Gara - ID 1510

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante CAGGIANO
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
APPALTO PUBBLICO PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA INTEGRATA DEI RIFIUTI
URBANI E SERVIZI CONNESSI SUL TERRITORIO COMUNALE DI CAGGIANO (SA).
CIG8656075310
CUP
Totale appalto€ 701.940,00
Data pubblicazione 19/03/2021 Termine richieste chiarimenti Martedi - 13 Aprile 2021 - 18:00
Scadenza presentazione offerteMartedi - 20 Aprile 2021 - 12:00 Apertura delle offerteLunedi - 26 Aprile 2021 - 16:00
Categorie merceologiche
  • 905 - Servizi connessi ai rifiuti urbani e domestici
DescrizioneVEDI DOCUMENTI DI GARA
Struttura proponente COMUNE DI CAGGIANO
Responsabile del servizio FRANCESCA CAGGIANO Responsabile del procedimento CAGGIANO FRANCESCA
Allegati
Richiesta DGUE XML
File zip atti-di-gara - 5.25 MB
File pdf relazione-tecnica - 205.36 kB
File pdf avviso-di-rettifica - 281.56 kB
File pdf calendario-attuale - 393.69 kB
File pdf gc-n.-19-del-30-03-2021-rettifica-quadro-economico-appalto-rifiuti - 827.50 kB
File pdf quadro-economico-generale-del-servizio-in-appalto-rettifica - 197.23 kB
File pdf faq-agg-al-2.04.2021 - 130.57 kB
File pdf faq-agg-al-7.04.2021 - 330.72 kB
File pdf faq-agg-al-14.04.2021 - 332.28 kB

Avvisi di gara

31/03/2021AVVISO DI RETTIFICA
In allegato avviso di rettifica....

Chiarimenti

  1. 19/03/2021 11:32 - DOMANDA: Per quanto concerne il personale, si chiede se bisogna considerare le 2 unità full-time (autista 3a ed operatore 2a, entrambi full time) così come enunciato al punto 2a del disciplinare di gara o le 3 unità riportate nel quadro economico allegato (in aggiunta alle due unità precedentemente citate, un operatore 2b a 18 ore settimanali).

    DOMANDA: Per quanto concerne il fatturato specifico minimo annuo, si chiede se avendo un fatturato per l’anno 2018 inferiore a quanto richiesto, sia possibile ritenere comunque soddisfatto il suddetto punto avendo un fatturato specifico minimo annuo nell’anno 2019 di importo pari a 1.104.393,00 € e nell’anno 2020 pari a 1.468.948,00 €.


    CHIARIMENTO N. 1-A

    La ditta aggiudicataria dell’appalto è tenuta ad assorbire nel proprio organico (clausola sociale) numero due dipendenti in forza all’attuale gestore del servizio, così come riportato nell’art. 13 ultimo paragrafo del capitolato speciale di appalto. E’ tenuta altresì ad impiegare nel cantiere di Caggiano un’altra unità cat. 2b con contratto di lavoro p.t. 18 ore settimanali.



    CHIARIMENTO N. 1-B

    Ai sensi del punto 11 lett. c.2 del Bando di gara, costituisce Condizione di Partecipazione il possesso del Requisito di capacità economica e finanziaria il possesso di “Fatturato specifico minimo annuo relativo a servizi di raccolta dei rifiuti solidi urbani, realizzato negli ultimi tre esercizi (2018 – 2019 – 2020) non inferiore ad € 467.960 IVA esclusa, pari a 2 volte il valore annuo del presente appalto”; la summenzionata disposizione costituisce lex specialis e, pertanto, è di stretta interpretazione quanto al suo esatto contenuto letterale.

    Ne consegue che la S.V. non può prendere parte alla procedura qualora priva del prescritto requisito di fatturato specifico minimo annuo per l’anno 2018, a prescindere dall’ammontare di fatturato minimo specifico conseguito nelle annualità 2019 e 2020.



                   Il RUP
     F.to Dott.ssa Francesca Caggiano



     
    22/03/2021 13:52
  2. 20/03/2021 09:55 - DOMANDA N. 2:
    Nell’ Art.15 del Capitolato Speciale d’Appalto si fa obbligo all’impresa aggiudicataria di assumere per passaggio di cantiere, numero due unità attualmente impegnate nel cantiere di Caggiano, tutt’ora sono impiegati n. 2 operatori di livello 3A; che hanno diritto al passaggio di cantiere, però, nel Quadro Economico Generale del Servizio Oggetto di Appalto viene riportato un solo operatore di livello 3A e due operatori di livello 2B, pertanto in contrasto con quanto riportato nell’Art. 15. Vogliate fornirci chiarimenti in merito.
     


    CHIARIMENTO N. 2
    L’impresa aggiudicataria della gara è obbligata ad assumere le due unità in forza attualmente alla ditta gestrice del servizio.
    Il passaggio di cantiere avverrà nel rispetto dell’inquadramento in essere alla data di pubblicazione del bando.
    Pertanto, la terza unità di categoria 2B prevista nel quadro economico, sarà assunta con contratto di lavoro part-time almeno fino a concorrere alla spesa prevista dal richiamato quadro economico.
    Ad ulteriore chiarimento si precisa che, calcolata la spesa per il passaggio di cantiere delle due unità, la differenza a residuo dovrà essere impegnata per l’assunzione della terza unità, cat. 2B.


    IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
    F.to Dott.ssa Francesca Caggiano
     
    25/03/2021 08:53
  3. 22/03/2021 19:22 - DOMANDE
    N. 3A: All’art. 1 Premessa e Oggetto dell’Appalto a) Raccolta dei rifiuti urbani e assimilati:
    alla luce del D.lgs. n. 116/2020 i rifiuti assimilati non esistono più, cosa si intende per questi ultimi?

    N. 3B: Nell’art. 1 Premessa e Oggetto a) Raccolta differenziata mediante sistema di raccolta domiciliare, presso utenze domestiche e specifiche:
    cosa si intende per utenze specifiche?

    N. 3C: Nell’art. 1 Premessa e Oggetto dell’Appalto b) Raccolta differenziata, da utenze domestiche e specifiche?
    Cosa si intende per utenze specifiche?

    N. 3D: Nell’art. 1 Premessa e Oggetto dell’Appalto f) Raccolte rifiuti in occasioni particolari. Gli interventi sono da intendersi quali differenziazione e smaltimento. Le indicazioni verranno fornite dalla Stazione Appaltante puntualmente:
    il servizio richiesto è generico per cui non consente una precisa valutazione economica, vogliate indicarci il numero minimo o il numero massimo di interventi.

    N. 3E: Nell’art.  Premessa e Oggetto dell’Appalto i) Attività propedeutiche:
    poiché l’art. 29 non fa riferimento ad attività propedeutiche, quali sono le attività propedeutiche?

    N. 3F: Nell’art. 1 Premessa e Oggetto dell’Appalto j) Programmazione di campagne di ritiro e smaltimento (a richiesta del comune) degli sfalci verdi prodotti nelle zone di verde pubblico, parchi comunali e abitazioni private:
    • Il servizio richiesto è generico per cui non consente una valutazione economica precisa, vogliate specificare il numero massimo o minimo di interventi.

    N. 3G: Nell’art. 1 Premessa e Oggetto dell’Appalto l) Interventi straordinari a richiesta:
    altamente generico e non quantificabile, risulta necessario avere informazioni aggiuntive.

    N. 3H: Nell’art. 1 Premessa e Oggetto dell’Appalto m) Le modalità di raccolta dovranno essere realizzate secondo l’allegato “Calendario di Conferimento”:
    poiché non abbiamo rinvenuto quest’ultimo si chiede voler darcene precisa indicazione.

    N. 3I: L’art. 16 Orari e periodicità dei servizi:
    stabilisce la frequenza del servizio in contrasto con quanto riportato alla lettera m) dell’art. 1 Premessa e Oggetto dell’Appalto

    N. 3J: Nell’art. 16 Orari e periodicità dei servizi, per esigenze di carattere straordinario e contingente, la periodicità dei servizi può essere, con ordinanza del Sindaco, temporaneamente intensificata, senza che l’appaltatore possa vantare maggiori corrispettivi, per cui non è quantificabile economicamente dal dettato precedente; vogliate darci ulteriori informazioni in merito.

    N. 3K: Nell’art. 17 Prescrizioni tecniche per l’esecuzione dei servizi di raccolta b) Norme Generali per l’esecuzione del servizio, La Ditta dovrà certificare BIMESTRALMENTE al Comune, in apposite tabelle di riepilogo, i quantitativi e le destinazioni di tutte le frazioni di rifiuto raccolte nel territorio comunale di Caggiano e dovrà fornire tutti i dati inerenti l’esecuzione del servizio che il Comune dovesse richiedere, in particolare quelli necessari per l’assolvimento agli obblighi di legge (MUD, ecc.).
    L’avverbio “ecc.” risulta indefinito pertanto andrebbero dettagliati quali ulteriori documenti si fa obbligo fornire.

    N.3L: Nell’art. 28 la fornitura dei cassoni scarrabili per una efficiente gestione del servizio per tutto il periodo del servizio:
    Si chiede di voler precisare se si tratta di fornitura o disponibilità.

     



    CHIARIMENTO N. 3

    RISPOSTA N. 3A: Al presente affidamento si applica il D. Lgs. 116/2020, in quanto vigente ratione temporis.

    RISPOSTA N.3B: Utenze collegate a usi diversi da quelli domestici.

    RISPOSTA N. 3C: Si veda risposta n. 3B.

    RISPOSTA N. 3D: Si vedano gli art 25-26-27 del capitolato speciale d’appalto.

    RISPOSTA N. 3E: Per attività propedeutiche si intendono le attività – come da interpretazione letterale – preparatorie alla presa in carico dell’isola a scomparsa (a titolo esemplificativo: visione di documentazione dell’isola a scomparsa presso l’ufficio competente, interfacciamento eventuale con ditta che ne ha curato la creazione, inclusa quella del software).

    RISPOSTA N. 3F: Gli sfalci verdi rientrano nella classificazione di rifiuti urbani, a cui l’appalto si riferisce. La programmazione a richiesta del comune è funzionale a garantire una raccolta efficace ed ordinata di quanto comunque la ditta aggiudicataria è tenuta a raccogliere.

    RISPOSTA N. 3G: Vedasi risposta n. 3J.

    RISPOSTA N. 3H: La raccolta dei rifiuti dovrà avvenire come disposto dall’art. 16 del CSA. L’attuale raccolta avviene come da calendario allegato nella sezione “Allegati” della presente piattaforma.

    RISPOSTA N. 3I: Art. 16 “La periodicità … è stabilita dal calendario di raccolta vigente”, allegato alla risposta n. 3H.

    RISPOSTA N. 3J: Esigenza eventuale e limitata a casi di carattere straordinario e contingente, non preventivabili a priori e non necessariamente verificabili.

    RISPOSTA N. 3K: Si vedano obblighi di legge da assolvere per la comunicazione dei dati sui rifiuti: a titolo esemplificativo si è fatto riferimento al MUD. L’avverbio “ecc” si riferisce alle altre comunicazioni obbligatorie (piattaforma ORSO; BANCA DATI CONAI) e ogni altra eventuale comunicazione che possa essere introdotta a livello normativo nel corso della durata del servizio.

    RISPOSTA N. 3L: La Stazione Appaltante fornirà a titolo di comodato d’uso gratuito n. 4 cassoni scarrabili, che sono visionabili in fase di sopralluogo. La previsione di cui all’art. 28 si riferisce all’eventuale ulteriore fornitura da parte dell’o.e. ed è limitata alla durata dell’appalto.



     
    31/03/2021 13:45
  4. 23/03/2021 15:59 - DOMANDA N. 4A: In riferimento ai REQUISITI DI CAPACITA’ ECONOMICA E FINANZIARIA richiesti per la partecipazione all’appalto di cui al punto C.1 e C.2 del bando di gara, si fa riferimento al triennio 2018-2019-2020. Considerato che, come anche precisato nel disciplinare di gara all’art.7.2, la comprova dei requisiti sarà dimostrata attraverso i bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte, ad oggi, il fatturato relativo all’annualità 2020 risulta essere “provvisorio” e pertanto relativo ad un bilancio non approvato. SI CHIEDE di considerare per la dimostrazione dei requisiti di capacità economica e finanziaria il triennio 2017-2018-2019.

    DOMANDA N. 4B: In riferimento ai requisiti di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3 lettera c) del disciplinare di gara, che recita: “aver eseguito regolarmente e con buon esito, nei tre anni antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara (2018-2019-2020), di almeno un appalto di servizi analoghi a quelli previsti dalla presente procedura di gara, avente un bacino d’utenza o una popolazione residente non inferiore a quella della stazione appaltante, ovvero 2650 abitanti”. Si chiede: il requisito si intende soddisfatto se il servizio proposto è stato svolto in maniera continuativa e per almeno 36 mesi?
     


    CHIARIMENTO 4A. Ai fini della comprova del requisito verranno presi in considerazione esclusivamente le risultanze contabili relative agli anni 2018 – 2019 – 2020.
    Per il solo anno 2020, ove l’o.e. non possa dimostrare il possesso del requisito mediante bilancio approvato saranno comunque ammessi documenti contabili prodromici e/o equipollenti quali, a titolo meramente esemplificativo, il progetto di bilancio predisposto dall’organo amministrativo ai fini della relativa approvazione da parte dell’Assemblea e/o l’elenco delle fatture in formato elettronico emesse nel corso dell’anno 2020 corredato dalle relative “copie di cortesia”.

    CHIARIMENTO 4B: Il requisito richiesto è di “aver eseguito regolarmente e con buon esito, nei tre anni antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara (2018-2019-2020), di almeno un appalto di servizi analoghi a quelli previsti dalla presente procedura di gara, avente un bacino d’utenza o una popolazione residente non inferiore a quella della stazione appaltante, ovvero 2650 abitanti” senza vincoli di durata del servizio medesimo.
     


    IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
    F.to Dott.ssa Francesca Caggiano

     
    31/03/2021 13:48
  5. 24/03/2021 15:02 - DOMANDA N. 5: La nostra richiesta riguarda la possibilità di fare eventuali avvalimenti per i seguenti requisiti:
    1. Fatturato specifico minimo annuo – Requisiti di Capacità economica e finanziaria Punto 7.2 b)
    2. Possesso delle certificazioni UNI EN ISO 9001:2015 e UNI EN ISO 14001:2015 – Requisiti di Capacità tecnica e professionale Punto 7.3 a) e b)
    3. Appalto di servizi analoghi, con bacino d’utenza o una popolazione residente non inferiore a quella della stazione appaltante – Requisiti di Capacità tecnica e professionale Punto 7.3 c)
     


    CHIARIMENTO 5:
    1. Con riferimento al fatturato specifico minimo annuo (Requisito capacità economica e finanziaria Punto 7.2 b) del Disciplinare) è consentito l’avvalimento cd. “di garanzia”, secondo le modalità e i termini previsti dall’art. 89 del D. Lgs. 50/2016.
    2. Con riferimento al possesso delle certificazioni UNI EN ISO 9001:2015 e UNI EN ISO 14001:2015 (Requisiti di Capacità tecnica e professionale Punto 7.3 a) e b) del Disciplinare) è consentito l’avvalimento cd. “operativo” secondo le modalità e i termini previsti dall’art. 89 del D. Lgs. 50/2016 dovendosi evidenziare che ai fini della validità del contratto occorrerà che l’ausiliaria metta a disposizione dell’ausiliata l’intera organizzazione aziendale, comprensiva di tutti i fattori della produzione e di tutte le risorse che, complessivamente considerate, le hanno consentito di acquisire la certificazione di qualità da mettere a disposizione.
    3. Con riferimento, infine, al requisito dell’aver eseguito un Appalto di servizi analoghi, con bacino d’utenza o una popolazione residente non inferiore a quella della stazione appaltante  (Requisiti di Capacità tecnica e professionale Punto 7.3 c) è consentito l’avvalimento cd. “operativo” con la precisazione che, ai sensi dell’art. 89 comma 1 del D. Lgs. 50/2016 “per quanto riguarda i criteri relativi all'indicazione … (delle) esperienze professionali pertinenti, gli operatori economici possono tuttavia avvalersi delle capacità di altri soggetti solo se questi ultimi eseguono direttamente i lavori o i servizi per cui tali capacità sono richieste”.


    IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
    F.to Dott.ssa Francesca Caggiano
     
    31/03/2021 13:51
  6. 25/03/2021 12:07 - DOMANDA N. 6: 
    Vi sono n. 2 unità lavorative che hanno diritto al passaggio di cantiere (ex art. 6 CCNL) inquadrati entrambi con livello 3A, tale condizione non è modificabile col passaggio di cantiere e comporta un preciso costo annuale.
    Nel prospetto vengono previste 3 unità con livello:
    1. 3A;
    2. 2B;
    3. 2B part-time;
    Risulta chiaro che per rispettare quanto in progetto e relativi costi previsti, inalterata la posizione del 3°, uno dei due altri lavoratori oggetto di passaggio, dovrebbe subire un demansionamento, cosa non possibile in quanto illeggittimo, da ciò consegue la nostra richiesta di chiarimento, che si ribadisce.
     


    CHIARIMENTO N. 6:
    Risposta ai chiarimenti nn. 1A e 2 (integrazione), 6 e 8.
    Relativamente alla voce “Personale” del quadro economico generale, si comunica che con delibera di Giunta Comunale n. 19 del 30.03.2021, immediatamente eseguibile, è stata approvata la rettifica del quadro economico allegato al bando di gara. Il nuovo quadro economico, pubblicato con avviso di rettifica in data odierna negli atti di gara, non comporta modifiche all’intera organizzazione del servizio e, di conseguenza, al progetto complessivo approvato con precedente delibera di Giunta Comunale n. 11 del 18.02.2021.


     
    31/03/2021 13:56
  7. 26/03/2021 18:09 - DOMANDA N. 7:
    Nel disciplinare di gara “3. Oggetto dell’Appalto, Importo e Suddivisione in lotti” è riportato l’importo complessivo dell’Appalto (iva esclusa) pari a Euro 701.940,00, ricavato dall’importo a base d’asta su cui fare offerta di ribasso (Euro 685.440,00) sommato agli oneri di sicurezza da interferenza non soggetti a ribasso (Euro 16.500,00).
    Si rilevano delle difformità con il Quadro Economico Generale del Servizio Oggetto dell’Appalto, nel quale si totalizza l’importo complessivo (iva esclusa) ma, nel predetto quadro economico generale, non vengono riportati né l’importo a base d’asta su cui formulare offerta a ribasso e nemmeno gli oneri per la sicurezza da interferenza non soggetti a ribasso, da ciò consegue la nostra richiesta di chiarimento poiché non vi è corrispondenza tra quanto riportato nel quadro economico generale e quanto riportato nel Disciplinare di gara.
     


    CHIARIMENTO N. 7:
    Si richiama l’art. 3, tabella 2, del Disciplinare di gara. Si conferma che l’importo a base d’asta è pari ad Euro 685.440,00. Gli oneri della sicurezza sono rinvenibili nella voce “Spese generali”.
     
    31/03/2021 13:58
  8. 29/03/2021 18:34 - DOMANDA N. 8:
    Premesso che
    -Nel Quadro Economico Generale del servizio dell’appalto vengono indicati come personale:
    n. 1 cat. 3A Full Time
    n. 1 cat. 2B Full Time
    n. 1 cat. 2B Part Time 18 ore
    -l’art. 19) del C.C.N.L. FISE ASSOAMBIENTE) indica che la durata settimanale media dell’orario normale di lavoro è di  38 (trentotto ore);
    -che la tabella del “Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali” del 19.03.2019 (costo medio orario del personale addetto ai servizi ambientali) riporta come costo orario per il 3A euro 27,28 e per il 2B euro 23,69;
    -che il monte ore lavoro del solo personale oggetto di passaggio di cantiere (due unità) di cui all’art 15 del C.S.A.)  risulta essere : Cat 3A ore 1981 annue + Cat 2B ore 1981 annue;
    - che l’importo previsto per il costo del personale annuo a base di progetto pari ad euro 103.900,00,00 coprono i soli costi del personale previsto per il passaggio di cantiere;

    Tutto ciò premesso,
    SI CHIEDE UN’ANALISI PIU’ DETTAGLIATA IN MERITO AL COSTO DEL PERSONALE DESUNTO A BASE DI PROGETTO
     


    CHIARIMENTO N. 8:
    Risposta ai chiarimenti nn. 1A e 2 (integrazione), 6 e 8.

    Relativamente alla voce “Personale” del quadro economico generale, si comunica che con delibera di Giunta Comunale n. 19 del 30.03.2021, immediatamente eseguibile, è stata approvata la rettifica del quadro economico allegato al bando di gara. Il nuovo quadro economico, pubblicato con avviso di rettifica in data odierna negli atti di gara, non comporta modifiche all’intera organizzazione del servizio e, di conseguenza, al progetto complessivo approvato con precedente delibera di Giunta Comunale n. 11 del 18.02.2021.

    IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
    F.to Dott.ssa Francesca Caggiano
     
    31/03/2021 14:00
  9. 30/03/2021 15:06 - DOMANDE N. 9:
    Con la presente si chiede di chiarire se la polizza provvisoria necessita di autentica notarile oppure no, in quanto a pagina 13, punto 7 viene prima riportato che occorre l’autentica notarile e poi alla pagina successiva che la polizza può essere emessa in digitale solo con i poteri di firma.
     


    CHIARIMENTO N. 9:
    Si conferma quanto richiesto alla pag. 14, subito dopo il punto 9, del Disciplinare di gara: “La garanzia …”.


    Il RUP
    F.to Dott.ssa Francesca Caggiano

     
    31/03/2021 14:02
  10. 31/03/2021 13:21 - Alla S.V. si richiedono i seguenti chiarimenti ai Criteri di Offerta Tecnica presenti nel Disciplinare di gara:

    A. Criterio 3 – Miglioramento Tecnico e Qualitativo dell’Offerta, 3.1. SM1 – Pulizia straordinaria di aree verdi e pertinenziali:Il servizio da quanto sopra riportato è incentrato sulla pulizia straordinaria delle aree verdi e pertinenziali, ma, nell’Oggetto riportato successivamente alla valutazione tabellare, si riscontra invece che la valutazione si basa sul servizio di raccolta dei rifiuti, quindi è bene descrivere le modalità di raccolta dei rifiuti in aree verdi e pertinenziali? Si chiede quale sia l’Oggetto e quale il Criterio di valutazione.

    B. 3.4. SM4 – Allestimento e manutenzione fioriere:Nel 3.4.4. si richiedono al concorrente interventi annui di allestimento e manutenzione delle fioriere per concedergli un preciso punteggio, mentre, nell’Apprezzamento si riporta che l’offerta più conveniente è quella con la maggiore quantità di fioriere allestite e manutentate, come metodo di valutazione si farà riferimento agli interventi annui o al numero di fioriere allestite?
    Si chiede a cosa si riferisce il metodo di valutazione, al numero di interventi annui contenuti nell’Oggetto oppure alla quantità di fioriere allestite e manutentate contenute nell’Apprezzamento.
     


    A: Criterio 3
    3.1 SM1 Pulizia straordinaria di aree verdi e pertinenziali:
    L’operatore economico nell’espressione dell’offerta, oltre ad indicare il numero di interventi annui, illustrerà le operazioni che, oltre alla pulizia, dovranno prevedere anche la raccolta dei rifiuti rinvenuti differenziandoli per categoria.

    B: Criterio 3
    3.4 SM4 Allestimento e manutenzione fioriere
    Le fioriere da allestire e da manutenere sono quelle presenti nel centro abitato del Comune di Caggiano.
    Il punteggio verrà attributo in rapporto al numero di interventi annui, come riportato a pag. 36 del disciplinare di gara.
     
    07/04/2021 09:41
  11. 07/04/2021 09:34 - DOMANDA N. 11:
    Alla S.V. si richiede il chiarimento in merito alla risposta n. 7 del 02/04/2021 riguardante gli oneri di sicurezza:
    Con la risposta n. 7 avete chiarito che gli Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso sono ricompresi nella voce “Spese generali” del Quadro Economico Generale del Servizio Oggetto di Appalto.
    Vogliate scusarci, per la nostra richiesta di chiarimento ulteriore a riguardo, ma si rileva che le Spese Generali non sono più l’8% del Totale dei Costi così come avete indicato nel Quadro Economico Generale, ma bensì il 5,2582% che scaturisce da:
    • € 16048,00 (importo comprensivo di Spese Generali e Oneri di Sicurezza) - € 5500,00 (€ 165000,00 Oneri di Sicurezza suddivisi nel tre anni) = € 10548,00 Importo soggetto a ribasso il quale equivale ai 5,2582 % del Totale Costi presenti nel Conto Economico Generale.
    Perché gli oneri di sicurezza non soggetti a ribasso quindi non possono essere sommati ad una somma soggetta a ribasso quali le Spese Generali, ne deriva che la somma di € 16048,00 è composta da una quota soggetta a ribasso e l’altra no, pertanto non compatibili con il Totale Netto del Quadro Economico Generale.

    Vogliate fornirci chiarimenti in merito alle esatte proporzioni e quantificazioni.
     


    RISPOSTA N. 11: ULTERIORE CHIARIMENTO AL QUESITO n.7 
    Relativamente al quesito in oggetto si chiarisce ancora che nel quadro economico annuale la voce “Spese Generali” è la sommatoria di due sottovoci: 

    a. Spese generali generiche di euro 10.548,00 oggetto di ribasso; 
    b. Spese di oneri per la sicurezza di euro 5.500,00 non soggette a ribasso. 

    Pertanto si ribadisce che in sede di offerta di gara l’importo a base d’asta oggetto di ribasso è di euro 685.440,00, come riportato nella tabella a pag. 4 del disciplinare di gara.

     
    07/04/2021 11:15
  12. 12/04/2021 13:27 - DOMANDA N.12: In riferimento al criterio di valutazione dell’offerta tecnica n. 3, al fine di poter effettuare una giusta valutazione, si pongono i seguenti quesiti:
    punto 3.1: si chiede di conoscere l’esatta quantificazione in mq;
    punto 3.2: si chiede di conoscere il numero esatto di siepi ed arbusti e la relativa misura lineare;
    punto 3.3: si chiede di conoscere il numero dei riquadri e le dimensioni di ogni singolo riquadro;
    punto 3.4: si chiede di conoscere il nuemro esatto delle fioriere da allestire e mantenere.
     


    RISPOSTA N.12: Può essere presa visione delle siepi, degli spazi e dei riquadri in fase del sopralluogo obbligatorio.
    14/04/2021 09:05

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@asmecomm.it - 800 955054

Attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 14 e dalle 14:30 alle 17:30

ASMECOMM

Via Carlo Cattaneo,9 Gallarate (VA)
Tel. 800 955054 - Email: assistenza@asmecomm.it - PEC: piattaforma@asmepec.it