DETTAGLI GARA - ID 19

Stato: Pubblicazione


Pannello di partecipazione

Registrati o Accedi per partecipare

Ente beneficiarioSAN MICHELE SALENTINO
OggettoConcorso di progettazione articolato in due gradi finalizzato all’acquisizione del progetto di fattibilità tecnico-economica per la “Realizzazione di una circumvallazione”. DPCM del 17.12.2021-Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione territoriale.
CIG9335267A06
CUPE34E22000490006
Premio€ 47.652,78 Data pubblicazione29/07/2022
Categorie
  • 71241 - Studi di fattibilità, servizi di consulenza, analisi
Breve descrizioneIl concorso è articolato in due gradi ed è finalizzato ad acquisire, dopo l’espletamento del secondo grado, un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un progetto di fattibilità tecnica ed economica. Lo scopo del Comune è quello di utilizzare l’importo concesso per l’acquisizione di uno studio di fattibilità tecnica per la realizzazione di una circumvallazione nella zona nord-est del territorio urbano, decongestionando in tal modo il traffico cittadino.
La proposta progettuale selezionata dovrà essere compatibile con gli strumenti urbanistici vigenti, celermente realizzabile, con soluzioni a basso impatto ambientale, e mediante l’impiego di materiali di nuova generazione.
Struttura proponenteComune di San Michele Salentino
Responsabile del servizioIng. Simona BramatoResponsabile del procedimentoBramato Simona
Allegati
XML Richiesta DGUE
File pdf allegato-a-bando-e-disciplinare - 481.99 kB
File pdf allegato-b-documento-progettazione - 1.80 MB
File pdf allegato-d-dichiarazione-tracciabilita-flussi-finanziari - 235.46 kB
File pdf allegato-e-calcolo-on-line-compenso-professionale-architetti-e-ingegneri- - 97.35 kB
File pdf allegato-c-domanda-di-partecipazione-alla-gara - 282.04 kB
File pdf dip - 2.21 MB

CONCORSO DI PROGETTAZIONE IN DUE GRADI AI SENSI DELL’ART.154, COMMA 4 DEL MEDESIMO D.LGS.VO N°50/2016 E SS.MM.II.  Redazione dello studio di fattibilità tecnica ed economica (PFTE) relativo ai lavori di “Realizzazione di una circonvallazione”.


Termine richieste chiarimenti Martedi - 16 Agosto 2022 - 18:00 Data scadenza Venerdi - 26 Agosto 2022 - 12:00 Apertura offerte Mercoledi - 31 Agosto 2022 - 10:00

Ai sensi dell’art. 23 comma 5 e 6). Il progetto di fattibilità tecnica ed economica individua, tra più soluzioni, quella che presenta il miglior rapporto tra costi e benefici per la collettività, in relazione alle specifiche esigenze da soddisfare e prestazioni da fornire. Il progetto di fattibilità è redatto sulla base dell’avvenuto svolgimento di indagini geologiche, idrogeologiche, idrologiche, idrauliche, geotecniche, sismiche, storiche, paesaggistiche ed urbanistiche, di verifiche relative alla possibilità del riuso del patrimonio immobiliare esistente e della rigenerazione delle aree dismesse, di verifiche preventive dell'interesse archeologico, di studi di fattibilità ambientale e paesaggistica e evidenzia, con apposito adeguato elaborato cartografico, le aree impegnate, le relative eventuali fasce di rispetto e le occorrenti misure di salvaguardia; deve, altresì, ricomprendere le valutazioni ovvero le eventuali diagnosi energetiche dell'opera in progetto, con riferimento al contenimento dei consumi energetici e alle eventuali misure per la produzione e il recupero di energia anche con riferimento all'impatto sul piano economico-finanziario dell'opera; indica, inoltre, le caratteristiche prestazionali, le specifiche funzionali, la descrizione delle misure di compensazioni e di mitigazione dell'impatto ambientale, nonché i limiti di spesa, calcolati secondo le modalità indicate dal decreto di cui al comma 3, dell'infrastruttura da realizzare ad un livello tale da consentire, già in sede di approvazione del progetto medesimo, salvo circostanze imprevedibili, l’individuazione della localizzazione o del tracciato dell’infrastruttura nonché delle opere compensative o di mitigazione dell’impatto ambientale e sociale necessarie.
La proposta progettuale relativa alla partecipazione al secondo grado del Concorso deve essere composta dai seguenti elaborati:
1) corografia generale di inquadramento dell’opera in scala non inferiore a 1:100.000;
2) corografia contenente l'indicazione dell'andamento planimetrico dei tracciati esaminati con riferimento all'orografia dell'area, al sistema di trasporti e degli altri servizi esistenti, al reticolo idrografico, in scala non inferiore a 1:25.000;
3) stralcio degli strumenti di pianificazione territoriale e di tutela ambientale e paesaggistica, nonché degli strumenti urbanistici generali ed attuativi vigenti, sui quali sono indicati i tracciati esaminati.
4) planimetrie con le indicazioni delle curve di livello, in scala non inferiore a 1:10.000, sui quali sono indicati i tracciati esaminati;
5) planimetrie su foto mosaico, in scala non inferiore a 1:10.000, sulle quali è indicato il tracciato esaminato;
6) profili longitudinali altimetrici dei tracciati esaminati in scala non inferiore a 1:10.000/1000;
7) elaborati relativi alle indagini e studi preliminari, ed in particolare:
- carta e sezioni geologiche, geomorfologiche e idrogeologiche in scala non inferiore a 1:10.000/1000;
- planimetria idraulica in scala non inferiore a 1:10.000;
- sezioni geotecniche con indicazione delle unità stratigrafiche omogenee sotto il profilo fisico-meccanico, delle principali grandezze fisiche e proprietà indice, nonché del regime delle pressioni interstiziali nel volume significativamente interessato dall’opera in scala non inferiore a 1:5.000/500;
- carta archeologica in scala non inferiore a 1:25.000;
- planimetria delle interferenze in scala non inferiore a 1:10.000;
- corografia in scala non inferiore a 1:25.000 con l’ubicazione dei siti di cava e di deposito;
- planimetria dei siti di cava e di deposito in scala non inferiore a 1:10.000;
- sistemazione tipo aree di deposito;
8) planimetrie con le indicazioni delle curve di livello, in scala non inferiore a 1:5.000, per il tracciato selezionato; la scala non dovrà essere inferiore a 1:2.000 per le tratte in area urbana. La planimetria dovrà contenere una rappresentazione del corpo stradale, e degli sviluppi di tutti gli assi di progetto, calcolati in base alle caratteristiche geometriche assunte. Dovranno essere rappresentate le caratteristiche geometriche del tracciato e le opere d’arte principali;
9) planimetrie su foto mosaico, in scala non inferiore a 1:5.000, del tracciato selezionato;
10) profili longitudinali altimetrici delle opere e dei lavori da realizzare in scala non inferiore a 1:5.000/500, contenenti l’indicazione di tutte le opere d’arte previste, le intersezioni con reti di trasporto, di servizi e/o idrologiche, le caratteristiche geometriche del tracciato; per le tratte in area urbana la scala non dovrà essere inferiore a 1:2000/200;
11) sezioni tipo stradali in scala non inferiore ad 1:200 nonché uguali sezioni per le eventuali altre ipotesi progettuali esaminate;
12) sezioni trasversali correnti, in numero adeguato per una corretta valutazione preliminare delle quantità da utilizzare nella quantificazione dei costi dell’opera;
13) elaborati che consentano, mediante piante, prospetti e sezioni in scala adeguata, la definizione di tutti i manufatti speciali che l’intervento richiede;
14) elaborati che riassumono i criteri di sicurezza previsti per l’esercizio dell’infrastruttura;
15) elaborati tipologici che consentano, mediante piante, prospetti e sezioni in scala adeguata, la definizione di tutte le opere correnti e minori che l’intervento richiede;
16) elaborati che consentano, mediante schemi, piante e sezioni in scala adeguata, la definizione delle componenti impiantistiche presenti nel progetto.

Pannello di partecipazione

Registrati o Accedi per partecipare

Registrati o Accedi per chiedere chiarimenti

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@asmecomm.it - 800 955054

Attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 14 e dalle 14:30 alle 17:30

ASMECOMM

Via Carlo Cattaneo,9 Gallarate (VA)
Tel. 800 955054 - Email: assistenza@asmecomm.it - PEC: piattaforma@asmepec.it