Gara - ID 614

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante SAN GIOVANNI A PIRO
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi tecnici
PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL “SERVIZIO DI PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA E COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE PER INTERVENTI DI SOMMA URGENZA PER LA MESSA IN SICUREZZA DELL'ABITATO DI SCARIO IN LOCALITA' SANT'ANNA" – CUP: H83H20000000001 – CIG: 8606341145
CIG8606341145
CUPH83H20000000001
Totale appalto€ 154.939,42
Data pubblicazione 29/01/2021 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 11 Febbraio 2021 - 12:00
Scadenza presentazione offerteMercoledi - 17 Febbraio 2021 - 12:00
Categorie merceologiche
  • 71 - Servizi architettonici, di costruzione, ingegneria e ispezione
DescrizionePROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL “SERVIZIO DI PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA E COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE PER INTERVENTI DI SOMMA URGENZA PER LA MESSA IN SICUREZZA DELL'ABITATO DI SCARIO IN LOCALITA' SANT'ANNA" – CUP: H83H20000000001 – CIG: 8606341145
Struttura proponente COMUNE DI SAN GIOVANNI A PIRO
Responsabile del servizio PAOLO FERRARO Responsabile del procedimento FERRARO PAOLO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File zip atti-di-gara - 2.40 MB
File pdf allegato-oe - 2.71 MB

Chiarimenti

  1. 01/02/2021 16:19 -

    1. Ai sensi dell’art. 3 del D.Lgs50/2016 comma oo-bis, si chiede conferma che la prestazione principale sia quella relativa alla categoria di strutture speciali S.05, di importo superiore rispetto a quella di viabilità in V.01;
    Risposta: 
    Si conferma che la prestazione principale è la S.05
    1. Si chiede conferma ai sensi della disciplina D.Lgs50/2016 art 48 comma 2 che in caso di partecipazione in Raggruppamento Temporaneo di tipo verticale, attesa la dimostrazione dei requisiti da parte del RTP nel suo complesso, alcuni mandanti possano partecipare al raggruppamento senza fornire requisiti in fase di gara per alcuna delle due categorie (S05 e V01) indicate al punto 7.3.h, impegnandosi ad espletare parte del servizio in fase di esecuzione per una delle due categorie.
    Ad esempio:
    mandante 1
    Requisito in fase di gara 0 S.05, 0 in V.01;
    Percentuale di esecuzione 10% in S.05, 0 in V.01;
     
    Risposta:
    Nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo verticale ciascun componente deve possedere il requisito dell’elenco dei servizi di cui al precedente punto 7.3 lett. h) in relazione alle prestazioni che intende eseguire, fermo restando che la mandataria deve possedere il requisito relativo alla prestazione principale.
    Nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo verticale ciascun componente deve possedere il requisito dei due servizi di punta di cui al precedente punto 7.3 lett h) in relazione alle prestazioni che intende eseguire, fermo restando che la mandataria deve possedere il requisito relativo alla prestazione principale.
    1. Relativamente ai requisiti del gruppo di lavoro, di cui alla tabella al punto 7.1 (pag 12) del disciplinare, si chiede conferma che, nonostante i progettisti civili siano 2, il tecnico incaricato del coordinamento delle prestazioni specialistiche sia uno;
    Risposta:
    Il coordinamento delle prestazioni deve essere fatto da un unico professionista 
    1. In riferimento alla Professionalità ed Adeguatezza dell’Offerta Tecnica (Criterio A) descritte a pag.38 si chiede di chiarire la differenza tra il sub-criterio A1 ed A2. Inoltre, si chiede conferma che le schede di servizi affini da presentare, come descritto nella tabella al punto 18.1 (pag 42), siano numero 3 schede, in particolare:
      A.1 – I servizio (profilo tecnologico);
      A.2 – II Servizio (profilo paesaggistico);
      A.3 – III Servizio (profilo ambientale);
    Risposta:
    1. Per il criterio A2 viene scelto dal concorrente il servizio ritenuto particolarmente significativo della capacità di realizzare la prestazione richiesta sotto il profilo tecnico.
    2. Si intendono tre schede descrittive di ogni intervento
    1. Fermo restando il possesso dei requisiti tecnici e professionali in categoria S.05 come richiesto ai punti 7.3.h e 7.3.i del disciplinare di gara, per la redazione dell’offerta tecnica (punto 18.1), data la natura delle prestazioni oggetto di affidamento, si chiede la possibilità di presentare schede di servizi affini certificati da altre pubbliche amministrazioni in categoria S.04;
    Risposta:
    La categoria S.05 è distinta dal D.M. 17/06/2016 dalla categoria S.04
     
    01/02/2021 18:57
  2. 05/02/2021 18:27 -

    Con la presente si chiede:
    quesito n. 1) A pagina 38 del disciplinare è riportato: 
     
    "A.1) Per la valutazione delle caratteristiche di professionalità e di adeguatezza dell’offerta in merito al SUBCRITERIO A1, il concorrente dovrà presentare opportuna documentazione descrittiva, grafica e fotografica di un numero massimo di tre servizi di ingegneria ed architettura ritenuti dal medesimo particolarmente significativi della capacità di realizzare la prestazione richiesta sotto il profilo tecnico. I servizi dovranno essere scelti fra le prestazioni professionali rese qualificabili affini o analoghi a quelli oggetto dell’affidamento.
     
    A.2) Per la valutazione delle caratteristiche di professionalità e di adeguatezza dell’offerta in merito al SUBCRITERIO A2, il concorrente dovrà presentare opportuna documentazione descrittiva, grafica e fotografica di un numero massimo di un servizio di ingegneria ed architettura ritenuto dal medesimo particolarmente significativo della capacità di realizzare la prestazione richiesta sotto il profilo tecnico. I servizi dovranno essere scelti fra le prestazioni professionali rese qualificabili affini o analoghi a quelli oggetto dell’affidamento."
     
    Dunque 4 servizi totali: 3 servizi per il subcriterio A.1 e 1 servizio per il subcriterio A.2.
     
    Nella tabella riportata invece a pagina 42 del Disciplinare viene riportata la seguente dicitura: 
     
    "A.1: Il primo servizio dovrà essere significativo della propria capacità a realizzare la prestazione sotto il profilo tecnologico relativamente ad un servizio afferente alle categoria S.05 – VIa
     
    A.2: Il secondo servizio dovrà essere significativo della propria capacità a realizzare la prestazione sotto il profilo paesaggistico relativamente ad un servizio afferente alla categoria S.05 - VIa
     
    A.2: Il terzo servizio dovrà essere significativo della propria capacità a realizzare la prestazione sotto il profilo ambientale relativamente ad un servizio afferente alla categoria S.05 - VIa"
     
    Si chiede dunque se devono essere presentati 3 o 4 servizi.
    RISPOSTA:
    Il numero di servizi affini è tre

    quesito n. 2) si chiede conferma se i servizi presentati nell’offerta tecnica debbano essere esclusivamente classificati e certificati nella categoria S.05, o se possano essere valutati servizi affini classificati nelle categorie S.04 ed S.03;
    RISPOSTA:
    Il D.M. 17/06/2016 fa una chiara distinzione fra le categorie e per le quali non si conoscono atti che indichino analogie se non con quelle previste dalla L. 143/49. In ogni caso le categorie di opere S.05 sono di certo più complesse di quelle individuate come S.05 e S.03 e per questo non possono considerarsi analoghe.

    questito n. 3) si chiede conferma se nel gruppo di lavoro debbano essere ricomprese tali figure: n. 1 PROGETTISTA CIVILE PROGETTISTA CIVILE Con funzioni anche di COORDINAMENTO ED INTEGRAZIONE TRA LE VARIE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE; n.1 PROGETTISTA CIVILE Esperto STRUTTURISTA; n. 1 COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE PROGETTUALE; m. 1 GEOLOGO e se sia possibile indicare uno stesso soggetto quale Esperto STRUTTURISTA   Con funzioni anche di COORDINAMENTO ED INTEGRAZIONE TRA LE VARIE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE e del coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione
    RISPOSTA:
    Il numero di professionisti indicato è pari a 5. Ogni professionista ingegnere civile può assumere l’incarico di coordinamento ed integrazione delle varie prestazioni specialistiche
    08/02/2021 18:48
  3. 08/02/2021 14:13 -

    Quesito
    con riferimento a quanto previsto al punto 15.6 del Disciplinare di Gara, ovvero il versamento dell’imposta di bollo, considerato che negli atti di gara non è presente il modello precompilato F23 per il pagamento della suddetta imposta di bollo, si chiede conferma di poter versare l’imposta di bollo di euro 16,00 mediante l’acquisto di una marca da bollo apponendola sull’offerta economica.
    RISPOSTA:
    L’assolvimento dell’imposta di bollo può essere effettuato mediante F23; mediante dichiarazione di assolvimento riportando il numero del bollo da conservare a vs cura. Mi preoccuperei di allegare il documento comprovante tale assolvimento alla documentazione amministrativa ove essa è richiesta.
    08/02/2021 18:51
  4. 08/02/2021 14:26 -

    QUESITO
    con riferimento a quanto riportato al punto 16 del Disciplinare di Gara in merito all’offerta tecnica, si chiede conferma che il primo periodo, che si riporta di seguito:
    “Entro il termine previsto dal TIMING DI GARA, al punto 13.7., le Imprese dovranno depositare sul sistema (upload), collegandosi alla propria area riservata, in riferimento alla procedura di gara in oggetto, nell’apposito spazio “Busta B – Offerta Tecnica”, la documentazione tecnica prevista, redatta in lingua italiana, seguendo le istruzioni che compariranno a video, l’Allegato NT “NORME TECNICHE DI FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI E-PROCUREMENT” presenti all’indirizzo https://piattaforma.asmecomm.it/norme_tecniche.php e l’Allegato OE “Manuale di Partecipazione operatore economico”.”
    sia da considerarsi un refuso, nel senso che NON si dovrà depositare a sistema l’Allegato NT “NORME TECNICHE DI FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI E-PROCUREMENT” presenti all’indirizzo https://piattaforma.asmecomm.it/norme_tecniche.php e l’Allegato OE “Manuale di Partecipazione operatore economico”
    ma bensì nella cartella dell’offerta tecnica da depositare a sistema si dovranno inserire UNICAMENTE gli elaborati richiesti alle lettere a) e b) del punto 16 del disciplinare di gara.
    RISPOSTA
    l’Allegato NT “NORME TECNICHE DI FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI E-PROCUREMENT” presenti all’indirizzo https://piattaforma.asmecomm.it/norme_tecniche.php e l’Allegato OE “Manuale di Partecipazione operatore economico”. sono i manuali che dovrebbero facilitare l’O.E. al caricamento dell’offerta sulla piattaforma e pertanto non vanno assolutamente allegati
    08/02/2021 18:55
  5. 08/02/2021 14:56 -

    QUESITO
    Con riferimento alle dichiarazioni indicate al punto 15.4 del Disciplinare di gara, si chiede conferma della loro obbligatorietà.
    RISPOSTA
    La risposta è affermativa
    08/02/2021 18:58
  6. 09/02/2021 09:16 -

    Il CIG risulta perfezionato. Riprovi
    15/02/2021 10:51

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@asmecomm.it - 800 955054

Attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 14 e dalle 14:30 alle 17:30

ASMECOMM

Via Carlo Cattaneo,9 Gallarate (VA)
Tel. 800 955054 - Email: assistenza@asmecomm.it - PEC: piattaforma@asmepec.it