DETTAGLI GARA - ID 44

Stato: Proposta di Aggiudicazione


Pannello di partecipazione

Registrati o Accedi per partecipare

Ente beneficiarioComune di Monteprandone
OggettoMonteprandone – Realizzazione piscina comunale
CIG9356853F59
CUP
Premio€ 22.619,05 Data pubblicazione08/08/2022
Categorie
  • 71 - Servizi architettonici, di costruzione, ingegneria e ispezione
Breve descrizioneVEDI DOCUMENTI DI GARA
Struttura proponenteCOMUNE DI MONTEPRANDONE
Responsabile del servizioCORI PINOResponsabile del procedimentoCORI PINO
Allegati
XML Richiesta DGUE
File pdf documento-di-indirizzo-alla-progettazione-piscina - 2.24 MB
File doc modello-domanda - 82.50 kB
File pdf bando-e-disciplinare-piscina - 323.57 kB
File pdf allegato-c-relazione-geologica - 6.26 MB
File zip allegato-a-allegato-b - 8.44 MB
File p7m verbale-n.-1-del-06-10-2022.pdf.p7m - 2.18 MB
File p7m verbale-n.-2-del-06-10-2022.pdf.p7m - 806.77 kB
File p7m verbale-n.-3-del-14-12-2022.pdf.p7m.p7m - 1.61 MB

I FASE: Elaborazione di proposte di idee


Termine richieste chiarimenti Giovedi - 08 Settembre 2022 - 12:00 Data scadenza Giovedi - 22 Settembre 2022 - 12:00 Apertura offerte Giovedi - 06 Ottobre 2022 - 15:00

In questa fase, i partecipanti dovranno redigere proposte ideative (nel rispetto del Documento di indirizzo alla progettazione e delle indicazioni economiche, fornite dalla stazione appaltante) sviluppando tutti gli studi necessari per la individuazione del miglior rapportocosti/benefici nonché gli elaborati grafici relativi alle caratteristiche dimensionali, tipologiche, funzionali e tecnologiche dei lavori da
realizzare.

II FASE: Presentazione di un progetto di fattibilità tecnico economica.


Termine richieste chiarimenti Venerdi - 18 Novembre 2022 - 12:00 Data scadenza Venerdi - 02 Dicembre 2022 - 12:00 Apertura offerte Lunedi - 05 Dicembre 2022 - 15:00

La partecipazione alla 2a fase è riservata agli autori dei cinque migliori delle proposte ideative, ciascuno dei quali dovrà sviluppare, sulla base della propria idea, un progetto di fattibilità tecnica economica.

Proposta di Aggiudicazione

01939860449

D'Ercoli Francesco

Partecipanti

01939860449

D'Ercoli Francesco

01810050664

PROGETTO TECNICO SRL

Commissione

Nominativo Ruolo CV
COCCA RENATO PRESIDENTE
ANANIA NICOLA COMMISSARIO
VIGNOGNA FRANCA COMMISSARIO - SEGRETARIO

Avvisi

23/01/2023Comunicazione date di apertura della busta Busta Amministrativa del concorso Monteprandone – Realizzazione piscina comunale:
Si comunica che l'apertura della busta Busta Amministrativa per la concorso in oggetto avverra in data Lunedi - 30 Gennaio 2023 - 15:30...
23/01/2023Comunicazione date di apertura della busta Busta Amministrativa del concorso Monteprandone – Realizzazione piscina comunale:
Si comunica che l'apertura della busta Busta Amministrativa per la concorso in oggetto avverra in data Lunedi - 30 Gennaio 2023 - 15:30...
05/10/2022LINK DI PARTECIPAZIONE - SEDUTA PUBBLICA DEL 06/10/2022 ORE 15:00
Partecipa alla mia riunione da computer, tablet o smartphone. https://meet.goto.com/785783557Puoi accedere anche tramite telefono.Italia: +39 0 230 57 81 80Codice accesso: 785-783-557 Scarica subito l’app e preparati all’inizio della tua prima riunion...
03/10/2022LINK DI PARTECIPAZIONE - SEDUTA PUBBLICA DEL 04/10/2022 ORE 09:30
Partecipa alla mia riunione da computer, tablet o smartphone.https://meet.goto.com/413649813Puoi accedere anche tramite telefono. Italia: +39 0 230 57 81 42Codice accesso: 413-649-813 Scarica subito l’app e preparati all’inizio della tua prima riuni...

Chiarimenti

  1. 24/08/2022 15:28 - Al punto 14.3 del bando: REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE, tale requisito deve essere posseduto anche per la partecipazione del concorso o solamente per il vincitore?
    Il partecipante potrebbe creare un ragruppamento temporaneo successivamente alla gara per dimostrare tale requisito in caso di vincita o deve averlo già nella prima fase del concorso?
    Che cosa si intende per: a) l’avvenuto espletamento, negli ultimi dieci anni, di servizi attinenti all’’Architettura ed all’Ingegneria relativi a lavori appartenenti allo stesso tipo di opere da progettare o similari? 
    E’ sufficiente aver realizzato un progetto di fattibilità tecnico ed economica o servono anche le altre fasi di progettazione, defintivo, esecutivo e direzione lavori? 


     Il punto 14.3 del bando prevede che il vincitore del concorso debba possedere i requisiti di capacità tecnica e professionale specificati, pertanto il suddetto requisito è da ritenersi requisito di partecipazione.
    Il punto 12 del bando prevede che i raggruppamenti temporanei sono ammessi anche se non ancora costituiti. In caso di RTP non ancora costituito i singoli operatori economici riuniti, ai fini della partecipazione al concorso, dichiarano di impegnarsi a costituire RTP in caso di aggiudicazione, specificando il capogruppo, i mandanti, le quote di partecipazione e i ruoli; in tal caso, poiché il mandato non risulta ancora conferito, l’offerta deve essere sottoscritta da tutte le imprese riunite.
    Con “servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria” si intendono quelli previsti dalle linee guida ANAC. In tal senso risulta sufficiente aver realizzato un progetto di fattibilità tecnico economica relativo a lavori appartenenti allo stesso tipo di opera da progettare o similari.
    29/08/2022 10:19
  2. 29/08/2022 18:07 - 1_In riferimento al documento “Relazione illustrativa” di cui la paragrafo 21.1 del disciplinare di gara, non è indicata la dimensione massima in cartelle A4 del documento. Vi è un limite massimo?

    2_In riferimento al bando di gara, è prevista la possibilità di affidare al soggetto vincitore i successivi livelli di progettazione?

    3_In riferimento al bando di gara, nel titolo si legge “concorso di progettazione in 2 gradi” e si fa riferimento all’art. 154 comma 5 del codice appalti mentre all’interno del documento, e precisamente al punto 13 (requisiti generali di partecipazione al concorso) si fa riferimento all’art. 156 comma 7 il quale disciplina un altro tipo di strumento, ovvero il concorso di idee. Si chiede di chiarire quale strumento intende utilizzare la stazione appaltante.

    4_Sempre in riferimento al punto 13 del bando, dove viene citato l’art. 156 comma 7 (da applicare ai concorsi di idee e non di progettazione), in linea teorica il soggetto abilitato da meno di cinque anni, in caso di RTP, dovrebbe figurare come capogruppo. In questo caso, trattandosi di soggetto giovane, ha la possibilità di avvalersi dei requisiti tecnico-economici utilizzando quelli degli altri membri RTP oppure mediante avvalimento? Il bando in proposito non specifica nulla.

    5_Al punto 22.1 (documentazione tecnica), negli elaborati previsti per la 2° fase, è prevista la compilazione dell’elaborato di verifica preventiva dell’interesse archeologico, comprensivo di indagini dirette sul terreno. Si tratta di un refuso oppure è veramente necessaria la redazione di tale elaborato? Se si, è necessaria la presenza nel gruppo di lavoro di un archeologo in RTP? Perché non è specificato da nessuna parte.

    6_E’ possibile aggiungere un componente RTP tra la prima e la seconda fase del concorso?.


    1_ Non è previsto un limite massimo per la relazione illustrativa; è a discrezione del progettista definire il numero di pagine della relazione in modo che tale elaborato sia in grado di descrivere in modo chiaro e completo la propria idea progettuale
     
    2_ La vincita del concorso non determina l’affidamento in modo automatico dei livelli successivi di progettazione; l’Amministrazione Comunale provvederà ad affidare tali livelli progettuali secondo le procedure previste dal Codice.
     
    3_ L'art. 154 (disciplina dei concorsi di progettazione), comma 4 e l'art. 156 (disciplina dei concorsi di idee), comma 7 definiscono entrambi la possibilità per la stazione appaltante di utilizzare un concorso di progettazione articolato in due fasi di cui la seconda si svolge tra i soggetti individuati attraverso la valutazione di proposte di idee presentate nella prima fase e selezionate senza formazione di graduatorie di merito e assegnazione di premi. Si ribadisce la natura di codesta procedura con una prima fase per la valutazione di idee progettuali ed una successiva tesa all'ottenimento di un progetto di fattibilità tecnica economica.
     
    4_ Il soggetto giovane può avvalersi di RTP al fine di dimostrare i requisiti tecnico finanziari richiesti dal disciplinare
     
    5_ Gli elaborati da redigere sono quelli previsti dalle linee guida del MIMS, art. 48, comma 7 del Dl 31 maggio 2021 n.77, convertito nella legge 29 Luglio 2021, n.108, elencati al punto 4.3 del DIP. Tali elaborati sono comprensivi della verifica preventiva di interesse archeologico ed eventuali indagini dirette in situ. Si specifica che, secondo l’art. 8.1, parte II, della Circolare n.1 del 2016 DG-AR, la condizione di “area a interesse archeologico” legittima l’esecuzione di indagini dirette archeologiche. L’area di Monteprandone non è identificata come area di interesse archeologico secondo il Piano Regionale delle Attività estrattive della regione Marche. Si ritiene pertanto sufficiente che il candidato fornisca una relazione di verifica preventiva di interesse archeologico con indagini indirette (testi, bibliografia, cartografia, ecc.) che la Stazione Appaltante provvederà a trasmettere alla Soprintendenza dei Beni Archeologici assieme agli elaborati tecnico-illustrativi prima dell’approvazione del livello progettuale così da verificare la necessità di ulteriori approfondimenti ed indagini. Per ulteriori informazioni si invita il candidato a consultare l’Allegato 3 e 4 alla circolare n.1 del 2016 DG-AR
     
    6_ Non è possibile aggiungere un componente tra la prima e seconda fase; la documentazione amministrativa deve essere esaustiva entro i termini di presentazione dell’offerta.
     
    06/09/2022 15:55

Pannello di partecipazione

Registrati o Accedi per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@asmecomm.it - 800 955054

Attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 14 e dalle 14:30 alle 17:30

ASMECOMM

Via Carlo Cattaneo,9 Gallarate (VA)
Tel. 800 955054 - Email: assistenza@asmecomm.it - PEC: piattaforma@asmepec.it