Gara - ID 5835

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante MIGNANO MONTE LUNGO
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoLavori
Procedura Aperta, ai sensi dell’articolo 60 del D.Lgs. n. 50/2016, interamente telematica ai sensi dell’articolo 58 del D.Lgs. 50/2016 con aggiudicazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa per l’Amministrazione Comunale ai sensi dell’articolo 95, comma 2, del D.Lgs. n. 50/2016 per l’affidamento dei lavori di “Messa in sicurezza del Territorio a rischio idrogeologico nella Frazione Caspoli – Via Casale”
CIG9033028285
CUPI44H20000410001
Totale appalto€ 305.000,00
Data pubblicazione 20/12/2021 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 20 Gennaio 2022 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 24 Gennaio 2022 - 12:00
Categorie merceologiche
  • 45 - Lavori di costruzione
DescrizioneL’intervento mira alla messa in sicurezza dell’abitato della frazione Caspoli e quindi degli edifici e delle relative infrastrutture presenti mediante l’eliminazione e/o la mitigazione del rischio intervenendo sulle aree dissestate con opere di difesa idrogeologica, idrauliche e con opere di ripristino e miglioramento delle reti scolanti.
È volto alla sistemazione del fosso a carattere stagionale che attraversa la frazione Caspoli, in corrispondenza del tratto a monte e a valle dell’abitato dove sono presenti le criticità maggiori.
Le opere e soluzioni previste mirano a limitare i fenomeni d’erosione e a prevenire le frane, regolando e regimentando il corso delle acque. La sua possibilità d’attuazione nei terreni di proprietà pubblica si colloca in termini di servizi integrati sul territorio a tutela dell’ambiente, mirando infatti anche alla naturalizzazione ed al ripristino delle componenti paesaggistiche di tali ambienti.
Il progetto punta a migliorare l’assetto idraulico ed idrogeologico del tratto di Via Casale che interseca uno dei fossi a carattere stagionale che alimentano il fiume Peccia, laddove si riscontra la presenza di numerose abitazioni private, con la sistemazione della zona di monte (fosso di maltempo) e della parte centrale (attraversamento della strada comunale) fino a valle dell’abitato di Caspoli.
Gli interventi proposti per la sistemazione idraulica sono stati progettati cercando di ridurre l’impatto ambientale degli stessi, ricorrendo, sempre, alle tecniche dell’ingegneria naturalistica.
Le opere progettate tendono a risolvere le problematiche relative all’erosione del fondo e delle scarpate, cercando di controllare le velocità nell’alveo a mezzo di correzioni delle pendenze con l’inserimento di opere di ritenuta trasversali alla direzione principale del fosso di maltempo.
Tutti   gli   interventi   previsti   nel   presente   progetto sono finalizzati al raggiungimento dei seguenti obiettivi:
  •  Mitigazione dell’erosione del suolo e del dissesto idrogeologico in aree particolarmente vulnerabili sotto l’aspetto del rischio da frane e/ alluvione;
  •  Migliorare l’accessibilità alle aree di intervento al fine di rendere agevoli ed economicamente praticabili gli interventi di manutenzione delle opere realizzate garantendone l’efficienza nel tempo;
  •  Valorizzare il ruolo paesaggistico ambientale delle aree stesse attraverso il miglioramento della fruibilità e viabilità di accesso e di collegamento fra le diverse zone del comprensorio.
I predetti obiettivi sono perseguiti attraverso una pluralità di interventi che possono essere così sintetizzati:
  • Opere di drenaggio e convogliamento  delle  acque  ricadenti sull’area instabile;
  •  Interventi  di  miglioramento  della  viabilità  esistente  attraverso  la regimazione delle acque in esse convogliate e ricadenti eliminando talune situazioni di dissesto generate proprio dall’apertura di piste senza alcuna opera di presidio e di convogliamento delle acque;
  •     Interventi di miglioramento delle  capacità  di  invaso  con  opere  di  ingegneria naturalistica   e   più   in  generale  di  recupero  naturalistico  anche  attraverso interventi passivi in modo da incidere direttamente sui tempi di corrivazione e quindi sulla portata di massima piena;
  •     Interventi di miglioramento e valorizzazione paesaggistica delle aree con piccole  opere di sostegno di scarpate stradali finalizzate a coadiuvare e accelerare la stabilizzazione naturale delle stesse favorendo l’insediamento e la radicazione della vegetazione naturale.
Struttura proponente UFFICIO TECNICO COMUNALE
Responsabile del servizio Ing. Mariano Negri Responsabile del procedimento NEGRI MARIANO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf bando-di-gara-signed - 5.66 MB
File pdf disciplinare-di-gara-signed - 6.02 MB
File docx 01-allegato-a. - 94.53 kB
File doc 02-allegato-b-attestazione-sopralluogo - 105.00 kB
File pdf 03-facsimile-f23-per-imposta-di-bollo - 88.88 kB
File rar progetto-esecutivo-via-casale - 117.90 MB

Chiarimenti

  1. 28/12/2021 09:36 - uongiorno
    nel disciplinare si parla di sopralluogo autonomo mentre l’allegato e’ predisposto per sopralluogo assistito.Si richiede qual’è la dicitura da prendere in considerazione. 
    Se del caso fosse esatta la dicitura di sopralluogo assistito bisogna prenotarsi in piattaforma ?
    grazie
    saluti

    Distinti Saluti
     


    Il disciplinare di gara prevede la visita di sopralluogo obbligatoria da effettuarsi in forma autonoma da parte dell’offerente. L’avvenuto sopralluogo va dichiarato utilizzando il modello allegato. Non è prevista la sottoscrizione da parte del RUP, pertanto non è necessaria la prenotazione del sopralluogo in piattaforma
     
    07/01/2022 08:42

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@asmecomm.it - 800 955054

Attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 14 e dalle 14:30 alle 17:30

ASMECOMM

Via Carlo Cattaneo,9 Gallarate (VA)
Tel. 800 955054 - Email: assistenza@asmecomm.it - PEC: piattaforma@asmepec.it