Pubblicato

Gara #23705

GARA A PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’APPALTO DI SERVIZI TECNICI DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA - PROGETTAZIONE INTEGRATA E COORDINATA DEL PROGETTO DI FATTIBILITÀ TECNICA ED ECONOMICA, E DEL PROGETTO ESECUTIVO FINALIZZATA ALLA “MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO COMUNALE IN LOCALITÀ ARENELLA”.
Accedi o registrati per interagire con la piattaforma
Accedi Registrati

Informazioni appalto

08/03/2024
Aperta
Servizi tecnici
€ 200.047,00
PESA ANTONELLO
SAN MARTINO SANNITA

Categorie merceologiche

71356 - Servizi tecnici

Lotti

1
B0BB86D93D
C22B22000050006
Qualità prezzo
GARA A PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’APPALTO DI SERVIZI TECNICI DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA - PROGETTAZIONE INTEGRATA E COORDINATA DEL PROGETTO DI FATTIBILITÀ TECNICA ED ECONOMICA, E DEL PROGETTO ESECUTIVO FINALIZZATA ALLA “MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO COMUNALE IN LOCALITÀ ARENELLA”.
“MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO COMUNALE IN LOCALITÀ ARENELLA”.
€ 200.047,00
€ 0,00
€ 0,00

Scadenze

24/04/2024 12:00
29/04/2024 12:00
21/05/2024 15:00

Allegati

modelli-per-la-partecipazione.zip
SHA-256: d8cbe00a488c15e1bea618e0c8dd182d93ceacd4c7c2c7dfb881540142c51525
08/03/2024 12:49
3.39 MB
bando-disciplinare.pdf
SHA-256: 9a8982bd786917ad7ad91f61c6e2e15c4585410406f1b7d24b4f4aa81227d63f
08/03/2024 12:49
2.09 MB
capitolato-informativo-san-martino-sannita.pdf
SHA-256: f78ddeb85d776c303f7be01c43b63d2c916aaf440cf263ff4b1b7d29e53ff1c4
08/03/2024 12:49
1.12 MB
elaborati-progettuali.zip
SHA-256: 517fe152a6b6fffb130688f9baeb8cbd6902945b3fb8b1ec1857d271b06b32ce
08/03/2024 12:49
26.33 MB
norme-tecniche.pdf
SHA-256: 49b890d9e8e143a02952d3e82a26455f3fea3ffee899418248923bac18a6dd9f
08/03/2024 12:49
10.28 MB
avviso-pubblicazione-bando-di-gara.pdf
SHA-256: 660df583a3bd942a43d3a7de6ef6cfdd17d5cbfba7678a1f7c667ecca964cbb7
11/03/2024 11:57
844.95 kB
reazione-geologica.pdf
SHA-256: 6c54af83d24ed080fbc3c4af5ddffd553dcce56c12374fab444d7ae9e3d988b8
18/03/2024 12:01
7.49 MB
relazione-indagini-e-prove.pdf
SHA-256: 3ca7d2e30c475bdd1e1e27982bc9fb9d48c5e79fcbdf041ca88f17ce4586d7a5
18/03/2024 12:01
8.18 MB
proroga-termini-scadenza-signed.pdf
SHA-256: 7ff1db778c203bf06109e3bf7fada64dd52b830eef34d084c90f0a9fe1dad3fd
19/04/2024 11:42
653.26 kB

Chiarimenti

11/03/2024 13:15
Quesito #1
Prestazioni progettuali da svolgere.
si allega quesito con ricquesito.docx hiesta di chiarimento
13/03/2024 08:36
Risposta
Buongiorno in riferiferimento al chiarimento richiesto si precisa che le prestazioni concernenti l'affidamento di chettrasi sono:
Redazione dello PFTE e del PE ai sensi del D.lgs 36/2023.
Quanto riportato a pagina 10 del Disciplinare di gara - prestazioni - si è trattato di un refuso di stampa.
Si ringrazia per la segnalazione
Distinti Saluti
IL RUP
14/03/2024 18:37
Quesito #2
Buonasera,
con la presente si chiedono i seguenti chiarimenti:

1) A pag.20 del Disciplinare di gara sono stimate le figure tecniche che occorrono per lo svolgimento del servizio, nella tabella punto 3 Responsabile della progettazione per la categoria P.01 si richiede laurea in architettura e/o ingegneria, considerato la richiesta della categoria P.01 (Paesaggio, Ambiente, Naturalizzazione, Agroalimentare, Zootecnica, Ruralità, Forestale) di competenza strettamente agronomica, l’Agronomo con laurea in Agronomia e comprovata esperienza ultra decennale in Architettura del paesaggio sono da considerarsi al pari?
2) A pag. 46 del Disciplinare di gara criteri di valutazione dell’offerta tecnica criterio A1 e A2 chiedono due servizi ma in quale categoria devono ricadere? Considerato l’intervento con caratteristiche geologiche geolitologiche nonché di natura idrogeologiche.
3) Relativamente al soprallugo da effettuare, si chiede la modalità di ottemperanza della presa visione dei luoghi.
4) Nell'allegato 1, non si evincono le parcelle dell'archeologo e del geologo (figure minime del gruppo di lavoro)
Si resta in attesa di un gentile riscontro.
Saluti
18/03/2024 11:30
Risposta
In riferimento ai quesiti richiesti si forniscono i seguenti chiarimenti:
  • R - Quesito 1 – per quanto concerne la categoria P.01 (Paesaggio, Ambiente, Naturalizzazione, Agroalimentare, Zootecnica, Ruralità, Forestale) l’Agronomo con laurea in Agronomia e comprovata esperienza ultra decennale in Architettura del paesaggio risulta idoneo al possesso del requisito
  • R - Quesito 2 – i due servizi dovranno essere attinenti all’oggetto della gara con rispetto delle categorie ID riportate nel disciplinare di gara;
  • R - Quesito 3 – si riporta quanto indicato nel disciplinare di gara:: L’operatore economico interessato a partecipare alla presente procedura è tenuto alla visita dei luoghi oltre che a prendere visione di tutti gli elaborati a base di gara. I concorrenti potranno ottemperare all’obbligo di sopralluogo nella modalità e nei tempi che ritiene maggiormente opportuni, ai fini della partecipazione alla presente procedura dovrà compilare e firmare digitalmente l’allegato “Dichiarazione di sopralluogo autonomo” ed allegarlo alla Documentazione Amministrativa. La dichiarazione è obbligatoria.
  • R - Quesito 4 – le figure dell’archeologo e del geologo sono obbligatorie per la composizione del gruppo di lavoro. Non sono state allegate le parcelle del geologo in quanto lo studio già è stato redatto ed è inserito negli atti pubblici di gara. Per quanto attiene alla presenza della figura dell’archeologo la stessa è a carico dell’operatore economico partecipante.
13/03/2024 12:04
Quesito #3
Buongiorno in rifetimento alla procedura in oggetto in merito all'Offerta Tecnica si richiedono i seguenti chiarimenti:

QUESITO N.1
Con riferimento alla documentazione da presentare per la “professionalità e adeguatezza dell’offerta” si chiede se si debba presentare un solo servizio o più di uno.

QUESITO N.2
Con riferimento alla formulazione dell’offerta tecnica a pag. 43 del disciplinare, dopo la descrizione dei limiti grafici per il criterio C, è presente un periodo riferito al BIM e all’Offerta di gestione informativa. Si chiede di chiarire se si tratta di ulteriore documentazione da inserire in Offerta Tecnica e nello specifico se deve essere inserito il documento di Offerta di Gestione Informativa o trattasi di refuso

QUESITO N.3
Con riferimento alla formulazione dell’offerta tecnica si chiede di specificare se:
il limite di 5 cartelle è riferito al criterio A, B e C e devono essere prodotte n.3 relazioni, ciascuna di n.5 cartelle;
il limite di 5 cartelle è riferito invece ai sub-criteri (A.1-A.2,B.1-B.2-B.3-B.4-B.5, C.1) e devono essere quindi prodotte n. 8 relazioni, ciascuna di n.5 cartelle.

Si chiede inoltre di chiarire se gli estratti curriculari richiamati alla lettera g) del punto 16-Offerta Tecnica (criterio B4) costituiscano documentazione da allegare alla relazione e quindi non compresa nelle 5 cartelle.

Cordialmente
18/03/2024 11:30
Risposta
In riferimento ai quesiti richiesti si forniscono i seguenti chiarimenti:
  • R - Quesito 1 – Con riferimento alla documentazione da presentare per la “professionalità e adeguatezza dell’offerta” i servizi sono due;
  • R- Quesito 2 - Come specificato alla pag. 43 del disciplinare di gara trattasi di documentazione facente parte integrante del capitolo offerta tecnica:
  • R – Quesito 3 – come riportato nel disciplinare per ogni criterio (A-B-C) va redatta apposita relazione. Il limite di 5 cartelle va inteso quale limite massimo anche per ogni singolo sub-criterio.
Si precisa infine che gli estratti curricolari di cui alla lettera g) del punto 16-Offerta Tecnica, non vanno computati nel limite delle 5 cartelle
15/03/2024 11:43
Quesito #4
Buongiorno di seguito i seguenti quesiti:
1 - Con riferimento alla “professionalità ed adeguatezza dell’offerta” si chiede di conoscere quanti progetti affini devono essere presentati??? E se il progetto presentato (o i progetti presentati) ai fini del subcriterio A1 può essere lo stesso anche in riferimento al criterio A2, o devono essere diversi??
2 - Poiché il Disciplinare di gara prevede l’importo a base di gara pari ad €. 200.047,35 e la allegata parcella individua un importo di compenso pari ad €. 162.039,44 oltre €. 38.007,91 per spese e così per un totale di €. 200.047,35, si chiede di sapere se, ai sensi delle vigenti norme sull’equo compenso, il ribasso da offrire debba essere riferito all’intero compenso di €. 200.047,35 o sull’importo delle sole spese pari ad €. 38.007,91 come previsto per Legge??
3 - Infine con riferimento alle “Caratteristiche metodologiche dell’offerta” (lett. da B.1 a B.5) il disciplinare richiede alla pagina 42 una relazione descrittiva massima di 5 cartelle. Si chiede di sapere se le 5 cartelle devono essere sviluppate per ogni singolo punto di cui alla lett. B) e quindi per un totale di 25 cartelle o se invece le 5 cartelle debbano contenere tutti i punti da B.1 a B.5.
18/03/2024 11:47
Risposta
In riferimento ai quesiti richiesti si forniscono i seguenti chiarimenti:
  • R - Quesito 1 – Con riferimento alla documentazione da presentare per la “professionalità e adeguatezza dell’offerta” i servizi sono due. Qualora uno dei due servizi soddisfa entrambi i sub-criteri (A1-A2) nulla osta.
  • R- Quesito 2 – Il ribasso percentuale va applicato sull’importo a base di gara come indicato nel disciplinare di gara
  • R – Quesito 3 – come riportato nel disciplinare per ogni criterio (A-B-C) va redatta apposita relazione. Il limite di 5 cartelle va inteso quale limite massimo anche per ogni singolo sub-criterio.
14/03/2024 12:20
Quesito #5
Buongiorno in rifetimento alla procedura in oggetto in merito all'Offerta Tecnica si richiedono i seguenti chiarimenti:

QUESITO 1
Considerando che tra le prestazioni concernenti l’affidamento non rientra l’esecuzione di indagini, si chiede di chiarire a cosa faccia riferimento il sub-criterio B.2 che richiede di specificare in offerta tecnica le procedure operative e scelte metodologiche da adottare per effettuare le indagini geognostiche, le prove sismiche e diLaboratorio, indicando anche attrezzature impiegate e cronoprogramma delle attività di indagine e prove di laboratorio.
Cordialmente
18/03/2024 11:57
Risposta
In riferimento al quesito richiesto si chiarisce che: “tra le prestazioni oggetto di parcella è prevista la redazione della relazione geotecnica e pertanto la S.A. con il sub-criterio B2 intende acquisire, da parte dell’O.E. partecipante, le procedure operative e scelte metodologiche da adottare per effettuare le indagini geognostiche, le prove sismiche e di laboratorio, utili all’ottenimento di un quadro completo delle proprietà geotecniche e meccaniche dei terreni e dei materiali”ecc.
15/03/2024 15:46
Quesito #6
Buongiorno,
per quanto concerne i "LIMITI GRAFICI DEI CRITERI" , si chiede di chiarire se la dicitura CARTELLE sta ad indicare il foglio o la singola facciata.
Grazie
Cordiali saluti
18/03/2024 12:00
Risposta
In riferimento al quesito richiesto si chiarisce che: “per cartella si intende in singolo foglio ”
18/03/2024 18:34
Quesito #7
Considerato che viene richiesta la categoria P.01, avendo la categoria P.03 di importo superiore a quello fissato per P.01, posso comunque partecipare?
19/03/2024 11:14
Risposta
Buongiorno, in riferimento al chiarimento posto la risposta è negativa.
21/03/2024 17:36
Quesito #8
CHIARIMENTO 1
Con riferimento alla procedura in oggetto, al paragrafo 3. OGGETTO DELL’APPALTO, IMPORTO E SUDDIVISIONE IN LOTTI (pag.11) del disciplinare sono inserite le tabelle con il dettaglio delle prestazioni e relativi corrispettivi, ebbene, nella tabella relativa alla progettazione esecutiva , colonna “Spese e oneri” si leggono valori non convergenti con quelli riportati nel calcolo delle parcelle. Infatti, considerando “Totale comprensivo di spese e oneri”, precisamente, € 120.770,35 (PFTE) e € 66.783,38 (PE), la loro somma è pari a € 187.553,73. Quest’ultimo importo non è allineato a quanto si legge nel disciplinare di gara, ovvero, €200.047,35.
Vista la divergenza degli importi tra calcolo delle parcelle, quanto riportato nel disciplinare e quanto riportato sulla piattaforma asmecomm,
si chiede di confermare se vi è un refuso nella tabella del disciplinare e quindi considerare il valore dell’apparto pari a € 200.047,35 oppure un refuso nel calcolo delle parcelle e considerare il valore dell’appalto pari a €187.553,73.

CHIARIMENTO 2
Con riferimento alla procedura in oggetto, al paragrafo 17. OFFERTA ECONOMICA (pag.43) del disciplinare di gara, si legge che << … L’offerta economica firmata (…) , deve indicare, a pena di esclusione, il ribasso percentuale sull’importo posto a base di gara.>>.
Considerato che l’importo a base di gara indicato nel disciplinare è pari a € 200.047,00;
Considerato che le disposizioni in materia di EQUO COMPENSO delle prestazioni professionali, contenute nella Legge del 21 aprile 2023 n. 49, indicano che i concorrenti potranno offrire un ribasso percentuale UNICAMENTE sull’importo relativo a SPESE E ONERI ACCESSORI, ossia sulla parte del corrispettivo dei servizi di architettura e ingegneria costituito dalle “Spese ed Oneri Accessori”, al netto dell’IVA e degli oneri previdenziali.
Considerato che in virtù delle disposizioni in materia di Equo compenso, la parte del corrispettivo costituita dai “Compensi” non è soggetta a ribasso.
Considerato che dal calcolo delle parcelle (documento allegato alla procedura de quo) emerge un importo relativo alle sole spese ed accessori pari a € 38.007,91;
SI CHIEDE alla spettabile Stazione Appaltante, di CONFERMARE che, in virtù della Legge del 21 aprile 2023 n. 49 "Disposizioni in materia di equo compenso delle prestazioni professionali", l’importo su cui i concorrenti debbano offrire il ribasso economico sia pari a € 38.007,91 e NON € 200.047,00.


CHIARIMENTO 3
Con riferimento alla procedura in oggetto, al paragrafo 3. OGGETTO DELL’APPALTO, IMPORTO E SUDDIVISIONE IN LOTTI (pag.11) del disciplinare di gara, si legge << La prestazione principale è quella relativa a ID opere: S.03---P.01---V.01, come di seguito indicate in tabella.>>.
SI CHIEDE alla spettabile Stazione Appaltante, di chiarire quale tra le seguenti ID Opere S.03---P.01---V.01 sia quella principale e quale le secondarie.


Cordiali saluti
26/03/2024 10:54
Risposta
In riferimento ai quesiti posti si comunica quanto segue:
Chiarimento 1: L'importo delle parcelle ammonta esattamente all'importo della gara pari ad € 200.047,35. Nel disciplinare per refuso e riportato 66.783,38.

Chiarimento 2: a questo quesito la S.A. gia ha risposto confermando che il ribasso va operato dull'impoerto a base di gara € 200.047,35.
Chiarimento 3: Nel Disciplinare è indicata la distinzione tra categoria principale e secondaria.
22/03/2024 16:28
Quesito #9
Salve,
In merito all’attribuzione del punteggio relativo al sub criterio C1, si chiede se gli ulteriori professionisti debbano necessariamente far parte dell’RTP o possano essere inseriti dei consulenti esterni. Inoltre, si chiede se la certificazione EGE sia valutata positivamente.

Cordiali saluti.
26/03/2024 10:58
Risposta
In riferimento al quesito posto si comunica che al subcrietrio C1 è chiaramente specificato che tali figure devono essere presenti all'interno del Gruppo di lavoro. La valutazione delle certificazioni è demamdata alla commissione giudicatrice.
25/03/2024 11:40
Quesito #10
Buongiorno,
si chiede conferma che i giustificativi dei costi della manodopera da inserire sul portale al caricamento della busta economica siano facoltativi.
Grazie
26/03/2024 11:01
Risposta
Buongiorno in riferimento al quesito si comunica che i costi della manodopera vanno comunque indicati.
25/03/2024 11:47
Quesito #11
Buongiorno, si chiede se si può ricorrere al subappalto per le prestazioni specialistiche dell'archeologo e dell'agronomo.
Cordiali saluti
26/03/2024 11:02
Risposta
Buongiorno per quanto attiene il quesito posto si ricorda che le figure dell'Archeologo e dell'Agronomo sono obbligatorie all'interno del gruppo di lavoro.
26/03/2024 10:44
Quesito #12
Buongiorno, considerato che ai sensi dell'art. 8 del Decreto ministeriale del 17 giugno 2016 "[...] gradi di complessità pari o maggiore qualificano anche per opere di complessità inferiore all'interno della stessa categoria d'opera", si chiede se per la categoria P.01 si possano utilizzare le categorie P.02 E P.03 e se per la categoria V.01 si possano utlizzare le categorie V.02 e V.03
26/03/2024 11:06
Risposta
Buongiorno
in riferimento a quanto richiesto si comunica che questa S.A. ha già risposto per quanto attiene la categoria P.01. Come dicasi anche per la categoria V.02
26/03/2024 10:55
Quesito #13
In relazione ai REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE, si chiede se possa essere utilizzato come servizio valutabile un MASTERPLAN.
26/03/2024 11:07
Risposta
Buongioeno come gia espresso in chiarimenti preceddenti i requisiti, tutti, sono di competenza di valutazione da parte della Commissione giudicatrice.
26/03/2024 17:09
Quesito #14



05/04/2024 10:19
Risposta
CHIARIMENTO A
l’importo su cui applicare il ribassi è quello posto a base di gara, pari a € 200.047,00.

CHIARIMENTO B
Con riferimento alla procedura indicata in oggetto il compenso è scaturito dall'applivazione del D.M. 2016 in quanto l'opera de quo nasce nel 2022.


CHIARIMENTO C
Con riferimento alla procedura indicata in oggetto,
nella fattispecie non è necessario quantificare tali costi (costi giustificativi dei costi della manodopera), in virtù dell’ art. 108 c.9 del DL 36/2023.

CHIARIMENTO D
Le professionalità richieste per la partecipazione possono coincidere nel medesimo professionista, purché lo stesso sia in possesso delle necessarie qualifiche ed abilitazioni, occorre poi garantire tutte le altre figure indicate nella Lex Specialis.

Cordiali saluti
26/03/2024 17:26
Quesito #15
Quesito
Con riferimento alla «capacità tecnica dei progettisti», criterio C.1 del disciplinare di gara, si richiede la presenza di professionisti certificati da un organismo di valutazione della conformità secondo la norma internazionale ISO/IEC 17024 o equivalente. Si chiede se è ammessa la certificazione secondo la Norma UNI CEI 11339 - esperto in gestione dell'energia.
05/04/2024 10:19
Risposta

Con riferimento alla «capacità tecnica dei progettisti», nello specifico si invita a consultare i chiarimeti gia espressi.
Distinti Saluti
02/04/2024 10:36
Quesito #16
Si pone il segunte quesito

In merito ai “LIMITI GRAFICI DEI CRITERI” e alla risposta al quesito #6 del 15/03/2024 si chiede conferma che per singolo foglio si intende n.2 facciate A4.

Cordialmente
05/04/2024 10:24
Risposta
In merito ai “LIMITI GRAFICI DEI CRITERI” e alla risposta al quesito #6 del 15/03/2024 si conferma quanto riportato nel chiarimento 6.

Distinti Saluti
02/04/2024 14:34
Quesito #17
si chiede se le figure professionali relative al sub criterio C1 debbano far parte del raggruppamento come mandanti oppure si possa utilizzare l'istituto dell'avvalimento. si chiede se un professionsita in possesso di certificato di diploma esperto Casa Clima Junior possa essere considerato equivalente al professionsita certificato Casaclima secondo la norma ISO/IEC 17024
05/04/2024 10:27
Risposta
In riferimento a quanto richiesto si rinvia ai chiarimenti gia espressi.
Distinti Saluti.
03/04/2024 10:55
Quesito #18

Spett.le Ente,
relativamente ai chiarimenti già risposti, si chiede conferma se per ogni sub criterio (A1, A2, B1, B2, B3, B4 e B5) si possono redigere 5 cartelle per un totale di 35 cartelle.
Si resta in attesa di un gentile riscontro.
Saluti
05/04/2024 10:35
Risposta
Si conferma quanto già espresso nei chiearimenti pubblicati.
Distinti Saluti
03/04/2024 11:24
Quesito #19
Buongiorno,
a dimostrazone dei requisiti di capacità tecnica e professionali (tabella n.6, pag. 21/22), considerato che ai sensi dell'art. 8 del Decreto ministeriale del 17 giugno 2016 "[...] gradi di complessità pari o maggiore qualificano anche per opere di complessità inferiore all'interno della stessa categoria d'opera", si chiede se per la categoria V.01 (complessità 0,40) si può utlizzare la categoria V.03 (complessità 0,75).
Si resta in attesa.

Saluti
05/04/2024 10:39
Risposta
Buongiorno,
vedasi chiarimento già espresso.
Distinti Saluti
04/04/2024 08:39
Quesito #20
Buongirono, si chiede se il certificato di Envision sustainability professional sia considerato valido per il criterio C1 essendo considerato complementare al LEED
05/04/2024 10:40
Risposta
Buongirono in merito al quesito questa S. A. ha gia data comunicazione attraverso chiarimenti pubblicati.

Distinti Saluti
04/04/2024 08:59
Quesito #21
Dato l'oggetto dell'incarico inerente la messa in sicurezza del territorio comunale e in particolare della infrastruttura stradale pubblica, si chiede di confermare la validità, ai fini del criterio C1 dell'offerta tecnica, anche di protocolli di sostenibilità (rating systems) dedicati alla progettazione e realizzazione di infrastrutture sostenibili, oltre che a quelli degli edifici
05/04/2024 10:43
Risposta
Si comunica che sono applicabili i protocolli di sostenibilità (rating systems) come riportato al sub Criterio C1 .
Distinti Saluti
08/04/2024 08:37
Quesito #22
per la figura dell'Agronomo si chiede se è possibile inserire un professionsita laureato in Scienze Forestali in quanto il dottore agronomo e il dottore forestale appartengono ad un unico Albo Nazionale e sono abilitati allo svolgimento delle stesse attività.
11/04/2024 09:50
Risposta
In riferimento a quanto richiesto si chiarisce che è possibile inserire un professionsita laureato in Scienze Forestali.
Distinti saluti
IL RUP
08/04/2024 11:31
Quesito #23
CHIARIMENTO
Con riferimento alla procedura di gara in oggetto,
CONSIDERATO CHE l’affidamento avviene mediante procedura aperta ai sensi dell’art. 71 del D.Lgs. 36/2023 (Nuovo Codice);
CONSIDERATO CHE nei documenti di gara è presente il “ Capitolato Informativo” per l’OGI; quindi, è prevista l’adozione di metodologia Building Information Modeling (BIM);
TENUTO CHE il servizio da affidare, ovvero, “PROGETTAZIONE INTEGRATA E COORDINATA DEL PROGETTO DI FATTIBILITÀ TECNICA ED ECONOMICA, E DEL PROGETTO ESECUTIVO” rientra nei livelli di progettazione del nuovo codice d.lgs 36/2023;
VISTO CHE l’allegato calcolo dei corrispettivi datato 07/03/2024 è stato calcolato con l’applicazione del D.M. 17 giugno 2016 determinato con VECCHIO CODICE D.Lgs. 50/2016;
VISTO CHE le fasi prestazionali previste nel calcolo dei corrispettivi fanno fede al d.lgs. 50/2016, ovvero, alla PROGETTAZIONE b.II) Progettazione Definitiva b.III) Progettazione Esecutiva;
PRESO ATTO della mancata applicazione del calcolato ai sensi del Decreto del Ministero di Giustizia del 17 giugno 2016 “Approvazione delle Tabelle dei corrispettivi commisurati a livello qualitativo delle prestazioni di progettazione adottato ai sensi dell’art. 24, comma 8 del Codice” aggiornato al D.Lgs. 36/2023 e relativo Allegato I.13;
CONSIDERATO CHE l’erroneo calcolo dei corrispettivi posti a base di gara, non permette ai concorrenti di comprendere le attività incluse nell’appalto esponendo l’amministrazione a successive richieste di integrazioni;
SI CHIEDE alla Spettabile Stazione Appaltante di chiarire le discordanze relative al calcolo dei compensi messe in luce negli atti di gara al fine di rendere trasparente il procedimento adottato per il calcolo dell’importo posto a base di gara.
11/04/2024 09:52
Risposta
In riferimento a quanto richiesto si confermano gli importi di cui alle parcelle allegate.
Distinti saluti
10/04/2024 15:41
Quesito #24
Spett.le S.A.,
in allegato richiesta di chiarimenti in relazione alla procedura di che trattasi.

Distinti saluti.
11/04/2024 09:54
Risposta
Ri rimanda a chiarimenti gia espressi in merito.
Distinti saluti
10/04/2024 16:30
Quesito #25
In riferimento alla composizione del gruppo di progettazione si chiede:
a) il RESPONSABILE BIM deve documentare il possesso della relativa certificazione BIM ?
b) Deve documentare l'avvenuta realizzazione di specifiche prestazioni BIM ?
11/04/2024 09:56
Risposta
In riferimento a quanto richiesto la risposta è contenuta nella descrizione della costituzione del gruppo di lavoro indicato a pg.20 del Disciplinare di gara.
Distinti Saluti
IL RUP
11/04/2024 10:22
Quesito #26
Con riferimento alla procedura di che trattasi, si richiedono i seguenti chiarimenti:

1. Preso atto che tra le prestazioni poste a base di gara non è prevista la redazione della Relazione Geologica e tra la documentazione posta a base di gara è presente l’elaborato “Relazione geologica, geotecnica sulle indagini e di modellazione sismica del sito” già redatto in data 12/09/2023, SI CHIEDE DI CHIARIRE E MOTIVARE L’OBBLIGATORIETÀ DELLA FIGURA DEL GEOLOGO ALL’INTERNO DEL GRUPPO DI LAVORO.

2. Preso atto che tra le prestazioni poste a base di gara non è prevista l’esecuzione di indagini e prove di laboratorio né la redazione di un eventuale Piano delle Indagini da parte del professionista aggiudicatario, e che tra la documentazione posta a base di gara è presente l’elaborato “Plico unico indagini e prove” riportante le risultanze delle indagini già eseguite (elaborato redatto in data 12/09/2023), atteso che le sole prestazioni oggetto di affidamento sono quelle di Progettazione e non l’esecuzione di indagini geognostiche, prove sismiche e di laboratorio, SI CHIEDE DI CHIARIRE A COSA FACCIA RIFERIMENTO IL SUB-CRITERIO B.2 (LA RISPOSTA AL QUESITO N. 5 NON SI RITIENE ESAUSTIVA).

3. Con riferimento al paragrafo 6.2 del disciplinare di gara “REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE”, alla luce delle risposte ai quesiti nn. 7 e 12, SI CHIEDE DI CHIARIRE E MOTIVARE IL DINIEGO ALL’UTILIZZO DI SERVIZI RICADENTI IN CATEGORIE CON GRADO DI COMPLESSITÀ SUPERIORE RISPETTO ALLE CATEGORIE CUI SI RIFERISCONO I LAVORI PER LA DIMOSTRAZIONE SUL POSSESSO DEI RICHIESTI REQUISITI. Di fatti, al fine tra l’altro del favor partecipationis, le Linee Guida ANAC n. 1 “Indirizzi generali sull’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria” al capito V così recitano: “Ai fini della qualificazione, nell’ambito della stessa categoria edilizia, le attività svolte per opere analoghe a quelle oggetto dei servizi da affidare (non necessariamente di identica destinazione funzionale) sono da ritenersi idonee a comprovare i requisiti quando il grado di complessità sia almeno pari a quello dei servizi da affidare. […] Le considerazioni di cui sopra sono sempre applicabili alle opere inquadrabili nelle attuali categorie edilizia, STRUTTURE, INFRASTRUTTURE PER LA MOBILITÀ”.

4. In riferimento alla stesura dell’OFFERTA TECNICA, SI CHIEDE DI CHIARIRE UNIVOCAMENTE IL N. COMPLESSIVO DI PAGINE DA REDIGERE. Di fatti LE RISPOSTE PUBBLICATE ai quesiti già formulati dagli altri Operatori Economici NON CHIARISCONO TALE ASPETTO. Il limite di massimo n. 5 cartelle si riferisce ai singoli tre criteri (A, B e C) - per un numero complessivo quindi di 15 cartelle - o ai singoli 8 sub-criteri (A.1 – A.2 – B.1 – B.2 – B.3 – B.4 – B.5 – C.1) – per un numero complessivo quindi di 40 cartelle - ?
In riferimento all’Offerta di Gestione Informativa BIM, si chiede di confermare – contro quanto indicato in risposta al quesito n. 3 - che la stessa sia un refuso, atteso che non si ha traccia della stessa nella Tabella di valutazione dell’offerta tecnica di cui al paragrafo 18.1 del disciplinare di gara e dunque non vi è attribuito alcun punteggio.

5. In riferimento all’OFFERTA DI GESTIONE INFORMATIVA BIM, SI CHIEDE DI CONFERMARE – contro quanto indicato in risposta al quesito n. 3 - CHE LA STESSA SIA UN REFUSO, ATTESO CHE non si ha traccia della stessa nella Tabella di valutazione dell’offerta tecnica di cui al paragrafo 18.1 del disciplinare di gara e dunque NON VI È ATTRIBUITO ALCUN PUNTEGGIO.
12/04/2024 12:38
Risposta

In riferimento a quanto richiesto:
--1- si conferma la costituzione del gruppo di lavoro con le figure in dicate a pag. 20 del disciplinare di gara.

2- : “tra le prestazioni oggetto di parcella è prevista la redazione della relazione geotecnica e pertanto la S.A. con il sub-criterio B2 intende acquisire, da parte dell’O.E. partecipante, le procedure operative e scelte metodologiche da adottare per effettuare le indagini geognostiche, le prove sismiche e di laboratorio, utili all’ottenimento di un quadro completo delle proprietà geotecniche e meccaniche dei terreni e dei materiali”ecc.

3. Con riferimento al paragrafo 6.2 del disciplinare di gara “REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE”, ed in riferimento al precerdenti chiarimenti che si confermano, nulla osta per la partecipazione con grado di complessità superiore. Naturalmente non assumiamo alcuna respobnsabilità ed impegno per il successivo operato della Commissione Giudicatrice.

4. In riferimento alla stesura dell’OFFERTA TECNICA Il limite di massimo n. 5 cartelle si riferisce per singolo sub-criteri (A.1 – A.2 – B.1 – B.2 – B.3 – B.4 – B.5 – C.1) .
In riferimento all’Offerta di Gestione Informativa BIM si rappresenta che concerne l'elaborazione del progetto in BIM. Vedali pag 43 Disciplinare di gara.
11/04/2024 11:30
Quesito #27
CHIARIMENTO 1A

Con riferimento alla procedura di gara in oggetto,

POSTO CHE le fasi prestazionali e attività oggetto dell’appalto sono da svilupparsi in modalità BIM;
CONSIDERATO CHE in seguito alla determinazione dell'importo da porre a base di gara, relativamente agli appalti ove è prevista l'adozione di metodologia Building information modeling (Bim), dovrà applicarsi un incremento percentuale pari al 10 % per cento sul complessivo di calcolo degli onorari e prima dell'applicazione della percentuale relativa alle spese e oneri accessori, che sono calcolate anche sull'incremento percentuale Bim (allegato I.13 del D.Lgs 36/2023);
TENUTO CONTO CHE l’incremento deve essere applicato a tutti i servizi e a tutte le prestazioni oggetto di affidamento;
VISTO CHE nel calcolo dei corrispettivi posti a base di gara ( questi calcolati con vecchio codice D.Lgs. 50/2016) non è stato inserito l’incremento percentuale del 10% per l’espletamento del servizio in modalità BIM richiesto dal disciplinare;
SI CHIEDE alla Spettabile Stazione Appaltante di chiarire come mai manca l’incremento percentuale del 10% nel calcolo dei compensi in virtù dell’Allegato I.13 del Nuovo Codice.

CHIARIMENTO 1B
Con riferimento alla procedura di gara in oggetto,
al secondo periodo del sotto paragrafo 3.1 DURATA del disciplinare di gara si legge che << La Progettazione esecutiva e il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, da svilupparsi in modalità BIM, completi in ogni sua parte, unitamente agli studi, indagini, rilievi e verifiche supplementari dovrà essere consegnata alla Stazione Appaltante entro 150 (centocinquanta) giorni naturali e consecutivi>>.
POSTO CHE sono richiesti due livelli di progettazione, ovvero, PFTE e Progetto Esecutivo;
POSTO CHE la durata complessiva dell’appalto dei servizi è di 150 gg naturali e consecutivi;
Si ravvisa che non è chiara la durata di svolgimento del servizio per la redazione del PFTE.
Pertanto, si chiede alla Spettabile Stazione Appaltante di chiarire, a prescindere della durata effettiva della prestazione che sarà determinata sulla base dei tempi indicati dall’aggiudicatario in sede di offerta, i tempi previsti per la redazione del PFTE.

Cordiali saluti
17/04/2024 09:09
Risposta
Le prestazionali e attività oggetto dell’appalto sono quelle individuate nelle parcelle allegate alla procedura di gara e riferite all'anno di ottenimentio del contributo Ministeriale.

La DURATA complessiva delle attività di progettazione come indicato dl disciplinare di gara è fissata per entrambi i livelli in giorni 150.
Distinti Saluti
12/04/2024 18:51
Quesito #28
Considerato il chiarimento al quesito n. 3 del 13/03/2024, nel quale si specifica quanto segue:” come riportato nel disciplinare per ogni criterio (A-B-C) va redatta apposita relazione. Il limite di 5 cartelle va inteso quale limite massimo ANCHE per ogni singolo sub-criterio”.
Si chiede di chiarire se il termine ANCHE implica che ciascun sub criterio sia composto da un numero di cartelle variabile da 1 a 5 perché così facendo la relazione relativa al criterio B potrebbe non rispettare il limite massimo di 5 cartelle previsto dal disciplinare a pag. 42
17/04/2024 09:12
Risposta

Ciascun sub criterio può essere costituito da un numero di cartelle variabile da 1 a 5.
Distinti saluti
15/04/2024 15:44
Quesito #29
si chiede se possono considerarsi equivalenti ai certificati iso17024 i certificati CertIng rilasciati al Consiglio nazionale degli Ingegneri in materia ambientale
17/04/2024 09:14
Risposta
si ritiene possa considerarsi equivalenti ai certificati iso17024 i certificati CertIng rilasciati al Consiglio nazionale degli Ingegneri in materia ambientale.

Distinti Saluti

Supporto alle Stazioni Appaltanti: +39 800 955 054
Supporto agli Operatori economici: +39 800 719 717
HELP DESK
assistenza@asmecomm.it - +39 800 719 717
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00