 - In riferimento alla documentazione di gara, con la presente si chiede cortesemente di chiarire:
    - Se il concessionario dei servizi debba farsi carico dei costi relativi alle utenze dei parcheggi in struttura;
    - Quale sia stato il costo delle utenze energetiche ed idriche nel corso degli anni 2019 e 2020;
    - Se i parcheggi in struttura sono dotati di Certificati di Prevenzione Incendi in corso di validità ed in caso affermativo si chiede di riceverne copia, in modo da approfondire gli aspetti legati agli obblighi di manutenzione ordinaria.
     


    Risposta al chiarimento n. 9

    In riferimento alla documentazione di gara, con la presente si chiede cortesemente di chiarire:
    - Se il concessionario dei servizi debba farsi carico dei costi relativi alle utenze dei parcheggi in struttura;
    - Quale sia stato il costo delle utenze energetiche ed idriche nel corso degli anni 2019 e 2020;
    - Se i parcheggi in struttura sono dotati di Certificati di Prevenzione Incendi in corso di validità ed in caso affermativo si chiede di riceverne copia, in modo da approfondire gli aspetti legati agli obblighi di manutenzione ordinaria.


    Come previsto dall’art. 6 del capitolato speciale, il concessionario dovrà farsi carico, fra l’altro, anche nei parcheggi in struttura, di tutti i contratti di fornitura dei servizi (acqua, energia elettrica, gas, telefono).
    Il costo delle utenze è stato stimato nella relazione tecnica – illustrativa in € 3.000,00 annui per tutta la durata della concessione. Si tenga conto che nell’attuale gestione il parcheggio di Via Vena non è stato fruibile dall’01.03.2020 per lavori di straordinaria manutenzione, mentre il parcheggio di Via Casalnuovo non rientrava nel corrente affidamento. In ogni caso nella relazione tecnico – illustrativa si dà atto della quantificazione delle spese di manutenzione e di gestione dei parcheggi.
    Tutti i parcheggi in struttura sono muniti di validi certificati di prevenzione incendi, i quali potranno essere visionati ed eventualmente estratti in copia direttamente presso gli uffici di questa Stazione Appaltante.
     
    08/02/2021 14:44
  12. 02/02/2021 12:25 - Dom.1 Capitolato Speciale

    In relazione a quanto disposto dall’art. 6 del capitolato Speciale, ovvero alla applicazione della clausola di salvaguardia come previsto dall’art.50 del  Codice degli Appalti, si richiede di conoscere ulteriori informazioni inerenti l’elenco del personale attualmente impiegato ovvero :
    - Anzianità di servizo
    - Livello 
    - Eventuali benefit/superminimi
    - numero di ore di lavoro
    Il tutto differenziato per ciascun CCNL applicato. 

    Domanda 2 – Capitolato Speciale. 
    Alla luce delle informazioni apprese dalla stampa inerenti la imminente cantierizzazione dell’area di Piazza della Visitazione in cui insistono attualmente 140 stalli indicati nel disciplinare, si richiede di conoscere una stima dei tempi di disponibilità degli stessi nell’ambito della  concessione atteso che, l’eventuale esclusione incide in maniera imponente sull’equilibrio economico dell’appalto.

    Domanda 3 – Capitolato Speciale
    Alla luce delle recenti informazioni apprese dalla stampa inerenti la possibile rimodulazione delle tariffe e orari di presdio, richiesta da alcuni consiglieri cominali, si richiede di conoscere una stima delle tempistiche di mantenimento dei valori indicati nel capitolato e nei documenti allegati, atteso che gli stessi valori contribuiscono alla definizione del quadro economico dell’appalto. 

    Domanda 4 – Capitolato Speciale

    Si richiede di conoscere i parametri che hanno portato la stazione appaltante  alla stima della percentuale di occupazione e relativo incasso annuo degli stalli del parcheggio in struttura di Via Saragat.

    Domanda 5 – Disciplinare di Gara

    Alla luce del particolare momento, che  comporta difficoltà operative  oggettive  per la predisposizione dei documenti necessari alla partecipazione alla gara (incontri con i formitori di infrastrutture, scelta delle piattaforme tecnologiche etcc), si richiede la possibilità di una deroga temporale dei  termini di scadenza della stessa. 


    Risposta al chiarimento n. 7

    Dom.1 Capitolato Speciale
    In relazione a quanto disposto dall’art. 6 del capitolato Speciale, ovvero alla applicazione della clausola di salvaguardia come previsto dall’art.50 del  Codice degli Appalti, si richiede di conoscere ulteriori informazioni inerenti l’elenco del personale attualmente impiegato ovvero :
    - Anzianità di servizo
    - Livello 
    - Eventuali benefit/superminimi
    - numero di ore di lavoro
    Il tutto differenziato per ciascun CCNL applicato. 


    Come illustrato nella relazione tecnica facente parte integrante degli atti di gara, il costo del personale è stato stimato nell’arco del quinquennio in € 2.054.000,00. Tale importo tiene conto dell’inquadramento dei singoli dipendenti con contratto a tempo pieno nei rispettivi CCNL, che pure vengono citati nella medesima relazione e dei costi correlati agli eventuali scatti di anzianità e ai rinnovi contrattuali.

    Domanda 2 – Capitolato Speciale. 
    Alla luce delle informazioni apprese dalla stampa inerenti la imminente cantierizzazione dell’area di Piazza della Visitazione in cui insistono attualmente 140 stalli indicati nel disciplinare, si richiede di conoscere una stima dei tempi di disponibilità degli stessi nell’ambito della  concessione atteso che, l’eventuale esclusione incide in maniera imponente sull’equilibrio economico dell’appalto.


    Non sono noti i tempi di realizzazione dei lavori su Piazza della Visitazione, in quanto ad oggi la relativa procedura di appalto risulta sospesa. Pertanto i 140 stalli allocati in Piazza della Visitazione rientrano nei parcheggi in superficie che saranno affidati in concessione all’aggiudicatario della gara.

    Domanda 3 – Capitolato Speciale
    Alla luce delle recenti informazioni apprese dalla stampa inerenti la possibile rimodulazione delle tariffe e orari di presdio, richiesta da alcuni consiglieri cominali, si richiede di conoscere una stima delle tempistiche di mantenimento dei valori indicati nel capitolato e nei documenti allegati, atteso che gli stessi valori contribuiscono alla definizione del quadro economico dell’appalto. 


    Le tariffe e gli orari di attivazione dei parcheggi a pagamento sono quelli indicati nel capitolato speciale, il quale tuttavia all’art. 3 prevede una riserva in capo all’ente concedenti di:
    • modificare nel corso della concessione le tariffe, i tempi di sosta, la superficie delle aree destinate a parcheggio a pagamento nonché le categorie di utenti aventi diritto all’esenzione dal pagamento, senza che ciò possa dar luogo ad alcuna pretesa economica da parte del concessionario;
    • ridurre, ampliare o variare, in qualsiasi momento e a suo insindacabile giudizio, le aree adibite a parcheggio per esigenze di carattere pubblico o motivi legati alla trasformazione del territorio o organizzativi legati all’offerta della sosta cittadina, o per scelte dell’Amministrazione Comunale, per es. in conseguenza dell’adozione di piani del traffico e simili, o a seguito di interventi di manutenzione straordinaria, o in via temporanea per manifestazioni organizzate e/o patrocinate dal Comune o comunque autorizzate dalle competenti Autorità ….. Per tutte le situazioni descritte la Ditta aggiudicataria non potrà avanzare alcuna pretesa economica nei confronti del Comune né chiedere la modifica della percentuale del canone di concessione;
    • sospendere, modificare o interdire la sosta nelle aree destinate al parcheggio a pagamento al fine di permettere l’esecuzione di lavori privati di manutenzione o di nuove opere o la realizzazione di lavori pubblici o in occasione di manifestazioni o eventi di interesse pubblico (festa patronale, concerti, processioni, cortei, scioperi, manifestazioni politiche ecc.) o per ragioni di ordine e sicurezza pubblica ravvisati dalla competente Autorità, senza che il concessionario possa pretendere alcuna forma di compensazione in relazione al minore servizio reso.

    Domanda 4 – Capitolato Speciale
    Si richiede di conoscere i parametri che hanno portato la stazione appaltante  alla stima della percentuale di occupazione e relativo incasso annuo degli stalli del parcheggio in struttura di Via Saragat.


    Come dettagliatamente indicato nella relazione tecnico-illustrativa, il tasso di occupazione del parcheggio di Via Saragat è stato calcolato, ipotizzando un utilizzo soltanto giornaliero e dunque senza abbonamento. La percentuale di occupazione stimata, pari al 15,70 % è la risultante di diversi fattori (ubicazione, livello di residenzialità, facilità di accesso, contesto urbanistico, vicinanza di uffici pubblici, ecc…) che sono stati complessivamente valutati.

    Domanda 5 – Disciplinare di Gara

    Alla luce del particolare momento, che  comporta difficoltà operative  oggettive  per la predisposizione dei documenti necessari alla partecipazione alla gara (incontri con i formitori di infrastrutture, scelta delle piattaforme tecnologiche etcc), si richiede la possibilità di una deroga temporale dei  termini di scadenza della stessa. 


    Non si ravvisano al momento esigenze che possano giustificare una proroga del termine per la ricezione delle offerte, che dunque rimane confermato per il 17.02.2021.
     
    08/02/2021 14:51
  13. 08/02/2021 14:26 - Buongiorno, la scrivente società, primaria a livello nazionale nella gestione delle aree di sosta sia su strada (ON e OFF-STREET), in diverse realtà capoluogo sul territorio, che ospedaliere,
    ha effettuato il sopralluogo obbligatorio in data omissis, con la convinta intenzione di partecipare alla procedura de quo.
    Deve, tuttavia, far fronte ad una perdurante riduzione di organico causa emergenza COVID-19, riscontrando per questo complessità e rallentamenti nel lavoro di studio e confezionamento
    delle migliori proposte progettuali ed economiche da presentare in sede di offerta.
    Ciò è principalmente causato dalle difficoltà logistiche per i sopralluoghi (oltre a quello obbligatorio già effettuato) sulle aree interessate dalla concessione, per i trasferimenti da fuori regione,
    visto il numero di strutture ed aree oggetto della gestione, le cui peculiarità vanno ulteriormente e necessariamente approfondite.
    Per tutto quanto sopra si richiede, anche al fine del favor partecipazionis, della par condicio e dell'ampliamento della platea dei concorrenti, a tutto vantaggio dell'Amministrazione Concedente,
    una proroga dei termini indicati per proporre offerta, anche al fine di poter inviare proposte progettuali complete e strutturate ad hoc per la realtà della Città di Matera.
    Con l’auspicio di ricevere un positivo riscontro alla presente istanza, inviamo i nostri migliori saluti.
     


    Risposta al chiarimento n. 15

    Buongiorno, la scrivente società, primaria a livello nazionale nella gestione delle aree di sosta sia su strada (ON e OFF-STREET), in diverse realtà capoluogo sul territorio, che ospedaliere,
    ha effettuato il sopralluogo obbligatorio in data omissis, con la convinta intenzione di partecipare alla procedura de quo.
    Deve, tuttavia, far fronte ad una perdurante riduzione di organico causa emergenza COVID-19, riscontrando per questo complessità e rallentamenti nel lavoro di studio e confezionamento
    delle migliori proposte progettuali ed economiche da presentare in sede di offerta.
    Ciò è principalmente causato dalle difficoltà logistiche per i sopralluoghi (oltre a quello obbligatorio già effettuato) sulle aree interessate dalla concessione, per i trasferimenti da fuori regione,
    visto il numero di strutture ed aree oggetto della gestione, le cui peculiarità vanno ulteriormente e necessariamente approfondite.
    Per tutto quanto sopra si richiede, anche al fine del favor partecipazionis, della par condicio e dell'ampliamento della platea dei concorrenti, a tutto vantaggio dell'Amministrazione Concedente,
    una proroga dei termini indicati per proporre offerta, anche al fine di poter inviare proposte progettuali complete e strutturate ad hoc per la realtà della Città di Matera.
    Con l’auspicio di ricevere un positivo riscontro alla presente istanza, inviamo i nostri migliori saluti.


    Come già evidenziato nella risposta al chiarimento n. 7, al quale si rinvia, non si ravvisano al momento esigenze che possano giustificare una proroga del termine per la ricezione delle offerte, che dunque rimane confermato per il 17.02.2021.



     
    08/02/2021 15:04
  14. 08/02/2021 13:50 - Salve, 
    si fa presente che in relazione ai quesiti inviati il 02/02/2021 alle ore 12.15, la risposta al quesito n.5 non è pervenuta. 
    cordiali saluti. 
     


    Risposta al chiarimento n. 14

    Salve, 
    si fa presente che in relazione ai quesiti inviati il 02/02/2021 alle ore 12.15, la risposta al quesito n.5 non è pervenuta. 
    cordiali saluti. 


    Con la presente si rimanda alla risposta presente in piattaforma e precisamente “risposta al chiarimento n. 7”.
    08/02/2021 15:06
  15. 09/02/2021 10:35 - Con riferimento alla procedura si chiede:
    - poichè il Parcheggio Via Lucana presenta anche stalli di sosta per autobus, chiediamo se la gestione o il controllo di tali posti per bus sia da considerare a carico del gestore o comunque da ricomprendere in qualunque modo nel sistema a barriere di gestione del parcheggio in struttura.

    Grazie
     


    Risposta al chiarimento n. 16

    Con riferimento alla procedura si chiede:
    - poichè il Parcheggio Via Lucana presenta anche stalli di sosta per autobus, chiediamo se la gestione o il controllo di tali posti per bus sia da considerare a carico del gestore o comunque da ricomprendere in qualunque modo nel sistema a barriere di gestione del parcheggio in struttura.
    Grazie


    Il parcheggio di Via Lucana non sarà destinato ad ospitare autobus. Infatti le planimetrie allegate al capitolato speciale non contemplano la possibilità di sosta per tale tipologia di veicoli.

     
    11/02/2021 18:30
  16. 10/02/2021 10:35 - Con riferimento alla presente procedura si chiede:
    - se gli impianti e le attrezzature installate dal nuovo gestore dovranno essere rimossi al termine del periodo di gestione (restando di proprietà del concessionario) oppure resteranno di proprietà del Concedente;
    - per la formulazione dell’offerta economica, tramite generazione del relativo documento nel portale, se per esempio un concorrente volesse offrire un rialzo del 5% rispetto al 40% posto a base di gara, nel campo a disposizione nel portale bisogna inserire “5” oppure “45”?

    Grazie.


    Risposta al chiarimento n. 17

    Con riferimento alla presente procedura si chiede:
    - se gli impianti e le attrezzature installate dal nuovo gestore dovranno essere rimossi al termine del periodo di gestione (restando di proprietà del concessionario) oppure resteranno di proprietà del Concedente;
    - per la formulazione dell’offerta economica, tramite generazione del relativo documento nel portale, se per esempio un concorrente volesse offrire un rialzo del 5% rispetto al 40% posto a base di gara, nel campo a disposizione nel portale bisogna inserire “5” oppure “45”?
    Grazie.


    Come stabilito all’art. 2 del capitolato speciale, la stazione appaltante si è riservata la facoltà di acquisire o meno al termine della concessione le opere e le attrezzature installate dalla ditta concessionaria.
    Come previsto all’art. 18 del disciplinare di gara la percentuale di rialzo deve includere anche la percentuale a base d’asta. Quindi il valore da indicare nel campo dedicato è dato dalla somma fra il 40% e l’ulteriore rialzo offerto dall’operatore economico.
    Peraltro il paragrafo 19.4 del disciplinare di gara stabilisce che un’offerta inferiore al 40% darà luogo all’esclusione dell’operatore economico.
     
    11/02/2021 18:36
  17. 06/02/2021 18:29 - Salve,
    si chiede cortesemente  di chiarire se i sistemi di controllo in cloud proposti per la gestione dei dati contabili dei parcometri, dell’occupazione degli stalli, dell’ emissione e controllo degli  abbonamenti, etc.  dovranno essere  necessariemente ceritificati  Agid o potranno essere proposte  soluzioni proprie non certificate Agid e non presenti  sul relativo market. 
    Nel caso di obbligo di tale requisito normativo (certificazione Agid del sistema proposto) dovrà essere prodotta attestazione in fase di partecipazione?!?
    Grazie e buon lavoro



     


    Risposta al chiarimento n. 13

    Salve,
    si chiede cortesemente  di chiarire se i sistemi di controllo in cloud proposti per la gestione dei dati contabili dei parcometri, dell’occupazione degli stalli, dell’ emissione e controllo degli  abbonamenti, etc.  dovranno essere  necessariamente ceritificati  Agid o potranno essere proposte  soluzioni proprie non certificate Agid e non presenti  sul relativo market. 
    Nel caso di obbligo di tale requisito normativo (certificazione Agid del sistema proposto) dovrà essere prodotta attestazione in fase di partecipazione?!?
    Grazie e buon lavoro


    I sistemi di controllo in cloud che l’aggiudicatario utilizzerà nella gestione del servizio dovranno consentire il riuso e l’interoperabilità dei dati nonché garantire che gli stessi rimangano nella disponibilità dell’Amministrazione Comunale al termine della concessione. Pertanto, tali sistemi, anche ove non qualificati secondo le procedure Cloud Marketplace di AgID, se muniti delle predette caratteristiche, saranno ritenuti ammissibili.
     
    11/02/2021 18:49
  18. 10/02/2021 12:28 - Oggetto : Numero di parcometri

    Salve, 
    nel capitolato speciale è indicato che il numero di parcometri deve essere non inferiore a rapporto di 1:25 rispetto al numero degli stalli in superficie o almeno uno per strada. Tale rapporto genera un minimo di 34 parcometri. A questi vanno aggiunti ulteriori 2 parcometri da conservare in magazzino. Nella tabella della stima dei costi sono indicati solo 22 parcometri. E’ da considerarsi un refuso e di conseguenza la tabella dovrà essere rimodulata con dei nuovi valori ?
    grazie


    Risposta al chiarimento n. 19

    Salve, 
    nel capitolato speciale è indicato che il numero di parcometri deve essere non inferiore a rapporto di 1:25 rispetto al numero degli stalli in superficie o almeno uno per strada. Tale rapporto genera un minimo di 34 parcometri. A questi vanno aggiunti ulteriori 2 parcometri da conservare in magazzino. Nella tabella della stima dei costi sono indicati solo 22 parcometri. E’ da considerarsi un refuso e di conseguenza la tabella dovrà essere rimodulata con dei nuovi valori ?
    grazie


    Nella relazione tecnica – illustrativa si dà atto della quantificazione delle spese di acquisto per un numero minimo di  42 parcometri per un importo di € 220.000,00 complessivi, da spalmarsi sulla durata della concessione in considerazione dei costi di ammortamento. Pertanto il numero 22 riportato nella citata relazione è da considerarsi come mero refuso.
     
    11/02/2021 19:10
  19. 10/02/2021 17:32 - Buonasera
    1) l'imposta di bollo di € 16  viene richiesta solo sull'offerta economica o anche sull'istanza, inoltre si richiede il codice ufficio da indicare nei "Dati del versamento" del Modello F23.
    2) In relazione ai parcheggi in struttura si richiede di conoscere lo stato e l’intestazione del certificato di prevenzione incendi con l’eventuale scadenza.
    Distinti saluti.
     


    Risposta al chiarimento n. 20

    Buonasera
    1) l'imposta di bollo di € 16  viene richiesta solo sull'offerta economica o anche sull'istanza, inoltre si richiede il codice ufficio da indicare nei "Dati del versamento" del Modello F23.
    2) In relazione ai parcheggi in struttura si richiede di conoscere lo stato e l’intestazione del certificato di prevenzione incendi con l’eventuale scadenza.
    Distinti saluti.


    L’imposta di bollo di € 16,00 è richiesta solo per l’offerta economica in quanto ha anche natura di istanza alla stazione appaltante per partecipazione alla gara.
    Il codice ufficio da indicare nei dati del versamento modello F23 è il seguente TCF.
    I parcheggi in struttura oggetto di gara sono muniti dei relativi certificati di prevenzione incendi, che risultano intestati agli attuali rispettivi gestori. Indipendentemente dalla scadenza, l’aggiudicatario dovrà procedere alla voltura degli stessi anche ai fini dei successivi rinnovi.
     
    11/02/2021 19:17
  20. 11/02/2021 06:24 - Con riferimento all’applicazione della “Clausola sociale” ed in particolare a quanto riportato nella Relazione tecnico-illustrativa “…...Con l’applicazione integrale della clausola sociale ovvero con il totale riassorbimento da parte del nuovo concessionario della forza lavoro….”, si chiede se sia possibile il parziale assorbimento del personale, ovvero con diverse percentuali di Part Time rispetto alle attuali.

    Grazie


    Risposta al chiarimento n. 21

    Con riferimento all’applicazione della “Clausola sociale” ed in particolare a quanto riportato nella Relazione tecnico-illustrativa “…...Con l’applicazione integrale della clausola sociale ovvero con il totale riassorbimento da parte del nuovo concessionario della forza lavoro….”, si chiede se sia possibile il parziale assorbimento del personale, ovvero con diverse percentuali di Part Time rispetto alle attuali.
    Grazie


    Secondo quanto stabilito dall’art. 6 lett. v) del capitolato speciale, in capo al concessionario vi è l’obbligo di assorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze dell’aggiudicatario uscente, come previsto dall’art. 50 del d. lgs. n. 50/2016 e di garantire l’applicazione dei CCNL di Settore. Inoltre nella relazione tecnico illustrativa sono stati stimati i costi massimi correlati all’assorbimento totale della forza lavoro in carico all’operatore attuale. Pertanto in base alla stima effettuata, il mantenimento degli standard occupazionali integrali si presenta finanziariamente sostenibile.
     
    11/02/2021 19:25
  21. 10/02/2021 11:22 - Buongiorno,

    Con la presente si richiede di indicare le date di scadenza dei CPI per ciascuna delle strutture di parcheggio oggetto di Gara, inclusa quella sottostante la Sede Comunale.
    Cordiali saluti.


    Risposta al chiarimento n. 18
    Buongiorno,
    Con la presente si richiede di indicare le date di scadenza dei CPI per ciascuna delle strutture di parcheggio oggetto di Gara, inclusa quella sottostante la Sede Comunale.
    Cordiali saluti.


    Come già evidenziato nella risposta al chiarimento n. 20 i certificati di prevenzione incendi sono tuttora in corso di validità e risultano volturati in capo agli attuali gestori. Relativamente al parcheggio sottostante la sede comunale si procederà all’attivazione del CPI all’esito della gara, qualora venga attribuito il punteggio di cui al punto E) dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica in relazione all’organizzazione del medesimo parcheggio.
     
    13/02/2021 12:28
  22. 11/02/2021 11:01 - Si chiede di confermare che i codici Ateco 52.21.5 - 62.01 - 89.99.1 siano compatibili con i codici CPV assegnati all'appalto
    Grazie
     


    Risposta al chiarimento n. 22

    Si chiede di confermare che i codici Ateco 52.21.5 - 62.01 - 89.99.1 siano compatibili con i codici CPV assegnati all'appalto
    Grazie


    I codici CPV riguardano la classificazione unica utilizzate per la descrizione dell’oggetto dell’appalto. Per quanto riguarda i requisiti speciali si rinvia all’art. 7 del disciplinare di gara sia per quelli di idoneità che per quelli di capacità economica e finanziaria e di capacità tecnica e professionale.
     
    13/02/2021 12:40
  23. 11/02/2021 11:30 - "Spett.le Ente,

    in merito alla procedura di gara per l'affidamento del servizio di gestione della sosta a pagamento (CIG: 85911655A2) si chiede di chiarire un punto dell'art.5 del Capitolato, intitolato "Gestione economica dei parcheggi e canone di concessione". In particolare si chiede di specificare se:
    1) il punto in cui si dice che "il gestore non è tenuto al versamento della TOSAP o TARI" sia da intendersi "il gestore non è tenuto al versamento della TOSAP e TARI"
    2) il gestore, oltre a non essere tenuto al versamento della TOSAP e della TARI sulle aree di parcheggio in superficie, non sia tenuto al versamento degli stessi tributi anche sulle aree di parcheggio in struttura.

    Grazie.


    Risposta al chiarimento n. 23

    Spett.le Ente,
    in merito alla procedura di gara per l'affidamento del servizio di gestione della sosta a pagamento (CIG: 85911655A2) si chiede di chiarire un punto dell'art.5 del Capitolato, intitolato "Gestione economica dei parcheggi e canone di concessione". In particolare si chiede di specificare se:
    1) il punto in cui si dice che "il gestore non è tenuto al versamento della TOSAP o TARI" sia da intendersi "il gestore non è tenuto al versamento della TOSAP e TARI"
    2) il gestore, oltre a non essere tenuto al versamento della TOSAP e della TARI sulle aree di parcheggio in superficie, non sia tenuto al versamento degli stessi tributi anche sulle aree di parcheggio in struttura.
    Grazie.

    In relazione ai quesiti posti si specifica quanto segue:
    • per le aree di parcheggio in superficie e per gli spazi occupati dalle altre strutture per la gestione del servizio non è dovuta né la TOSAP né la TARI;
    • per i parcheggi in struttura è previsto il solo versamento della TARI.
    13/02/2021 12:45

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@asmecomm.it - 800 955054

Attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 14 e dalle 14:30 alle 17:30

ASMECOMM

Via Carlo Cattaneo,9 Gallarate (VA)
Tel. 800 955054 - Email: assistenza@asmecomm.it - PEC: piattaforma@asmepec.it