Scaduto

Gara #32143

SERVIZIO DI SUPPORTO ALLA GESTIONE ORDINARIA DELLA IMU E DELLA TARI, DEL CANONE UNICO PATRIMONIALE E DEL SERVIZIO IDRICO; DELLA GESTIONE IN CONCESSIONE DELL’ACCERTAMENTO E DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DELLA IMU-TASI-TARI-TARSU-TARES-SERVIZIO IDRICO E DI TUTTE LE ALTRE ENTRATE DI NATURA EXTRIBUTARIA E PATRIMONIALE; DELLA GESTIONE IN CONCESSIONE................
Accedi o registrati per interagire con la piattaforma
Accedi Registrati

Informazioni appalto

19/06/2024
Aperta
Servizi
€ 572.000,00
CERES ANGELO
BUCCINO

Categorie merceologiche

7994 - Servizi di organismi di riscossione

Lotti

1
B219248B4D
Qualità prezzo
SERVIZIO DI SUPPORTO ALLA GESTIONE ORDINARIA DELLA IMU E DELLA TARI, DEL CANONE UNICO PATRIMONIALE E DEL SERVIZIO IDRICO; DELLA GESTIONE IN CONCESSIONE DELL’ACCERTAMENTO E DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DELLA IMU-TASI-TARI-TARSU-TARES-SERVIZIO IDRICO E DI TUTTE LE ALTRE ENTRATE DI NATURA EXTRIBUTARIA E PATRIMONIALE; ...........
SERVIZIO DI SUPPORTO ALLA GESTIONE ORDINARIA DELLA IMU E DELLA TARI, DEL CANONE UNICO PATRIMONIALE E DEL SERVIZIO IDRICO; DELLA GESTIONE IN CONCESSIONE DELL’ACCERTAMENTO E DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DELLA IMU-TASI-TARI-TARSU-TARES-SERVIZIO IDRICO E DI TUTTE LE ALTRE ENTRATE DI NATURA EXTRIBUTARIA E PATRIMONIALE; DELLA GESTIONE IN CONCESSIONE DELL’ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE ORDINARIA E COATTIVA DELL’IMPOSTA DI PUBBLICITA’, PUBBLICHE AFFISSIONI (ESCLUSA LA MATERIALE AFFISSIONE DEI MANIFESTI), PASSI CARRABILI E ATTIVITA’ CONNESSE, DELLA GESTIONE IN CONCESSIONE DELL’ACCERTAMENTO E DELLA RISCOSSIONE TOSAP, E DEL SERVIZIO DI CONTROLLO DEGLI IMPORTI RELATIVI ALLA RETTE REFEZIONE E TRASPORTO SCOLASTICO.
€ 292.191,40
€ 227.808,60
€ 0,00

Scadenze

16/07/2024 12:00
22/07/2024 12:00
30/07/2024 15:30

Allegati

bando-e-disciplinare-di-gara.pdf.p7m
SHA-256: ab2fc1a64bfcdbaae5656f9dbd99f79c08f51f2f35deee9bb34d2b75846dc340
19/06/2024 09:44
691.99 kB
capitolato-dappalto.pdf
SHA-256: 8f869141eb430281bb39f683259644b6c11e39c5d85a07b4ccf48f5117f7a0e2
19/06/2024 09:44
559.73 kB
relazione-illustrativa-allegato-delibera.pdf
SHA-256: 2fd0045a7e6bc66cd5ccf2a0f80da84032798d6fd0de2a9eb80cf60f0dd7dca5
19/06/2024 09:44
541.58 kB
allegato-allegato-a-domanda-di-partecipazione.docx
SHA-256: 0a20e8c15ec16a0f735cf264864f4865d35de4fbef60f308ee80b0c50ee63ef1
19/06/2024 09:44
42.04 kB

Chiarimenti

08/07/2024 17:41
Quesito #1
Spett.le Ente, con la presente si richiede il seguente chiarimento: Premesso che il disciplinare di gara, alla pagina 7, prevede, quale documentazione di gara della Stazione Appaltante, al punto e), "l'Elenco e i dati relativi al personale attualmente impiegato dal contraente uscente per l’esecuzione del contratto che contiene il numero degli addetti con indicazione dei lavoratori svantaggiati ai sensi della legge n. 381/91, qualifica, livelli anzianità, sede di lavoro, monte ore, etc.", si chiede di confermare che trattasi di un refuso o, in caso contrario, si chiede di fornire tale elenco. Si ringrazia anticipatamente. Cordiali saluti.
09/07/2024 13:12
Risposta
Trattasi di refuso.
08/07/2024 17:46
Quesito #2
Spett.le Ente, con la presente si richiede il seguente chiarimento: Premesso che il disciplinare di gara, alla pagina 17, prevede, quale requisito di capacità economica e finanziaria, alla lettera c), "...fatturato globale complessivo maturato negli ultimi tre anni (2022/2023/2024)...", non essendo ancora concluso l'anno 2024, si chiede di confermare che le annualità di riferimento, ai fini del possesso del requisito in esame, sono 2021/2022/2023 e non 2022/2023/2024. Si ringrazia anticipatamente. Cordiali saluti.
09/07/2024 13:14
Risposta
Si conferma che le annualità di riferimento sono 2021-2022-2023.
27/06/2024 08:38
Quesito #3
In riferimento alla procedura in oggetto, al fine di una corretta valutazione della documentazione di gara ed economica, si richiedono i seguenti chiarimenti: Con riferimento all’articolo 4 del disciplinare “Valore del contratto” si chiede di chiarire le modalità di quantificazione del costo della manodopera pari ad euro 227.808,60 per anni 5. Relativamente all’art. 33 del capitolato “Clausola sociale” si chiede se sono presente unità operative attualmente utilizzate da precedente concessionario e conoscere il relativo costo (RAL) annuo. Di conoscere l’ultima annualità accertata per ogni tipologia di tributo oggetto di gara. dati relativi al gettito ordinario annuo di ciascuna delle entrate oggetto di gara (IMU, TASI, TARI, E CANONE UNICO – SERVIZIO IDRICO - RETTE REFEZIONE E TRASPORTO SCOLASTICO) relativi agli ultimi tre anni. In particolare, per l’IMU si chiede di evidenziare la parte di spettanza dello Stato; tali dati sono necessari per effettuare una proiezione affidabile circa le somme da recuperare mediante attività di ricerca evasione/elusione. Di conoscere il numero delle posizioni del ruolo ordinario Tari, CUP, IDRICO e il numero posizioni rette refezioni e trasporto scolastico si chiede di chiarire se le spese postali riguardanti la spedizione degli avvisi bonari e atti di accertamento sono rimborsate dall’Ente all’aggiudicatario. Con riferimento all’art. 5 del Capitolato punto 4 “ i rimborsi delle spese sostenute per lo svolgimento delle procedure di recupero coattivo delle entrate risultanti infruttuose solo nel caso in cui gli importi vengano annullati per effetto di un provvedimento di sgravio, oppure in caso di accertata inesigibilità, etc….” mentre, al successivo art. 7 punto 5 viene riportato quanto segue” Rimarranno invece a carico del Concessionario le sopracitate spese di cui ai commi 3 e 4 qualora non vengano recuperate dal debitore moroso, nonché quelle sostenute per il recupero di somme successivamente oggetto di discarico per inesigibilità” si chiede pertanto di chiarire se le spese di procedura previste dal decreto ministeriale 14.04.2023 oggetto di discarico per inesigibilità sono rimborsate dall’Ente al concessionario; Relativamente all’articolo 4 del disciplinare “CORRISPETTIVI” e più precisamente all’attività di accertamento IMU/TASI/TARI/SERVIZIO IDRICO codificato S2 ed S4 si chiede conferma che, il corrispettivo del servizio A2 e A4 pari al 20% (base d’asta) venga applicato anche per gli atti incassati in fase di riscossione coattiva. si chiede di chiarire se l’aggio a base d’asta a seguito di accertamenti emessi e notificati (20,00%) di cui ai servizi S2 ed S4 debba intendersi aggiuntivo a quello previsto a base d’asta per la riscossione coattiva (10%) servizio S3; Relativamente al servizio di riscossione coattiva si chiede di conoscere i dati relativi all’ammontare dei crediti residui non ancora avviati alla riscossione coattiva da affidare al concessionario (entrate tributarie, patrimoniali etc), suddivisi per tipologia entrata, annualità ed indicando il numero delle posizioni. In attesa di riscontro si porgono distinti saluti.
15/07/2024 15:12
Risposta
I costi della manodopera sono stati computati in base al CCNL commercio e servizi, la stima è pari € 45.571,72 euro/annuo. Ultime Annualità Accertate IMU 2021 TASI 2019 – DAL 2020 ABOLITA TARI 2021 – IN ELAB. 2022/23 TARI OMESS. INF. DICHIAR. 2022 SERVIZIO IDRICO 2022 – IN CONSEGNA il numero delle posizioni del ruolo ordinario Tari, CUP, IDRICO e il numero posizioni rette refezioni e trasporto scolastico è: Entrate TARI Ordinario – POSIZIONE 2627 Canone Idrico Ordinario – POSIZIONI 2301 Entrate Mensa Scolastica/Trasporto periodo set.2023 giu. 2024 MATERNA/ELEMENTARE/MEDIA INCASSATO NR° ISCRITTI MENSA - 269 €15.195,00 NR° ISCRITTI TRASPORTO - 98 € 9.460,00 Le spese postali riguardanti la spedizione degli avvisi bonari e atti di accertamento sono rimborsate dall’Ente all’aggiudicatario; tranne in caso di importi annullati per effetto di un provvedimento di sgravio, oppure in caso di accertata inesigibilità. Si specifica che per gli accertamenti incassati sarà applicato il solo aggio a base d’asta al 20%, nel caso di accertamento mentre nel caso di successiva riscossione coattiva si applicherà il solo aggio a base d’asta riferito alla riscossione coattiva. Simulazione Ruolo Coattivo IMU Tributo Posizioni Importo IMU 2018 214 € 128.145,30 IMU 2019 259 € 145.652,77 IMU 2020 I° tranche Non quantificabile IMU 2021 I° tranche Non quantificabile Simulazione Ruolo Coattivo TASI Tributo Posizioni Importo TASI 2018 141 € 24.724,00 TASI 2019 139 € 23.558,20 Simulazione Ruolo Coattivo TARI Tributo Posizioni Importo AIOD 2017-2022 196 € 107.815,67 AOP 2018 254 € 126.156,00 ATTO UNICO 2019-2021 569 € 567.686,55 Simulazione Ruolo Coattivo IDRICO Tributo Posizioni Importo IDRICO 2021 297 € 67.899,00
01/07/2024 11:00
Quesito #4
Ai fini di una corretta valutazione economica Si chiede conferma che le spese di notifica e delle procedura esecutive oggetto di discarico per inesigibilità , siano rimborsate dall’Ente al concessionario cosi come previsto all’art 4.1 del Disciplinare di gara. In attesa di riscontro si porgono distinti saluti
15/07/2024 15:13
Risposta
Vedi risposta precedente.
08/07/2024 15:24
Quesito #5
Spett.le Ente, con la presente si richiedono i seguenti chiarimenti: 1.Criteri di valutazione dell’offerta tecnica di cui al punto 20.1 del Disciplinare di gara: Si chiede di rettificare la griglia di valutazione dell’offerta tecnica ed inserire criteri di valutazione che consentano la redazione di un elaborato tecnico il quale possa descrivere, oltre che le modalità di gestione del servizio di riscossione coattiva, anche le modalità di gestione inerenti agli altri servizi oggetto di gara, dal momento che i criteri attualmente indicati al punto 20.1 del Disciplinare di gara considerano solamente di illustrare il servizio di riscossione coattiva, di conseguenza l’elaborazione del progetto tecnico, così come attualmente richiesto, non consentirebbe di valutare gli altri servizi oggetto di procedura di gara. 2.Chiarimento su recupero spese postali: Premesso che il punto 4.1 del Disciplinare di Gara afferma che “...In relazione alle spese postali si applica la disciplina di cui all’art.1 commi 803 e 804 della Legge 160/2019 aggiornati al D.M. 14.04.2023; verranno rimborsati al Concessionario gli importi addebitati al debitore e da quest’ultimo pagati a titolo di spese di notifica e di spese postali, ove effettivamente riscossi...” e, nel contempo afferma anche che “...all’affidatario, pertanto, spetta..................... il rimborso delle seguenti spese, anticipatamente sostenute (su richiesta dell’Ente) per ordine e conto del Comune: - spese postali per l’invio di ogni singolo atto giudiziario...”, si chiede di specificare se le spese postali recuperabili dal Concessionario sono solo quelle addebitate al debitore, in caso di pagamento da parte di quest’ultimo, oppure al Concessionario spetta il rimborso di tutte le spese postali sostenute le quali, ai fini del rimborso, verranno fatturate all’Ente e pagate da quest’ultimo. Si ringrazia anticipatamente per il riscontro. Cordiali saluti
15/07/2024 15:14
Risposta
Quanto riportato nell’art. 20.1 del disciplinare di gara all’interno della tabella descrittiva dei criteri di attribuzione del punteggio al numero 2 trattasi di mero refuso; il punteggio sarà attribuito con riferimento sia all’attività di accertamento e sia all’attività di riscossione coattiva. Vedi risposte ai quesiti precedenti.
12/07/2024 12:29
Quesito #6
Spett.le Ente, con la presente si richiede il seguente chiarimento: come da indicazioni contenute nel Capitolato Art.33 , nel Bando e Disciplinare Art.17.1 Domanda di partecipazione, lettera K) pag. 27 , Art. 18 Contenuto e deposito dell'offerta tecnica pag. 32, viene richiesto ai partecipanti l'applicazione della Clausola Sociale, pena l'esclusione, come da Delibera ANAC 114_2019. Pertanto, allo scopo di consentire ai concorrenti di conoscere i dati del personale da assorbire, la vs pett.le stazione appaltante dovrebbe indicare gli elementi rilevanti per la formulazione dell’offerta nel rispetto della clausola sociale, in particolare i dati relativi al personale utilizzato nel contratto in corso di esecuzione, quali: numero di unità, monte ore, CCNL applicato dall’attuale appaltatore, qualifica, livelli retributivi, scatti di anzianità, sede di lavoro, eventuale indicazione dei lavoratori assunti ai sensi della legge 12 marzo 1999, n. 68, ovvero mediante fruizione di agevolazioni contributive previste dalla legislazione vigente.
15/07/2024 15:19
Risposta
Attualmente i servizi di che trattasi sono svolti con il supporto di 2 addetti impiegati per 24 ore settimanale con il CCNL commercio
12/07/2024 12:52
Quesito #7
Spett.le Ente, con la presente si richiede il seguente chiarimento: come da indicazioni contenute nel Bando e Disciplinare Art 20.3 Metodo Attribuzione del coefficiente per il calcolo del punteggio delll'offerta economica, a pag.37 viene indicato per il corrispettivo A1, relativo alle attività certificate codificate S1 e S5 del disciplinare, il quale viene remunerato con l'importo fisso annuo da ribassare pari a euro 60.000 annui oltre IVA, nella Relazione Illustrativa invece il corrispettivo fisso remunera solo le attività codificate in S1, infine nulla in tal senso è indicato sul Capitolato Si segnale inoltre che nella Relazione illustrativa i Servizi "rette refezione, trasporto scolastico" sono prima indicati come facenti parte dei servizi ricompresi in S1 e di seguito come facenti parte dei servizi ricompresi in S5. Si chiedo pertanto di chiarire e confermare quali sono i Servizi remunerati con il corrispettivo fisso annuo.
15/07/2024 15:23
Risposta
Si specifica che l'offerta sul canone fisso è riferita complessivamente ai servizi indicati con S1 e S5; pertanto entrambi i servizi di mensa e trasporto scolastico rientrano nella quota fissa.
12/07/2024 12:59
Quesito #8
Spett.le Ente, con la presente si richiede il seguente chiarimento: in riferimento al bando di gara si chiede di specificare per ogni entrata oggetto di affidamento in concessione (IMU, TARI, CUP, IDRICO, RETTE DI REFEZIONE E TRASPORTO SCOLASTICO): a) Il numero di contribuenti e gli importi degli ultimi due ruoli ordinari emessi dall’Ente. b) Il numero di solleciti emessi per l’ultima di imposta e i relativi importi emessi dall’Ente. c) Il numero di avvisi di accertamento emessi per le ultime due annualità di imposta e i relativi importi splittati per imposta, sanzioni e interessi emessi dall’Ente. d) L’ultimo ruolo coattivo emesso dall’Ente e anno di imposta per singola tipologia di entrata.
15/07/2024 15:25
Risposta
Vedi risposte ai quesiti precedenti.
12/07/2024 13:01
Quesito #9
Spett.le Ente, con la presente si richiede il seguente chiarimento: in riferimento al servizio di gestione ordinaria del Servizio Idrico si chiede, se è oggetto di gara l’attività di rilevazione delle letture semestrali.
15/07/2024 15:25
Risposta
Non è previsto.
12/07/2024 13:04
Quesito #10
Spett.le Ente, con la presente si richiede il seguente chiarimento: in riferimento alla relazione illustrativa, quali sono le attività svolte ad oggi dal concessionario uscente Gamma Tributi?.
15/07/2024 15:26
Risposta
Le stesse oggetto del presente appalto.
12/07/2024 17:08
Quesito #11
Spett.le Ente, con riferimento al Quesito #3 inviato in data 08/07/2024 alle ore 15:24, non avendo ancora ricevuto riscontro e, considerato, in primis, che, senza un riscontro di codesto spett.le Ente, la scrivente società non può procedere a predisporre il progetto da presentare in sede di offerta tecnica e, in secundis, il tempo utile per poter lavorare sul progetto (essendo la scadenza della gara fissata al 22/07/2024 alle ore 12,00) si sollecita un cortese e celere riscontro al suddetto quesito. Si ringrazia anticipatamente. Cordiali saluti.
15/07/2024 15:28
Risposta
Vedi risposta precedente.
12/07/2024 21:47
Quesito #12
Spett.le Ente, con la presente si richiede il seguente chiarimento: per la partecipazione alla gara la garazia provvisoria deve essere intestata alla Stazione Appaltante COMUNITA’ MONTANA TANAGRO-ALTO E MEDIO SELE oppure al COMUNE DI BUCCINO ?? In attesa di un Vs. cortese riscontro in merito si porgono Cordiali Saluti.
15/07/2024 15:29
Risposta
Al Comune di Buccino.
14/07/2024 11:57
Quesito #13
Spett.le Ente, Premesso che il disciplinare di gara, alla pagina 18, prevede, quale requisito di capacità tecnica e professionale, alla lettera f), "...Servizi analoghi: ai sensi dell’art. 100, comma 4, e dell’Allegato II.12 del D.lgs. 36/2023, aver effettuato negli ultimi 3 anni antecedenti la pubblicazione del bando (2021-2022-2023), servizi analoghi a quelli oggetto della presente gara in almeno n. 1 Enti Locali, con popolazione pari o superiore a n. 5.000 abitanti.",si chiede un Vs. chiarimento se per soddisfare il requisito richiesto è sufficiente un SINGOLO COMUNE CON POPOLAZIONE PARI O SUPERIORE A 5.000 ABITANTI oppure occorre anche una PLURALITA' DI COMUNI o ENTI In attesa di un Vs. cortese riscontro in merito si porgono Cordiali Saluti.
15/07/2024 15:29
Risposta
Si è sufficiente.
12/07/2024 13:25
Quesito #14
Spett.le Ente, con la presente si richiede il seguente chiarimento: in riferimento alla durata della proroga, nel Capitolato Art. 5 a pag.13 , viene indicato un periodo eventuale di proroga non defitnito, pari a euro 52.000 oltre iva, invece nella Relazione Illustrativa a pag,1, la durata del contratto indica un "PROROGA BIENNALE". Pertanto, si chiede la durata effettiva della proroga.
15/07/2024 15:35
Risposta
Si conferma la sola proroga tecnica di 6 mesi come correttamente riportato nel bando e disciplinare di gara.
15/07/2024 17:14
Quesito #15
Ai fini di una corretta valutazione economica, Si chiede di conoscere i dati relativi al gettito ordinario di ciascuna delle entrate oggetto di gara (IMU TARI CUP etc.) relativi agli ultimi 3 anni. In attesa di riscontro, si porgono distinti saluti
16/07/2024 12:23
Risposta
Entrate IMU Ordinario TOTALE COMUNE STATO IMU 2021 € 1.202.063,00 € 695.055,00 € 507.008,00 IMUI 2022 € 1.235.853,00 € 680.753,00 € 555.099,80 IMU 2023 € 1.289.959,62 € 709.511,00 € 580.448,00 Entrate TARI Ordinario – POSIZIONE 2627 EMESSO INCASSATO TARI INCASSATO TEFA TARI 2021 € 607.409,00 € 382.090,00 € 18.330,95 TARI 2022 € 626.217,00 € 367.551,00 € 17.919,00 TARI 2023 € 635.427,00 € 401.332,00 € 20.047,00 TARI 2024 € 698,891,00 IN ELABORAZIONE Canone Idrico Ordinario – POSIZIONI 2301 EMESSO INCASSATO IDRICO 2020 € 457.659,00 € 333.249,00 IDRICO 2021 € 381.751,00 € 287.378,00 IDRICO 2022 € 305.054,00 € 233.547,00 IDRICO 2023 IN ELABORAZIONE
16/07/2024 10:04
Quesito #16
Buongiorno, per la procedura in oggetto si formulano i seguenti chiarimenti: 1. Mi conferma che l’accertamento del canone idrico è remunerato al 20% e non al 10% come inserito nel valore del contratto (relazione illustrativa)? 2. L’attività di gestione ordinaria del CUP, trattandosi di attività in concessione, rientra nel compenso di cui al punto A4? 3. Ai sensi del primo capitolo dell’offerta tecnica, dovendo allegare all’elaborato progettuale i modelli relativi alla modulistica utilizzata, si può ritenere che gli stessi non valgano ai fini del computo delle 30 pagine dell’elaborato? 4.I punteggi da attribuire al secondo capitolo dell’elaborato progettuale (sub criteri A e B) sono quantitativi o qualitativi (descrittivi)? 5.In relazione al quesito n.5 del 08/07/2024 15:24 si chiede di ripubblicare la griglia definitiva sulla base di quanto esplicitato nella risposta. 6. Mi conferma che non è prevista la clausola di salvaguardia e pertanto non va redatto il piano di riassorbimento? In caso contrario si chiede la RAL (Retribuzione annua lorda) del personale in salvaguardia 7. Dati economici relativi ai tributi ed entrate oggetto di affidamento: -Incassi Imu 2023; -Numero contribuenti che hanno effettuato almeno un versamento IMU nel 2023; -Importo lista ordinaria TARI 2023 o 2024; -Importo lista ordinaria IDRICO 2023 o 2024 -Num. Concessioni occupazione suolo attive al 01/01/2024 compreso occupazioni mercato a posto fisso e relativo imponibile; -Num. Concessioni esposizione pubblicitaria attive al 01/01/2024 e relativo imponibile; 8.La Ditta aggiudicataria è autorizzata a portare a compimento, anche dopo la scadenza del contratto, le attività di riscossione sulle liste consegnate o sugli atti emessi in vigenza di contratto percependo gli aggi offerti in sede di gara? Si ringrazia per il riscontro Distinti Saluti
16/07/2024 12:26
Risposta
Le operazione di accertamento sono remunerate al 20% quelle coattive al 10%. No, la gestione ordinaria rientra nel punto A1. Le schede progettuali (quali schede tecniche, modelli, ecc..)non rientrano nel computo delle 30 pagine di cui all’offerta tecnica. Sono criteri qualitativi Si riporta il criterio 2 rettificato nella parte mancante evidenziata in grassetto N° CRITERI SUB-CRITERI DI VALUTAZIONE PUNTI 2 Organizzazione, Procedure e modelli di gestione del progetto di accertamento e riscossione coattiva A Tempistica offerta per l’avvio della procedura di gestione dei ruoli ordinari, dal momento della consegna delle banche dati da parte dell’Ente, ecc. 5 B Tempistica offerta per l’avvio della procedura di consegna/notifica degli atti ingiuntivi / avvisi esecutivi dal momento della consegna delle banche dati da parte dell’Ente, ecc. 5 C Modalità e tempistiche di acquisizione delle informazioni sulla situazione patrimoniale e reddituale dei morosi 5 D Modalità di espletamento delle azioni cautelari e esecutive 5 E Modalità di rendicontazione 10 F Modalità di gestione del contenzioso 5 G Modalità e tempistiche di discarico per inesigibilità 5 Il Reddito Annuale Lordo è stato stimato in circa €. 37.000,00 Vedi risposte a chiarimenti precedenti. Vedi Art. 9 del capitolato speciale d’appalto.
16/07/2024 10:42
Quesito #17
Nel capitolato di gara, a pag. 5 e pag. 6 viene riportato “Al termine dell’affidamento in concessione, il concessionario è tenuto a fornire gratuitamente all’Ente il software applicativo, completo di licenza d’uso, nonché la banca dati aggiornata, con i quali ha provveduto alla gestione complessiva dell’entrata”. A tal proposito, si chiede conferma che la fornitura gratuita del software anche successivamente alla scadenza contrattuale, sia un mero refuso. In caso contrario si chiede di: Definire la durata temporale di tale richiesta. L’ambito d’uso del software (dal capitolato sembra essere indicato ad uso esclusivo del CUP) In attesa di riscontro si porgono distinti saluti.
16/07/2024 12:34
Risposta
Si chiede la disponibilità gratuita del software utilizzato dal concessionario per almeno 6 mesi dal termine di affidamento del contratto in oggetto.

Supporto alle Stazioni Appaltanti: +39 800 955 054
Supporto agli Operatori economici: +39 800 719 717
HELP DESK
assistenza@asmecomm.it - +39 800 719 717
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00