Gara - ID 1676

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante PRIVERNO
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE  DI SERVIZI  REFEZIONE SCOLASTICA, MENSA ANZIANI, INDIGENTI  E DISABILI  NEL COMUNE DI PRIVERNO
CIG86724468D5
CUP
Totale appalto€ 1.254.810,00
Data pubblicazione 30/03/2021 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 06 Maggio 2021 - 12:00
Scadenza presentazione offerteGiovedi - 13 Maggio 2021 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 18 Maggio 2021 - 15:00
Categorie merceologiche
  • 55 - Servizi alberghieri, di ristorazione e di vendita al dettaglio
DescrizionePROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE  DI SERVIZI  DI REFEZIONE SCOLASTICA, MENSA ANZIANI, INDIGENTI  E DISABILI  NEL COMUNE DI PRIVERNO
Struttura proponente Dipartimento 5
Responsabile del servizio Carla Carletti Responsabile del procedimento CARLETTI CARLA
Allegati
Richiesta DGUE XML
File zip doc.-di-progetto - 2.90 MB
File pdf determina-a-contrarre - 330.35 kB
File pdf quadro-economico-generale- - 10.90 kB
File pdf enotices-n0053yne-external-2021-043270-nf02-it - 53.88 kB
File pdf patto-di-integrita - 505.25 kB
File pdf contratto-unito - 549.58 kB
File zip modulistica-di-gara - 3.39 MB
File pdf disciplinare-refezione-scolastica - 1.10 MB
File pdf bando-di-gara - 345.96 kB
File pdf griglia-criteri-emendata-da-refusi - 206.06 kB
File xlsx tabella-orari-e-quantit. - 10.59 kB
File pdf tabella-orari-e-quantit - 402.37 kB

Chiarimenti

  1. 06/04/2021 12:01 - All’art.4 del disciplinare di gara dite:”: Ai sensi dell’art. 35 comma 1 e 4 del Codice, l’importo complessivo posto base di gara per lo svolgimento delle prestazioni di cui all'art.1 del capitolato speciale d’appalto è pari ad € 1.463.945,00 di cui: - € 1.254.810,00 quale importo a base d’asta di cui € 2.400,00 quali oneri per la sicurezza da rischio di interferenza come evidenziato nell’allegato 8 denominato “DUVRI”; - € 209.135,00 quale proroga tecnica della durata massima di mesi sei ai sensi dell’art. 106, comma 11, del Codice. Il parametro di riferimento da porre a base d’asta: €. 4,35 I.V.A. esclusa per singolo pasto della refezione scolastica; €. 4,90 I.V.A. esclusa per singolo pasto per la mensa degli anziani e disabili”
    mentre nel “Piano economico mensa “ mostrate il numero dei pasti annui , il numero dei pasti nel triennio ed il calcolo come si arriva al valore dell’intero appalto, moltiplicando i prezzi unitari per il pasto scolastico pari ad € 4.70 e il pasto anziani e mensa sociale in € 5.20 per il numero dei pasti nel triennio”
    Per cui vi chiediamo di confermare  che i prezzi in gara sono quelli del “piano economico mensa” mentre quelli indicati nel disciplinare sono frutto di un mero errore di trascrizione.
    grazie e cordiali saluti


    I prezzi in gara sono quelli del “piano economico mensa”.
    Distinti saluti
    Il Rup
    Dott.ssa Carla Carletti
    09/04/2021 08:50
  2. 08/04/2021 15:02 - Buongiorno,
    si chiede gentilmente di confermare che il parametro di riferimento per il prezzo a pasto sia di € 4,70 per la refezione scolastica e di € 5,20 per mensa anziani, indigenti e disabili avendo riscontrato diversità di indicazione fra quanto riportato al punto 4. del Disciplinare di Gara rispetto all’All. 1 Piano Economico Finanziario.
    Ringraziando, si porgono cordiali saluti.
    Camst Soc. Coop. a r.l.


    I prezzi di riferimento sono quelli indicati nell’Allegato 1 denominato “Piano Economico Finaniario”.
    Distinti saluti 
    Il Rup 
    Dott.ssa Carla Carletti
    09/04/2021 08:52
  3. 06/04/2021 18:08 - Buonasera, 
    Al punto “requisiti di capacità tecnico-organizzativa del Disciplinare (pag 26), viene richiesto negli ultimi tre anni 
    “almeno 2 servizi analoghi per un importo…...”

    Si chiede  i  2 servizi analoghi devono avere la caratteristica di aver fornito pasti per una mensa scolastica + anziani+disabili oppure
    è sufficiente  solo una  prestazione  (scolastica oppure anziani oppure disabili)?
    In attesa di riscontro distinti saluti
     


    I 2 servizi analoghi devono avere la caratteristica di aver fornito pasti per almeno una tipologia di  mensa scolastica o anziani o disabili.
    Distinti saluti
    Il Rup 
    Dott.ssa Carla Carletti
    09/04/2021 08:57
  4. 09/04/2021 13:28 - Buongiorno,
    in riferimento alla dichiarazione "di essere in possesso della certificazione relativa alla regolarità contributiva, ai sensi dell’art.  90, comma 9, del decreto legislativo n. 81/2008 e s.m.i." da rendere nell'allegato denominato "modulo  A tipo  autocertichif document amministr" si fa notare che la stessa sembra essere destinata ad appalti di lavori, posto l'espresso rinvio normativo che fa riferimento a "lavori" e "opere" . 
    Considerato per contro che la presente procedura è riferita ad appalto di servizi e non di lavori, si chiede se tale dichiarazione possa essere omessa, in quanto il requisito non sussiste nella fattispecie del presente caso, oppure in caso contrario, come debba essere interpretata nell'appalto in esame. Nello specifico, e in quest'ultimo caso, si chiede di voler confermare che sia sufficiente compilare i seguenti campi previsti dal medesimo Modulo A:
    "Ai fini dell’acquisizione d’ufficio del DURC:
    - il contratto collettivo nazionale di lavoro applicato è ………………..…………………….;
    - in numero dei dipendenti è ………………..………;
    - I.N.P.S. (matricola azienda n…………………..………., sede territoriale ufficio di competenza ………..……………..);
    - I.N.A.I.L. (codice ditta…………………….., sede territoriale ufficio di competenza ………………………………posizione assicurativa n. ……….……….......);"

    Ringraziando, si porgono cordiali saluti.
    Camst Soc. Coop. a r.l.


    Va dichiarata la regolarità contributiva, in assenza dell’accertamento della quale non può darsi seguito ad aggiudicazione,  con conpilazione delle informazioni all’uopo richieste nel modulo A.
    Distinti saluti
    Il Rup 
    Dott.ssaCarla Carletti
    13/04/2021 16:16
  5. 13/04/2021 13:10 - Buongiorno,
    si chiede di chiarire l'attribuzione dei punteggi relativamente ai sottocriteri della tabella alle pag. 32 e 33 del Disciplinare di Gara; la soma dei punteggi così come indicati nei sottocriteri risulta essere maggiore di 75. Si segnala inoltre che il punto Monitoraggio della soddisfazione dell’utenza è richiesto sia al punto 1.4 e al punto 2.3.

    Si chiede di confermare che le richieste a pag 2 del file all. 6 caratteristiche alimenti sia un refuso. Vengono infatti richiesti prodotti tipici regionali Emilia Romagna quali:
    - le piadine IGP, 
    - le fragole dell'Emilia Romagna
    siano un refuso.

    Si chiede di confermare che quanto riportato al punto 1.2.b. pag. 28 del Disciplinare in merito alla redazione della Offerta Tecnica e riportante: "Deve essere compilata utilizzando un colore diverso di carattere per le parti del servizio che saranno integrate e/ migliorate rispetto alle previsioni di progetto (in modo da permettere facilmente la comparazione nuovo/vecchio testo)" trattasi di refuso e non se ne deve tenere conto.

    Ringraziando, si porgono cordiali saluti.
    Camst Soc. Coop. a r.l.


    In riferimento al quesito n.1 si significa che  la somma dei punteggi così come indicati nei sottocriteri risulta essere pari a  75 come evidenziato nel file pubblicato in data odierna.
    Il solo refuso è quello contenuto al punto 2.3  relativamente alle parole “Monitoraggio della soddisfazione dell’utenza. Sistema di valutazione del livello di soddisfazione degli utenti;” con esattezza della disposizione “azioni correttive da adottare per superare le criticità ed eliminare le loro cause nel perseguimento di obiettivi finalizzati all’ottimizzazione del servizio”.
    In riferimento ai prodotti tipici regionali Emilia Romagna quali  le piadine IGP, il richiamo è corretto mentre quello alle fragole dell'Emilia Romagna è frutto di un refuso.
    In riferimento a quanto riportato al punto 1.2.b. pag. 28 del Disciplinare in merito alla redazione della Offerta Tecnica e riportante: "Deve essere compilata utilizzando un colore diverso di carattere per le parti del servizio che saranno integrate e/ migliorate rispetto alle previsioni di progetto (in modo da permettere facilmente la comparazione nuovo/vecchio testo)" non trattasi di refuso ma di una indicazione della quale  tenere conto o meno a seconda della volontà e della discrezionalità del concorrente.
    Distinti saluti
    Il Rup
    Dott.ssa Carla Carletti
     
    14/04/2021 17:43
  6. 16/04/2021 12:11 - In riferimento ai “requisiti di capacità tecnico-organizzativa del Disciplinare (pag 26), viene richiesto negli ultimi tre anni “si aver svolto almeno 2 servizi analoghi per un importo…...”
    Si chiede conferma che il servizio svolto presso mense universitarie possa essere considerato come servizio analogo.
    Distinti Saluti.
     


    In riferimento al quesito la risposta è affermativa nel senso che si conferma l’equipollenza.
    Distinti saluti
    Il Rup
    Carla Carletti
    17/04/2021 10:37
  7. 20/04/2021 12:07 - Preg.imi,
    al punto A16) pag 27 del disciplinare di gara indicate Modello F24 ma i dati corrisponderebbero all’elaborazione di un F23; vogliate chiarire se trattasi di refuso.
    cordiali saluti


    E’ indifferente l’utilizzo del modello F23 o F24..la cosa importante è l’attestazione dell’avvenuto pagamento dell’imposta di bollo.
    Distinti saluti
    Il Rup 
    Dott.ssa Carla Carletti
    20/04/2021 22:08
  8. 20/04/2021 14:25 - In riferimento ai requisiti di capacità economico-finanziaria e requisiti di capacità tecnico-organizzativa del Disciplinare (pagg.25- 26), si chiede conferma che trattandosi di fatturato specifico si possa indicare il fatturato dell’esercizio 2020 in luogo di quello del 2017, indicando così l’ultimo triennio 2018-2019-2020.
    Saluti.


    La risposta è affermativa con riferimento al riferimento al triennio 2018- 2019- 2020.
    Distinti saluti
    Il Rup
    Dott.ssa Carla Carletti
    20/04/2021 22:10
  9. 23/04/2021 14:17 - Buongiorno,
    a pag. 25 e 26 del disciplinare si chiede di indicare nel modello DGUE parte IV sezione B e C il fatturato e l’elenco dei servizi.
    Poichè il modello DGUE elettronico messo a disposizione da codesto spett.le Ente, per la parte IV indica solo la sezione A si chiede di modificare il modello DGUE o in alternativa la possibilità di autocertificare i requisiti di capacità economico finanziaria e i requisiti di capacità tecnico organizzativa.
    In attesa di riscontro si porgono i più distinti saluti.


    Dal momento che il modello di DUGE messo a disposizione dalla piattaforma non contempla le dichiarazioni richieste da questa Stazione appaltante, sarà sufficiente che l’indicazione del   fatturato e dell’elenco dei servizi.avvenga solamente all’interno del modello A a disposizione dei concorrenti all’interno della modulistica di gara.
    Distinti saluti
    Il Rup 
    Dott.ssa Carla Carletti
    23/04/2021 20:32
  10. 16/04/2021 14:25 -
    • Si chiede di chiarire cosa si intende con la parola FISSI nella colonna tipo contratto Nell’allegato 9 Organico
    • Si chiede di indicare Prezzo a pasto attuale di gestione
    • si chiede di chiarire gli effettivi punti attribuiti a ciascun criterio dell’offerta tecnico qualitativa,  Parte seconda art.3 . B criteri di attribuzione del punteggio, in quanto si riscontrano diverse incongruenze:
      • Capitolo 1 max 34 punti contiene all’interno i sotto capitoli da 1.1 a 1.7 che  concorrono ad attribuire 37 punti e non 34
      • Capitolo 2 max 25 punti contiene all’interno i sotto capitoli da 2.1 a 2.3 che concorrono ad attribuire 21 punti e non 25
      • Capitolo 3 max 16 punti , nella colonna di destra viene riportato 15 punti;  contiene all’interno un ulteriore sotto capitolo 2.3 (4 punti ) ; contiene altri due sotto capitoli 3.1 e 3.2 che concorrono ad attribuire 16 punti
      • Il totale dei punteggi dei 3 Capitoli porta ad un valore totale pari a 75 (coerente con il max punteggio offerta tecnica) ma il totale dei punteggi dei sotto capitoli porta ad un valore totale (al netto dei 15 punti che si suppone sia un refuso) pari a 78.
    • Si chiede di chiarire se trattasi di refuso la ripetizione del plesso scuola primaria Ceriara nell’art. 4 del Capitolato pagina 6
    • si chiede di chiarire se le spese di pubblicazione devono essere rimborsate a Codesta Spett.le Amministrazione Comunale e a quanto ammontano rispetto al totale spese generali pari ad € 8.000,00 indicati nell’allegato 1 Quadro economico generale
    • si chiede di indicare n. turni , orari e n.pasti per turno per ciascun plesso e per ciascuna tipologia di utenza
    • si chiede se la tabella elenco del personale in Allegato 9 comprende solo le figure in carica per il servizio al netto di eventuali integrazioni Covid
    • si chiede di indicare i giorni di servizio settimanali previsti per la mensa anziani e indigenti e la mensa disabili


    Nella tabella elenco personale  per fisso si intende il personale  a tempo indeterminato.
    Il  prezzo a pasto è €.  4,33 per la me nsa scolastica   mentre è  pari ad € 4,88 per la mensa anziani.
    Pe la  Mensa anziani   il riferimento è a  n. 365 giorni l’anno; i  pasti mensili  n. 228  e orario distribuzione 12,00 centro cottura.
    La  Mensa disabili  3 volte alla settimana dal 1.10 al 31.5 di ogni anno. I Pasti mensili in n. 215  da portare centro diurno alle ore  12.
    I criteri di agggiudicazione qualitativa ammontano a n.75 punti come indicato nella griglia pubblicata in piattaforma in data 14.04.2021 posta a disposizionie della generalità dei concorrenti come la griglia pubblicata in data odierna recante le residue informazioni richieste con formulazione della presente serie di quesiti.
    Le spese di pubblicazione da rimborsare al Comune di Priverno ammontano ad € 2.000,00 circa, Iva compresa.
    Distinti saluti
    Il Rup
    Dott.ssa Carla Carletti
    27/04/2021 19:11
  11. 19/04/2021 17:09 -
    • Si chiede conferma che per i pasti centro diurno , secondo quanto previsto nell’art.4 CSA si debba prevedere il servizio fino al trasporto incluso presso la sede situata a B.go di Fossanova.    Per tali pasti si chiede inoltre in quali giorni della settimana debba essere previsto il servizio , con conseguente orario di consegna e se debba essere garantito solo nel periodo coincidente con il calendario scolastico.
    • Si chiede conferma che, secondo quanto previsto nell’art.4 del CSA, per i pasti agli anziani con il termine distribuzione si intenda la consegna a domicilio o se debba essere previsto trasporto e distribuzione presso una sede specifica.     Per tali pasti si chiede inoltre in quali giorni della settimana debba essere previsto il servizio , con conseguente fascia oraria di consegna e in quale periodo dell’anno
    • In riferimento all’Allegato 7 al CSA si chiede se l’elenco attrezzature indicate sono di proprietà dell’ente o della ditta. In riferimento a tale richiesta si fa presente che nel corso del sopralluogo ci è stato segnalato che alcune attrezzature installate dall’attuale gestore risultano essere in sostituzione di attrezzature comunali deteriorate e pertanto dovrebbero rimanere di proprietà dell’Ente , così come eventuali attrezzature offerte come migliorative nella precedente procedura di gara
    • Si chiede di indicare il valore delle spese di pubblicazione
    • Si chiede se presso il centro cottura risultano prescrizioni o mancanze normative
    • Si chiede se il servizio di mensa scolastica va da ottobre a maggio o se segue il calendario scolastico.


    Il  prezzo a pasto è €.  4,33 per la mensa scolastica   mentre è  pari ad € 4,88 per la mensa anziani.
    Pe la  Mensa anziani   il riferimento è a  n. 365 giorni l’anno; i  pasti mensili  n. 228  e orario distribuzione 12,00 centro cottura.
    La  Mensa disabili  3 volte alla settimana dal 1.10 al 31.5 di ogni anno. I Pasti mensili in n. 215  da portare centro diurno alle ore  12.
    Le spese di pubblicazione da rimborsare al Comune di Priverno ammontano ad € 2.000,00 circa, Iva compresa.
    Le attrezzature sono di proprietà dell’ente.
    Quelle in sostituzione da parte dell’attuale gestore al termine del contrato torneranno in proprietà dell’Ente.
    Il centro cottura è a norma di legge
    Il servizio di mensa scolastica va da ottobre a maggio.
    Distinti saluti
    Il Rup
    Dott.ssa Carla Carletti
    27/04/2021 19:23
  12. 29/04/2021 13:53 - Spett.le Comune di Priverno

    ca. dott.ssa Carletti

    REQUISITI DI CAPACITA' ECONOMICA E FINANZIARIA

    Si chiede, così come da Vs. Rif.  pag. 25 e pag. 26  del Disciplinare,   se per servizi analoghi a quelli oggetto dell'appalto si intendano tutti i servizi in generale di ristorazione collettiva

    ( scolastica, aziendale, ospedaliera, militare etc..) così come previsto da numerose sentenze di Consigli di Stato e TAR  oppure per i fatturati richiesti questi debbano essere realizzati  solo con servizi scolastici, anziani e  disabili?
     


    In riferomento al quesito la risposta è senz’altro affermativa.
    Distinti saluti
    Il Rup
    Dott.ssa Carla Carletti
    29/04/2021 21:15
  13. 29/04/2021 15:38 - Buongiorno,
    si formulano le seguenti richieste di chiarimento:
    1) in seguito al chiarimento n. 8 del 20/04/21 h. 14:25, in riferimento ai requisiti di capacità economico-finanziaria e requisiti di capacità tecnico-organizzativa del Disciplinare (pagg.25- 26), si chiede conferma che per le società di cui il bilancio di esercizio relativo all’anno 2020 ad oggi non è stato ancora approvato  (in rispetto alla normativa vigente che prevede che il bilancio può essere approvato entro 180 giorni dalla chiusura dell’anno quindi entro il 30/06/2021) se è possibile fare riferimento al triennio indicato nei documenti di gara (2017 – 2018 – 2019);
    2)  nel documento “griglia-criteri-emendata-da-refusi“ e’ stato rimosso il punteggio relativo al  criterio 1.6 “Gestione degli imprevisti e delle emergenze” ma non è stato rimosso il criterio stesso che viene riportato sotto altra forma nel criterio 2.3 (bis).
    3) Ia numerazione dei sottocriteri segue un ordine non corretto inoltre la somma dei punti dei sottocriteri non corrisponde ai punti del criterio, si chiede pertanto di pubblicare una nuova griglia criteri corretta;
    4) si chiede conferma che tutte le attrezzature riportate nell’elenco dell’allegato 7 “attrezzature centro cottura” siano di proprietà del Comune e verranno messe a disposizione all’appaltatore per lo svolgimento del servizio;
    5) è corretto intendere che il sottocriterio 2.3 (bis) “azioni correttive da adottare per superare….” corrisponda alla gestione degli imprevisti e delle emergenze.
    Cordiali saluti 


    Il riferimento al quesito n.1  si conferma che in assenza del bilancio di esercizio relativo all’anno 2020  è possibile fare riferimento al triennio indicato nei documenti di gara (2017 – 2018 – 2019);
    In riferimento ai quesiti 2,3 e 4 si conferma che i criteri e sottoscriteri sono espressi correttamente nella griglia pubblicata in data 14.04.2021 e non necessita di correzioni.
    Distinti saluti 
    Il Rup
    Dott.ssa Carla Carletti
    29/04/2021 21:23
  14. 30/04/2021 11:24 - ongiorno,

    La procedura oggetto di gara è stata bandita in applicazione dei criteri ambientali minimi adottati con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare di cui al D.M. n. 65 del 10 marzo 2020 (pubblicato su G.U. n. 90 del 04.04.2020). In funzione di ciò si chiede conferma che per “prodotti locali”, oggetto di valutazione nel Criterio 2.1 dell’Offerta Tecnica, debba intendersi quanto disciplinato al punto C.b.1) dei citati Criteri Ambientali Minimi; ovvero prodotti da “Chilometro Zero e Filiera Corta”. 
     


    La risposta è senz’altro affermativa.
    Distinti saluti.
    Il Rup
    Dott.ssa Carla Carletti
    30/04/2021 13:21
  15. 30/04/2021 16:09 - si chiede conferma che tutte le attrezzature riportate nell’elenco dell’allegato 7 “attrezzature centro cottura” siano di proprietà del Comune e verranno messe a disposizione all’appaltatore per lo svolgimento del servizio;

    Si conferma.
    Il Rup 
    Dott.ssa Carla Carletti
    03/05/2021 23:02
  16. 04/05/2021 15:12 - il modello A è uguale al modello H, vogliate fornire il modello mancante

    Il modello A non è uguale al modello H.
    Si prega di leggere con attenzione.
    Distinti saluti
    Il Rup
    Dott.ssa Carla Carletti
    04/05/2021 18:57

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@asmecomm.it - 800 955054

Attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 14 e dalle 14:30 alle 17:30

ASMECOMM

Via Carlo Cattaneo,9 Gallarate (VA)
Tel. 800 955054 - Email: assistenza@asmecomm.it - PEC: piattaforma@asmepec.it