Gara - ID 837

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante GRICIGNANO DI AVERSA
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
PROCEDURA APERTA CON O.E.P.V. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI E ASSIMILATI, RIFIUTI DIFFERENZIATI E SERVIZI COMPLEMENTARI - APPALTO VERDE. CIG: 862835689D (GIÀ CIG N. 84181637DD).
CIG862835689D
CUP
Totale appalto€ 4.457.632,71
Data pubblicazione 12/02/2021 Termine richieste chiarimenti Mercoledi - 10 Marzo 2021 - 12:00
Scadenza presentazione offerteVenerdi - 19 Marzo 2021 - 12:00 Apertura delle offerteMercoledi - 07 Aprile 2021 - 15:00
Categorie merceologiche
  • 905111 - Servizi di raccolta di rifiuti solidi urbani
DescrizionePROCEDURA APERTA CON O.E.P.V. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI E ASSIMILATI, RIFIUTI DIFFERENZIATI E SERVIZI COMPLEMENTARI - APPALTO VERDE. CIG: 862835689D (GIÀ CIG N. 84181637DD).
Struttura proponente COMUNE DI GRICIGNANO DI AVERSA (CE)
Responsabile del servizio R.U.P. Arch. Ulderico Di Bello Responsabile del procedimento Di Bello Ulderico
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf 1-bando - 896.81 kB
File pdf 3-capitolato-di-appalto - 1.11 MB
File pdf 4-piano-industriale - 5.47 MB
File pdf 5-quadro-economico - 479.65 kB
File pdf allegato-1-nt - 755.20 kB
File pdf 2-disciplinare - 1.23 MB
File pdf allegato-2-oe - 2.71 MB
File zip facsimile-modelli-di-gara-da-adattare-rsu - 385.25 kB
File pdf allegato-spazzamento - 1.71 MB
File pdf planimetria-lorenzini-100 - 573.53 kB
File pdf planimetria-santagata-100 - 553.89 kB
File pdf planimetria-secondaria-200 - 504.36 kB
File pdf planimetria-pascoli-100 - 66.93 kB
File pdf Atto di costituzionedel Seggio di gara - 310.31 kB
File pdf Atto di costituzionedella Commissione valutatrice - 310.31 kB

Seggio di gara

File pdf Atto di costituzione 78 - 26/03/2021
Nome Ruolo CV
FAMULARO ROSARIO PRESIDENTE
DE MICHELE GIOACCHINO ROSARIO Commissario verbalizzante
CHIUMENTO MICHELE Commissario

Commissione valutatrice

File pdf Atto di costituzione 78 - 26/03/2021
Nome Ruolo CV
FAMULARO ROSARIO PRESIDENTE
DE MICHELE GIOACCHINO ROSARIO Commissario verbalizzante
CHIUMENTO MICHELE Commissario

Chiarimenti

  1. 16/02/2021 16:06 - con la presente si richiede se il triennio da considerare per il soddisfacimento dei requisiti  è “2018-2019-2020” piuttosto che 2017-2018-2019 come indicato negli atti di gara ? 

    Il triennio da considerare è quello espressamente indicato nel bado (2017-2018-2019), tanto sia in conformità alla scadenza della chiusura degli esercizi finanziari di cui all’art. 2364 c.c., sia con specifico riferimento all’intenzione di questa amministrazione di tener conto della pandemia che nel corso dell’anno 2020 ha comportato notevoli disagi ed alterazioni e pertanto di considerare, soprattutto per alcuni requisiti (es. raggiungimento delle percentuali di raccolta differenziata, gestione degli appalti in corso, differimento dei termini e conseguente disponibilità dei dati, etc), un dato più attendibile ed attinente lo specifico appalto.
     
    24/02/2021 13:28
  2. 22/02/2021 10:05 - IN RIFERIMENTO AL REQUISITO DI CAPACITA’ ECONOMICA E FINANZIARIO RICHIESTO ALL’ART. III.2.3 DEL BANDO DI GARA E CONSIDERATO CHE QUESTA IMPRESA INTRATTIENE RAPPORTI CON UN SOLO ISTITUTO DI CREDITO, SI CHIEDE A CODESTO SPETTABILE RUP LA POSSIBILITA' DI ATTESTARE LA PROPRIA CAPACITA' FINANZIARIA ATTRAVERSO LA PRESENTAZIONE DEGLI ULTIMI TRE BILANCI O ALTRO DOCUMENTO RITENUTO IDONEO DALLE SS.L.., AI SENSI DELL'ART. 86 C. 4 (Di norma, la prova della capacità economica e finanziaria dell’operatore economico può essere fornita mediante uno o più mezzi di prova indicati nell'allegato XVII, parte I. L’operatore economico che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze chieste dall’amministrazione aggiudicatrice è autorizzato a provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante). NELL’ATTESA CORDIALI SALUTI.

    È possibile attestare, previa indicazione dei fondati motivi, la propria capacità finanziaria mediante presentazione di:
    • idonee  dichiarazioni  bancarie  rilasciate  da  un  istituto  di  credito, attestante  che  gli  stessi intrattengono  rapporti  economici  stabili  con  l’impresa, che  questa  ha  un buon volume di affari ed offre sufficienti garanzie sul piano economico;
    • presentazione dei bilanci degli ultimi tre esercizi finanziari.
    24/02/2021 13:30
  3. 22/02/2021 11:58 -

    Con riferimento al requisito di idoneità professionale necessari alla partecipazione alla gara vi è al punto III.2.2) e) del bando di gara la richiesta di iscrizione all’Albo nazionale Gestori Ambientali per la categoria 4 classe D.
    Tale richiesta, ovvero la capacità di raccolta e trasporto rifiuti speciali non pericolosi per quantitativi compresi superiori o uguali a 6.000 tonnellate e inferiore a 15.000 tonnellate annue, risulta incongrua considerando i quantitativi di rifiuti del comune di GRICIGNANO D’AVERSA relativamente alla categoria 4 classe D.
    Pertanto, al fine di permettere la più ampia partecipazione possibile alla gara si chiede che il requisito sia l’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali categoria 4 classe E.
    saluti


    I quantitativi in questione non risultano incongrui come erroneamente asserito dall’operatore economico. In particolare esistono diverse aree oggetto di sversamenti illeciti di rifiuti speciali, pericolosi e non e, soprattutto nell’ultimo anno la Legione Carabinieri Campania e la Giunta Regionale Campania hanno trasmesso svariate segnalazioni di sversamenti illeciti ed abusivi. Pertanto lo stesso capitolato d’oneri posto a base di gara contempla all’articolo 1, tra l’altro: la raccolta di rifiuti “abbandonati da ignoti sul territorio comunale, e con impiego di qualsiasi mezzo e/o attrezzature” nonché “la raccolta  di  tutti  i  rifiuti  abbandonati  sul  territorio comunale, compresi quelli eventualmente spettanti in base ad accordi con altri Enti (Provincia, Prefettura, etc.)” ed il “Servizio di raccolta, trasporto e conferimento di tutti i rifiuti abbandonati sulle aree o strade pubbliche del territorio comunale”. L’ Articolo 21 - Raccolta rifiuti abbandonati prevede tra l’altro che: Sono a carico  della  ditta:  la  raccolta  differenziata  dei rifiuti  dei  siti  pubblici  interessati  da  abbandono incontrollato di rifiuti (periferie e centro urbano) e gli oneri del trasporto all’impianto autorizzato escluso l’onere dello smaltimento.  Nel  caso  di  quantità  consistenti  di  rifiuti  abbandonati,  di  qualunque  natura  e  provenienza,  giacenti  sul suolo  pubblico  o  su  aree  private  ad  uso  pubblico,  che  non  possano  essere  rimosse  nell’ambito  dei  normali circuiti  di  raccolta  o  di  pulizia  stradale,  ma  solo  con  un  intervento  specifico,  l’Impresa sarà  tenuta  a provvedere  alla  rimozione  con  mezzi  e  personale  adeguati,  a  proprie  cura  e  spese,  entro  le  48  ore successive  al  rinvenimento  o  alla  segnalazione  del  Comune,  fatte  salve  le  necessità  di  verifica  e  di  controllo da  parte  delle  Autorità  competenti  ai  fini  dell’accertamento  delle  responsabilità  connesse È  incluso  nel  canone  il  servizio  di  riassetto  settimanale  (raccolta  e  trasporto)  di  qualsiasi  rifiuto
    abbandonato sul territorio comunale e di cumuli di rifiuti in genere, seppure non conformi alla tipologia prevista da calendario, ivi compresi quelli abbandonati da ignoti sul territorio comunale, e con impiego di qualsiasi mezzo e/o attrezzature (quali, a titolo di esempio utilizzo di bobcat, camion per trasporto, autista degli stessi automezzi e/o attrezzature, ect). Il costo di detto servizio, da svolgersi almeno una volta a settimana,  nel  giorno  comunicato  dal  Comune,  è  compreso  nel  canone  mensile  e  pertanto  resta  a completo carico dell’aggiudicatario del presente appalto .In  caso  di  rifiuti  pericolosi,  o  presunti  tali,  per  i  quali  non  sia  immediatamente  possibile  procederne  alla rimozione,  l’Impresa  appaltatrice  dovrà  comunque  mettere  in  sicurezza  l’area  interessata  nel  più  breve tempo  possibile,  non  oltre  6  ore  dalla  segnalazione  del  Comune.”.
    Per tutto quanto sopra non si ritiene dover modificare tale requisito.

     
    24/02/2021 13:31
  4. 22/02/2021 10:37 - IN RIFERIMENTO AL REQUISITO DI CAPACITA’ TECNICA RICHIESTO ALL’ART. III.2.4 LETT. “H”  DEL BANDO DI GARA E CONSIDERATO L’ANNO CORRENTE, SI CHIEDE A CODESTO SPETTABILE RUP LA POSSIBILITA' DI ATTESTARE LA PROPRIA CAPACITA' TECNICA FACENDO RIFERIMENTO ALL’ULTIMO TRIENNIO (2018-2019-2020). PER QUANTO RICHIESTO IL REQUISITO RISULTEREBBE PIU’ ATTENDIBILE AI FINI DELLA VERIFICA DELL’AFFIDABILITA’ DELL’IMPRESA E NON LIMITATIVO AI FINI DELL’ACCESSO ALLA PROCEDURA DI GARA, IN LINEA CON IL PARERE ANAC - AVCP di precontenzioso n. 110/2010: “ rientra nella discrezionalità dell’Amministrazione la fissazione di requisiti di partecipazione ad una gara di appalto diversi, ulteriori e più restrittivi di quelli legali, salvo però il limite della logicità e ragionevolezza degli stessi  e della loro pertinenza e congruità a fronte dello scopo perseguito, in modo tale da non restringere oltre lo stretto indispensabile la platea dei potenziali concorrenti e da non precostituire situazioni di assoluto privilegio ( cfr., in tal senso AVCP, parere n. 83 del 29 aprile 2010, Consiglio di Stato,  Sez. V, sentenza n. 8914 del 29 dicembre 2009, Consiglio di Stato, Sez. VI, sentenza n. 2304 del 3 aprile 2007, Consiglio di Stato,  Sez. V, sentenza n. 6534 del 23 dicembre 2008, Consiglio di Stato,  Sez. V, sentenza n. 9305 del 31 dicembre 2003, TAR Puglia Bari, sez. I, n. 1511 del 28 aprile 2010, TAR Molise, sez. I, n. 107 del 2 aprile 2008)”. NELL’ATTESA CORDIALI SALUTI.

    L’ultimo triennio richiesto da questa stazione appaltante è il 2017-2018-2019. Tanto sia in conformità alla scadenza della chiusura degli esercizi finanziari di cui all’art. 2364 c.c., sia con specifico riferimento all’intenzione di questa amministrazione di tener conto della pandemia che nel corso dell’anno 2020 ha comportato notevoli disagi ed alterazioni e pertanto di considerare, soprattutto per alcuni requisiti (es. raggiungimento delle percentuali di raccolta differenziata, gestione degli appalti in corso, differimento dei termini e conseguente disponibilità dei dati, etc) un dato più attendibile ed attinente lo specifico appalto. Si precisa che, tra l’altro, tale scelta non risulta certamente limitativa, né costituisce situazioni di assoluto privilegio e che, pertanto, la richiesta di sfalsamento avanzata dall’operatore economico non comporterebbe alcuna apertura, trattandosi esclusivamente di uno sfalsamento del triennio richiesto con la possibile conseguenza, tra l’altro, di esclusione di tutti gli operatori economici privi del medesimo requisito relativamente al triennio 2018-2020.
    Per tutto quanto sopra non si ritiene dover modificare tale requisito.
     
    24/02/2021 13:32
  5. 22/02/2021 10:43 - IN RIFERIMENTO AL REQUISITO DI CAPACITA’ TECNICA RICHIESTO ALL’ART. III.2.4 LETT. “I”  DEL BANDO DI GARA E CONSIDERATO L’ANNO CORRENTE, SI CHIEDE A CODESTO SPETTABILE RUP LA POSSIBILITA' DI ATTESTARE LA PROPRIA CAPACITA' TECNICA FACENDO RIFERIMENTO ALL’ULTIMO TRIENNIO (2018-2019-2020). PER QUANTO RICHIESTO IL REQUISITO RISULTEREBBE PIU’ ATTENDIBILE AI FINI DELLA VERIFICA DELL’AFFIDABILITA’ DELL’IMPRESA E NON LIMITATIVO AI FINI DELL’ACCESSO ALLA PROCEDURA DI GARA, IN LINEA CON IL PARERE ANAC - AVCP di precontenzioso n. 110/2010: “ rientra nella discrezionalità dell’Amministrazione la fissazione di requisiti di partecipazione ad una gara di appalto diversi, ulteriori e più restrittivi di quelli legali, salvo però il limite della logicità e ragionevolezza degli stessi  e della loro pertinenza e congruità a fronte dello scopo perseguito, in modo tale da non restringere oltre lo stretto indispensabile la platea dei potenziali concorrenti e da non precostituire situazioni di assoluto privilegio ( cfr., in tal senso AVCP, parere n. 83 del 29 aprile 2010, Consiglio di Stato,  Sez. V, sentenza n. 8914 del 29 dicembre 2009, Consiglio di Stato, Sez. VI, sentenza n. 2304 del 3 aprile 2007, Consiglio di Stato,  Sez. V, sentenza n. 6534 del 23 dicembre 2008, Consiglio di Stato,  Sez. V, sentenza n. 9305 del 31 dicembre 2003, TAR Puglia Bari, sez. I, n. 1511 del 28 aprile 2010, TAR Molise, sez. I, n. 107 del 2 aprile 2008)”. NELL’ATTESA CORDIALI SALUTI.

    Il quesito non è pertinente con quanto riportato all’indicato punto III.2.4 lettera i)  che contempla: “di  disporre,  per  tutta  la  durata  del  contratto,  degli  automezzi  con  uno standard minimo  conforme  ai  CAM  secondo  quanto  indicato  all’articolo  7  del  capitolato  speciale descrittivo e prestazionale”.
    In caso la richiesta dell’operatore fosse invece riferita alla lettera “L” del medesimo punto, che riporta: “aver svolto negli ultimi tre anni (2017/2018/2019) servizi pari all’oggetto dell’appalto (con l’indicazione degli importi, del numero di abitanti, delle date e dei destinatari, pubblici, dei servizi  stessi)  raggiungendo  in  media  nel  triennio  considerato  un  obiettivo  in  termini  percentuali  di raccolta differenziata  non inferiore al 55%” si precisa che l’ultimo triennio richiesto da questa stazione appaltante è il 2017-2018-2019, sia in conformità alla scadenza della chiusura degli esercizi finanziari di cui all’art. 2364 c.c., sia con specifico riferimento all’intenzione di questa amministrazione di tener conto della pandemia che nel corso dell’anno 2020 ha comportato notevoli disagi ed alterazioni e pertanto di considerare, soprattutto per alcuni requisiti (es. raggiungimento delle percentuali di raccolta differenziata, gestione degli appalti in corso, differimento dei termini e conseguente disponibilità dei dati, etc) un dato più attendibile ed attinente lo specifico appalto.
    Nel caso specifico delle percentuali di raccolta differenziata e con riferimento alle seguenti disposizioni:
    • Parere 8293 del 12/03/2020 dell'Istituto Superiore della Sanità
    • Circolare del Ministero dell'Ambiente
    • Linee guida della Regione Campania / Protezione civile
    • Indirizzi per la gestione di rifiuti urbani emergenza sanitaria da Covid-2019 provenienti da utenze contagiate, redatti dalla Regione Campania
    con le quali, tra l’altro, si dispone che i rifiuti prodotti da soggetti infetti, ovvero in quarantena, in adempimento alle misure precauzionali dettate dall’emergenza  sanitaria  di  cui alle Linee Guida I.S.S. aggiornate al 14.03.2020,  devono essere gestiti separatamente dagli altri rifiuti urbani, in maniera indifferenziata.
    Tanto, unitamente al conferimento nella frazione indifferenziata di tutti i dispositivi di protezione individuale utilizzati dall’intera cittadinanza, da tutti i lavoratori, oltre che dagli operatori (ecologici, sanitari, addetti, etc), nonché all’aumento esponenziale di utilizzo prodotti monouso, conferiti nella medesima frazione, ha certamente comportato un drastico abbassamento della percentuale di raccolta differenziata per tutti i comuni italiani.
    Per quanto sopra i dati di raccolta differenziata riferiti all’anno 2020, risulterebbero poco attendibili e limitativi per qualunque operatore economico, con specifico riferimento al requisito richiesto (raggiungimento  in  media  nel  triennio  considerato  un  obiettivo  in  termini  percentuali  di raccolta differenziata  non inferiore al 55%).
    Per tutto quanto sopra non si ritiene dover modificare tale requisito.
     
    24/02/2021 13:32
  6. 26/02/2021 12:31 - NELLA PRESENTE PROCEDURA E’ INDICATO COME OBBLIGATORIO IL SOPRALLUOGO , DEVE ESSERE ESEGUITO IN IN MANIERA AUTONOMA O DEVE EESSERE FISSATO CON REFERENTI DELL AMMINISTRAZIONE .
    NEL CASO FOSSE CONGIUNTO E’ POSSIBILE AVERE UN RIFERIMENTO PER EFFETTUARLO ?


    L’articolo 12 del DISCIPLINARE DI GARA, contempla espressamente che: “L’Ente non è responsabile dell’effettiva esecuzione del sopralluogo e non rilascerà alcuna attestazione”. Pertanto il sopralluogo potrà essere effettuato in totale autonomia
    08/03/2021 18:08
  7. 02/03/2021 09:40 - Al fine di dimensionare correttamente i servizi richiesti

    Chiede
    Di poter conoscere i seguenti dati:
    - numero UTENZE DOMESTICHE;
    - numero UTENZE NON DOMESTICHE E US-NAVY;
    - numero contenitori da fornire o se sono già in dotazione alle stesse UTENZE DOMESTICHE E NON DOMESTICHE;
    - numero dei quantitativi di rifiuti differenziati ed indifferenziati per poter dimensionare correttamente i servizi di raccolta
    SALUTI
     


    1) Le utenze del Comune di Gricignano, così come trasmesse dalla società che gestisce il servizio di riscossione tributi per conto dell’Ente con nota prot.  2492 del 08-03-2021  sono riportate nella seguente tabella:
      2018 2019 2020
    Numero Utenze Domestiche 4868 4722 4983
    Numero Utenze Non Domestiche 271 272 284
    Numero Utenze US-NAVY 29 29 29
    2) In merito ai contenitori per la raccolta differenziata, si evidenzia che gli atti posti a base di gara non contemplano la dotazione di attrezzature, ad eccezione di quanto contemplato nel Piano industriale (START UP, utenze localizzate in agglomerati, Raccolta RUP, RIFIUTI CIMITERIALI, Gestione centri di raccolta comunali etc.), nonché di quanto previsto dal disciplinare di gara (PROPOSTA PROGETTUALE - Fornitura,  a  titolo  gratuito,  di  contenitori  scarrabili  anche compattatori o press-containers, da disporre all’interno del Centro di raccolta comunale e nella struttura US-NAVY, per aumentare la raccolta  differenziata).

    3) Di seguito si riportano i report sintetici relativi ai rifiuti urbani registrati dal Comune di Gricignano di Aversa nel triennio 2017-2018-2019.
    Si precisa che la percentuale di raccolta differenziata raggiunta nell’anno 2020 è di gran lunga superiore (es.: dato parziale del mese di Ottobre 2020 = 43,97% - esclusi i RAEE)
     
      • Rifiuti urbani del comune di Gricignano di Aversa (CE), gennaio-dicembre 2017
      • RACCOLTA DIFFERENZIATA (DM 26/05/16)      Kg 2.362.788,000
      • RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI (DM 26/05/16) Kg 4.334.460,000
      • ALTRO Kg 5.134,000
     
      • Rifiuti urbani del comune di Gricignano di Aversa (CE), gennaio-dicembre 2018
      • RACCOLTA DIFFERENZIATA (DM 26/05/16) Kg 2.181.805,000
      • RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI (DM 26/05/16) Kg 4.767.580,000
     
      • Rifiuti urbani del comune di Gricignano di Aversa (CE), gennaio-dicembre 2019
      • RACCOLTA DIFFERENZIATA (DM 26/05/16) Kg 2.322.335,00
      • RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI (DM 26/05/16)  Kg 4.560.180,00
    08/03/2021 18:17
  8. 05/03/2021 10:16 - ai fini di una corretta formulazione dell’offerta, CHIEDE DI VOLER CHIARIRE I SEGUENTI PUNTI: 
    - Si chiede di chiarire quali siano le attrezzature e i materiali di consumo conteggiati nel conto economico posto a base di gara, in quanto nel Quadro Economico riepilogativo non sono conteggiate le attrezzature che nel CSA sono richieste come fornitura.;
    - Si chiede di chiarire come sia possibile effettuare una raccolta PAP del vetro mediante l’impiego di campane da posizionare sul territorio;
    - Si chiede di chiarire se le tipologie di squadre da impiegare sul territorio siano vasche cospiratori da 5 mc come indicato nel CSA o vasche 7 mc come indicato nel Quadro Economico. La tipologia di mezzi induce a delle scelte dimensionali differenti anche da un punto di vista economico.

    Si rammenda che la scrivente è ancora in attesa di ricevere risposta al quesito pubblicato in data 02/03/2021 alle ore 09:40 protocollato con il n. 878015.

    CERTI DI UN VS. CELERE RISCONTRO, SI PORGONO CORDIALI SALUTI


    1) Il “conto economico posto a base di gara” è quello scaturito dal quadro economico che non contempla attrezzature o materiali di consumo da distribuire alla cittadinanza. Non risultano attrezzature da distribuire alla cittadinanza neppure nel Capitolato speciale descrittivo e prestazionale.
    Le uniche attrezzature contemplate, sono quelle necessarie per l’espletamento dei servizi oggetto dell’appalto, nonché i dispositivi di protezione individuali obbligatori per i dipendenti, ovvero le attrezzature presenti nel centro di raccolta comunale.

    2) La presente procedura di gara attiene il servizio del tipo “porta a porta”. Pertanto la raccolta del vetro potrà avvenire esclusivamente mediante ritiro a domicilio, nelle giornate previste dal calendario di raccolta rifiuti, ovvero dal centro di raccolta comunale. Nessun elaborato contempla contenitori stradali, fatta eccezione per alcune tipologie di rifiuti (abiti, oli, etc) né, nello specifico, campane per il vetro.

    3)Si evidenzia che gli automezzi da utilizzare sono quelli precisamente riportati nelle schede del Piano Industriale (pagine da 27 a 30), i cui costi sono altresì riportati nel quadro economico (B - COSTO ACQUISIZIONE E GESTIONE AUTOMEZZI) e, pertanto:
    Descrizione
    Automezzo compattatore 3 assi 26 tonn
    Automezzi compattatori 2 assi 15 tonn
    Costipatori con pala a carrello 7 mc
    Autocarro scarrabile con Gru
    Spazzatrice
    Furgonato per R.U.P.
    Porter a vasca

    Nel capitolato speciale non risulta alcun riferimento agli automezzi o alle “tipologie di squadre” citati dall’operatore economico.
     
    08/03/2021 18:25
  9. 08/03/2021 17:58 - Si richiede chiarimenti per i punti sottoelencati, e precisamente: 
    1. si chiede di specificare il numero di utenze domestiche;
    2. si chiede di specificare il numero non domestiche;
    3. Nel piano industriale è previsto che si dovranno consegnare i contenitori per: carta, organico, multimateriale e vetro; si chiede di conoscere pertanto se il mastello utilizzato per la raccolta del residuo è già in possesso delle utenze e con quali caratteristiche; si chiede eventualmente di specificare se trattasi di refuso considerato che per la raccolta si dovrebbero utilizzare buste;
    4. Si chiede di specificare volumetria delle attrezzature e dei consumabili (sacchi) da consegnare sia alle utenze domestiche sia alle utenze non domestiche;
    5. Si chiedono i dati relativi alla produzione rifiuti distinti per CER possibilmente degli ultimi tre anni; 
    6. Si chiede di specificare il numero minimo di ore d'apertura dei centri di raccolta (sia di quello esistente, sia di quello in fase di progettazione);
    7. Si chiede di specificare gli impianti di destino;
    8. Riguardo i servizi di spazzamento (manuale e meccanizzato), a pag 20 del piano industriale, è previsto: "il servizio di spazzamento sarà garantito con le frequenze minime indicate negli elaborati dello spazzamento predisposti negli elaborati di gara” ma nessun elaborato specifico risulta tra gli allegati di gara; si segnala altresì che all'art. 15 del CSA si fa riferimento ad un "piano di spazzamento” che non risulta essere tra i documenti di gara allegati
    9. Per quanto riguarda il servizio di pulizia dei mercati, si chiede di conoscere quanti mercati ci sono specificando quanti sono giornalieri e quanti settimanali.
    distinti saluti 


    RISPOSTA AL QUESITO N.9 DEL 08-03-2021

    1) Il numero di utenze domestiche del Comune di Gricignano, così come trasmesse dalla società che gestisce il servizio di riscossione tributi per conto dell’Ente con nota prot.  2492 del 08-03-2021  sono riportate nella seguente tabella:
     
      2018 2019 2020
    Numero Utenze Domestiche 4868 4722 4983

    2) Il numero di utenze non domestiche del Comune di Gricignano, così come trasmesse dalla società che gestisce il servizio di riscossione tributi per conto dell’Ente con nota prot.  2492 del 08-03-2021  sono riportate nella seguente tabella:
     
      2018 2019 2020
    Numero Utenze Non Domestiche 271 272 284

    3) Nel piano industriale non è prevista la consegna dei contenitori per: carta, organico, multimateriale e vetro, infatti tali attrezzature non sono computate nel quadro economico.

    4) Negli elaborati posti a base di gara non è prevista la fornitura di sacchetti per le utenze domestiche / non domestiche, ma solo per l’espletamento dei servizi indicati negli elaborati di gara.

    5) Di seguito i dati relativi alla produzione rifiuti distinti per CER
     
    Rifiuti del comune di Gricignano di Aversa (CE), gennaio-dicembre 2019
      Quantità (Kg)
    6.882.515,000
    RACCOLTA DIFFERENZIATA (DM 26/05/16) 2 322 335,00
    Carta e cartone 357 240,00
        -CER 200101 = 166.840,00 kg  
        -CER 150101 = 190.400,000 Kg  
    Multimateriale 347 440,00
    Raee 31 274,00
    Umido 1 126 170,00
    Vetro 215 631,00
    Ingombranti a recupero 244 580,00
    RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI (DM 26/05/16) 4 560 180,00
     
    Rifiuti del comune di Gricignano di Aversa (CE), gennaio-dicembre 2018
      Quantità (Kg)
    6.949.385,000
    RACCOLTA DIFFERENZIATA (DM 26/05/16) 2 181 805,00
    Carta e cartone 418 080,00
        -CER 200101 = 187.160,000 kg  
        -CER 150101 = 230.920,000 kg  
    Multimateriale 341 589,00
    Raee 12 206,00
    Umido 981 600,00
    Verde 25 420,00
    Vernici, inchiostri, adesivi e resine 3 620,00
    Vetro 202 150,00
    Ingombranti a recupero 191 640,00
    Spazzamento strade 5 500,00
    RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI (DM 26/05/16) 4 767 580,00
     
    Rifiuti del comune di Gricignano di Aversa (CE), gennaio-dicembre 2017
      Quantità (Kg)
    6 702 382,00
    RACCOLTA DIFFERENZIATA (DM 26/05/16) 2 362 788,00
    Altri rifiuti - CER 160103 3 550,00
    Carta e cartone 371 900,00
    CER 200101 = 156,420 kg  
    CER 150101 = 215,480 Kg  
    Multimateriale 323 006,00
    Raee 31 870,00
    Umido 1 179 870,00
    Verde 1 800,00
    Rifiuti da costruzione e demolizione 13 360,00
    Vernici, inchiostri, adesivi e resine 6 520,00
    Vetro 222 342,00
    Ingombranti a recupero 200 000,00
    Spazzamento strade 8 570,00
    RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI (DM 26/05/16) 4 334 460,00
    altro 5 134,00
    componenti non specificati altrimenti 380,00
    rifiuti inorganici contenenti sostanze pericolose 47,00
    Rifiuti da costruzione e demolizione a Smaltimento 4 687,00
    Inerti da costruzione e demolizione a smaltimento 20,00


    6) Gli orari dei centri di raccolta comunali sono indicati all’Articolo 25 - GESTIONE CENTRO COMUNALE DI RACCOLTA - del capitolato speciale descrittivo e prestazionale.

    7) Gli attuali impianti di destino sono i seguenti:

    Carta e cartone, vetro, multimateriale
       SO.RA.RI - Carinaro (CE)

    Umido, ingombranti, sfalci di potatura e spazzamento stradale
    B. SERVICE - Giugliano in Campania (NA)

    Indifferenziato
    GISEC - Santa Maria Capua Vetere (CE)

    RAEE
    Gestiti dal centro di coordinamento RAEE

    Si precisa che:
    • relativamente al servizio di recupero delle frazioni: Carta e cartone, vetro, multimateriale, così come per le frazioni: farmaci e vernici, risultano in itinere delle nuove procedure di gara, pertanto non è possibile conoscere i prossimi impianti di destinazione fino ad avvenuta aggiudicazione della relativa procedura di gara.
    • relativamente al servizio di recupero delle frazioni: Umido, ingombranti, sfalci di potatura e spazzamento stradale, l’appalto in itinere ha scadenza 31/12/2021 e, pertanto non è possibile conoscere quali saranno i successivi impianti di destinazione.

    8) Si precisa che il piano industriale ed il capitolato speciale, contemplano che: “Deve essere garantito il servizio di spazzamento in tutti i giorni festivi e feriali, ad eccezione delle sole giornate  ricadenti  di  Domenica,  nelle  vie  che  saranno    preliminarmente  concordate  con  la  stazione appaltante”. Per quanto sopra ed alla luce del quesito avanzato dall’operatore economico, si allega il vigente calendario di spazzamento stradale, le cui frequenze e modalità indicate sono da ritenersi come “minime” anche relativamente alla presente procedura di gara, salvo ulteriori ed eventuali modifiche che dovranno essere preliminarmente  concordate  con  la  stazione appaltante, come indicato negli elaborati di gara. [SEZIONE ALLEGATI PUBBLICI]


    9) Attualmente c’è un’unica area destinata al mercato. L’attuale manifestazione si svolge con frequenza settimanale. Si precisa che i servizi oggetto dell’appalto  riguardano altresì l’esecuzione dei servizi relativi alle attività  mercatali  delle  aree  adibite  ai  mercati  ordinari  e  straordinari  che l’Amministrazione può autorizzare nel corso dell’anno.
       
     
    11/03/2021 11:58
  10. 08/03/2021 18:16 - Si chiede di conoscere a quanto ammonta la popolazione della base Nato o, in alternativa, i quantitativi dei rifiuti prodotti dalla predetta fascia di popolazione. 
    Grazie  


    Le utenze della US-NAVY presente sul territorio comunale, così come trasmesse dalla società che gestisce il servizio di riscossione tributi per conto dell’Ente con nota prot.  2492 del 08-03-2021  sono le seguenti:
     
      2018 2019 2020
    Numero Utenze US-NAVY 29 29 29

    In merito al numero di soggetti operanti presso la predetta struttura, trattasi di circa 1.300 famiglie dislocate nei relativi alloggi e di circa 3.000 utenti. Si precisa che tale dato è piuttosto discontinuo e soggetto a variazioni circa ogni 6 mesi.
     
     
    11/03/2021 11:59
  11. 09/03/2021 07:43 - IN RIFERIMENTO ALLA PREDISPOSIZIONE DELL’OFFERTA TECNICA ALL’ART.II 4 DEL DISCIPLINARE IN GARA ED IN PARTICOLARE AL CRITERIO “GESTIONE A TITOLO GRAUITO DI PRATI ED AIUOLE DELLE SCUOLE: PER 6 PLESSI SCOLASTICI. N. 2 PUNTI PER OGNI INTERVENTO ANNUO, PER UN MASSIMO D IN. 4 INTERVENTI ANNUI E DI 8 PUNTI”, SI CHIEDE LA POSSIBILITA’ DI RENDERE DISPONIBILI LE PLANIMETRIE DEI PLESSI SCOLASTICI IN OGGETTO AL FINE DI AVERE ESATTA COGNIZIONE DELLE AREE A VERDE DI PERTINENZA DEGLI STESSI PER CUI SONO RICHIESTI GLI INTERVENTI DI PULIZIA E MANUTENZIONE.
    CORDIALI SALUTI


    Nella relativa sezione [DOCUMENTI PUBBLICI] si allegano le planimetrie richieste dei plessi distribuiti su quattro siti. Si precisa che, restando in capo all’operatore economico, l’obbligo di effettuare il sopralluogo di tutto quanto oggetto di appalto, si ritiene che tale sopralluogo possa fornire una più esatta cognizione della consistenza di tali aree e dei relativi interventi
    11/03/2021 12:51
  12. 09/03/2021 15:17 - Posto che gli oneri dello smaltimentro delle frazione indifferenziata e di tutte le frazioni di rifiuti differenziati sono a  carico del comune, come precisato a pag  7 del CSA, si chiedono chiarimenti in merito alla redazine dell’allegato H riportante  la dicitura “ e che gli oneri conseguenti lo smaltimento presso gli impianti saranno a proprio carico”
    Si resta in attesa cordiali saluti


    In merito alla suddetta dichiarazione trattasi di refuso di stampa. Pertanto può essere cancellato dalla suddetta dichiarazione
    11/03/2021 12:53

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@asmecomm.it - 800 955054

Attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 14 e dalle 14:30 alle 17:30

ASMECOMM

Via Carlo Cattaneo,9 Gallarate (VA)
Tel. 800 955054 - Email: assistenza@asmecomm.it - PEC: piattaforma@asmepec.it