Gara - ID 8619

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante SILVI
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L’APPALTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA PER IL COMUNE DI SILVI (TE) - CIG: 9340089545.
CIG9340089545
CUP
Totale appalto€ 25.405.400,91
Data pubblicazione 29/07/2022 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 05 Settembre 2022 - 12:00
Scadenza presentazione offerteGiovedi - 15 Settembre 2022 - 12:00
Categorie merceologiche
  • 905111 - Servizi di raccolta di rifiuti solidi urbani
DescrizioneGARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L’APPALTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA PER IL COMUNE DI SILVI (TE) - CIG: 9340089545.
Struttura proponente COMUNE DI SILVI (TE)
Responsabile del servizio R.U.P. Ing. Valeria Rommelli Responsabile del procedimento Ing. Rommelli Valeria
Allegati
Richiesta DGUE XML
File p7m bando-di-gara.pdf - 265.58 kB
File p7m disciplinare-di-gara.pdf - 1.20 MB
File zip modelli-di-gara - 3.58 MB
File zip documenti-di-gara - 8.50 MB
File pdf chiarimento-n.1 - 43.00 kB
File pdf all.1-chiarimento-n.-4 - 1.23 MB
File pdf all.2-chiarimento-n.-4 - 339.03 kB
File pdf Atto di costituzionedel Seggio di gara - 597.34 kB
File pdf verbale-n.1-prot.31258-del-30.09.2022 - 3.64 MB
File pdf verbale-n.2-prot.-31994-del-06.10.2022 - 3.00 MB
File pdf verbale-n.3-prot.-33205-del-17.10.2022 - 1.82 MB
File pdf Atto di costituzionedella Commissione valutatrice - 832.57 kB
File pdf verbale-n-4-prot-36449-14.11.2022 - 2.18 MB
File pdf verbale-n-5-prot.-37062-del-18.11.2022- - 2.69 MB

Trasparenza

Importo liquidato0,00

Seggio di gara

File pdf Atto di costituzione 62 - 27/09/2022
Nome Ruolo CV
Rommelli Valeria RUP
Rapacchiale Elisabetta Componente
D'Anteo Mauro Componente - Segretario

Commissione valutatrice

File pdf Atto di costituzione 80 - 24/10/2022
Nome Ruolo CV
D'ANTEO MAURO SEGRETARIO
SCORRANO MARCO PRESIDENTE
PAGNOTTELLA LUANA COMPONENTE ESPERTO
NESI MIRKO COMPONENTE ESPERTO

Avvisi di gara

16/11/2022COMUNICAZIONE QUINTA SEDUTA PUBBLICA DI GARA
Con la presente si comunica che la quinta seduta pubblica delle operazioni della gara in questione si terrà il giorno venerdì 18 novembre alle ore 12.30, e avverrà in modalità telematica. Di seguito si trasmette  il relativo link dal quale poter ef...
27/10/2022RINVIO SEDUTA DI GARA
Con la presente si comunica che la quarta seduta di gara prevista per domani, venerdì 28 ottobre alle ore 12:30, è rinviata ad altra data che verrà comunicata con successivo avviso. Distinti Saluti Il RUP Ing. Valeria Rommelli...
26/10/2022COMUNICAZIONE QUARTA SEDUTA PUBBLICA DI GARA
Con la presente si comunica che la quarta seduta pubblica delle operazioni della gara in questione si terrà il giorno venerdì 28 ottobre alle ore 12:30, e avverrà in modalità telematica.  Di seguito si trasmette il relativo Link dal quale poter ...
14/10/2022COMUNICAZIONE DELLA TERZA SEDUTA PUBBLICA DI GARA
Con la presente si comunica che la terza seduta pubblica delle operazioni della gara in questione si terrà il giorno lunedì 17 ottobre dalle ore 9:30, e avverrà in modalità telematica. Di seguito si trasmette il relativo Link dal quale poter effet...
03/10/2022COMUNICAZIONE SECONDA SEDUTA DI GARA PUBBLICA
Con la presente si comunica che la seconda seduta pubblica delle operazioni della gara in questione si terrà il giorno giovedì 6 ottobre dalle ore 9:30, e avverrà in modalità telematica. Di seguito si trasmette il relativo Link dal quale poter eff...
28/09/2022COMUNICAZIONE LINK DI ACCESSO ALLA PRIMA SEDUTA PUBBLICA DELLE OPERAZIONI DI GARA
Facendo seguito alla comunicazione del 27.09.2022, con la presente si trasmette il Link dal quale poter effettuare l’accesso alla prima seduta pubblica delle operazioni della gara in questione prevista per il giorno venerdì 30 settembre c.a., alle...
27/09/2022Comunicazione data prima seduta pubblica operazioni di gara
Con la presente si comunica che la prima seduta pubblica delle operazioni della gara in questione si terrà il giorno venerdì 30 settembre c.a., alle ore 9:30, e avverrà in modalità telematica. A tal fine si procederà con successiva comunicazione a...

Chiarimenti

  1. 21/08/2022 11:04 -
    Con riferimento ai requisti economici finanziari richiesti :
    7.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA d) Fatturato (IVA esclusa) minimo annuo realizzato dall’impresa nell’anno antecedente alla pubblicazione del Bando di gara (2021) non inferiore al doppio del canone annuo posto a base di gara
    Fatturato (IVA esclusa) minimo annuo per servizi analoghi a quelli oggetto dell’appalto (raccolta porta a porta e spazzamento stradale), realizzato nell’anno antecedente la pubblicazione del gara (2021)
    Si richiede conferma che i bilanci di riferimento probanti del fatturato richiesto siano degli anni 2019-2020-2021. 
    Saluti


    Al punto 7.2, sia per il punto d) che per il punto e), i bilanci probanti  del fatturato possono essere considerati quelli dei tre anni precedenti alla pubblicazione del bando di gara, e quindi quelli degli anni 2019-2020-2021.
     
    29/08/2022 09:35
  2. 24/08/2022 10:35 - Nell’allegato 1 domanda di partecipazione è presente la seguente dicitura :
    1. di essere edotto degli obblighi derivanti dal Codice di comportamento adottato dalla stazione appaltante con  deliberazione della Giunta Comunale n_____ del_______ reperibile sul portale trasparenza del Comune di Silvi Marina e si impegna, in caso di aggiudicazione, ad osservare e a far osservare ai propri dipendenti e collaboratori, per quanto applicabile,il suddetto codice, pena la risoluzione del contratto;
    Si richiede il numero della deliberazione della Giunta Comunale e la data per la compilazione.
    Grazie


    La Deliberazione di Giunta Comunale è la n. 1 del 03.02.2014, reperibile dal sito internet comunale alla sezione “Amministrazione Trasparente” (sottosezione “Disposizioni Generali”, “Atti Generali”, “Codice Disciplinare e di Condotta”, Archivio 2019).
     
    29/08/2022 09:39
  3. 26/08/2022 09:07 - Argomento: CENSIMENTO NON DOMESTICHE

    Riferimenti:
    1. RELAZIONE TECNICA - PARAGRAFO 1.3.2 (pag.14-15); PARAGRAFO 3.3 (pag.43)
    Premesso che la raccolta domiciliare presso le utenze non domestiche si differisce in termini di frequenze di raccolta per UTENZE NON DOMESTICHE “MARE” e UTENZE NON DOMESTICHE (100% del territorio), si chiede di ripartire le utenze non domestiche indicate nella tabella di cui alla pag.15 della relazione tecnica (und che producono umido e quelle che non lo producono) nelle due macro categorie summenzionate (und “mare” e und “100% del territorio”).
    Inoltre si chiede di confermare che il servizio di raccolta presso gli stabilimenti balneari deve essere garantito solo nel periodo estivo di dimensionamento (01/06-15/09).
     


    Le Utenze non domestiche “mare” sono tutte quelle strutture ricettive, di seguito indentificate con i relativi codici, che sono ricomprese nella zona B dell’area sottoposta a spazzamento manuale, come riportata nell’Allegato E del Disciplinare tecnico.
     
    Codice Descrizione categoria
    T0104 CAMPEGGI DISTRIBUTORI CARBURANTI IMPIANTI SPOR.
    T0105 STABILIMENTI BALNEARI
    T0107 ALBERGHI CON RISTORANTE
    T0108 ALBERGHI SENZA RISTORANTE
    T0122 RISTORANTI TRATTORIE OSTERIE PIZZERIE PUB
    T0123 MENSE BIRRERIE HAMBURGHERIE
    T0124 BAR CAFFE PASTICCERIA

    Agli stabilimenti balneari si applica il calendario delle utenze non domestiche “mare” come riportato a pag. 43 della relazione tecnica. Pertanto in caso di apertura degli stessi in un periodo non compreso tra il 01/06 – 15/09 dovrà essere applicato il calendario invernale delle utenze non domestiche “mare”.
     
    30/08/2022 16:51
  4. 26/08/2022 09:08 - Argomento: CENSIMENTO UTENZE DOMESTICHE E PRODUZIONE DEI RIFIUTI

    Premesso che:
    • Nell’allegato “A” sono riportate 6.708 famiglie e 12.302 utenze domestiche;
    • Nell’allegato “B” sono riportate 19.228 utenze domestiche/famiglie per via e numero civico;
    • Nell’allegato “C” non risultano leggibili le schede riportate;
    si chiede
    1. di indicare, coerentemente con i fini e gli scopi della Delibera ARERA n.15/2022, il corretto numero di utenze domestiche, nonché utenti TARI, da servire.
    2. vista l’alta vocazione turistica del Comune di Silvi, di confermare che le utenze domestiche da servire rimangono invariate per i due periodi dell’anno (inverno ed estate). In caso contrario si chiede di indicare il numero di utenze nei due periodi.
    3. di fornire la produzione di rifiuti urbani, anno 2020 o successivo, distinti per singolo CER e mese di riferimento.


    1. Il corretto numero di utenze domestiche è quello riportato nell’allegato “A”; a tal proposito si allega l’allegato “B” corretto, al quale sono state tolte aree pertinenziali di utenze domestiche che producevano all’apparenza un aumento delle utenze (vedi allegato denominato “all. 1 chiarimento n. 4” pubblicato in data odierna nella sezione allegati pubblici);
    2. Le utenze domestiche da servire rimangono invariate per tutto l’anno;
    3. Si allega MUD in formato leggibile, con la produzione di rifiuti per CER (vedi allegato denominato “all. 2 chiarimento n. 4” pubblicato in data odierna nella sezione allegati pubblici).
    31/08/2022 16:10
  5. 30/08/2022 12:25 - Buongiorno,
    con la presente richediamo cortesemente i seguenti chiarimenti:
    Quesito 1
    Con riferimento al Progetto Allegato 1, pagine 11-12, si osserva che la somma delle voci componenti la produzione dei rifiuti urbani porta a 8.486,51 ton invece del valore indicato pari a 8.542,19 ton, richiamato anche nell’Allegato A al Disciplinare Tecnico. Si chiede di chiarire il valore totale effettivo.
    Quesito 2
    Con riferimento al Progetto Allegato 1, pagine 14-15, si osserva che il numero di Utenze non domestiche è pari a 1.069, mentre nell’Allegato A al Disciplinare Tecnico è indicato pari a 1.092. Si chiede di chiarire il valore a cui fare riferimento.
    Quesito 3
    Si chiede di confermare che la frequenza di raccolta carta e cartone per le utenze non domestiche pari a 2-3 vv/sett riferisce alla raccolta del cartone selettivo presso le stesse utenze e non alla raccolta congiunta di carta e cartone.
    Quesito 4
    Si chiede di indicare le giornate in cui sono svolti i mercati.
    Quesito 5
    Si chiede di specificare il valore preciso della percentuale di utilizzo dell’ultimo operatore di cui all’Allegato B al Disciplinare Tecnico, altrimenti non potrebbe essere redatto in forma corretta il Progetto di Assorbimento.
    Quesito 6
    Si chiede di confermare che, come indicato nell’Allegato C al Disciplinare Tecnico, l’attività di spazzamento manuale del tipo “a chiamata” per n. 120 interventi anno (6 ore/intervento) deve essere svolta in orario notturno (tra le ore 22 e le ore 6).
    Quesito 7
    Si chiede di chiarire le modalità dei servizi di spazzamento di cui all’Allegato E del Disciplinare Tecnico, ed in particolare:
    • confermare che la planimetria di pagina 40 riferisce allo spazzamento meccanizzato e non allo spazzamento manuale come erroneamente indicato
    • ove indicato meccanizzato si intende squadra con mezzo spazzatrice ed autista, senza operatore a terra
    • le frequenze indicate riferiscono al numero di passaggi settimanali della squadra di spazzamento nella stessa via o piazza
    • confermare che lo spazzamento manuale a pagina 41 del Disciplinare Tecnico nella Zona “B” deve essere svolto solo nel periodo “alta stagione”
    Quesito 8
    Si chiede di confermare che, in caso di incongruenza tra il Disciplinare Tecnico ed il Progetto Allegato 1, la concorrente deve tener conto di quanto indicato nel Disciplinare Tecnico.

    Quesito 9
    Si chiede di confermare che nel calcolo dei costi del personale posto a base di gara sono stati presi in considerazione gli aumenti salariali previsti dal contratto CCNL FISE nel Dicembre 2021e non i valori riferiti alle tabelle con data Marzo 2019, come indicato al Capitolo 11 del Progetto Servizi Allegato 1.

    Grazie,
    cordiali saluti.


    Risposta:
    Quesito 1: 
    Il valore da considerare in riferimento alla produzione dei rifiuti è 8.486,51 tonnellate (aa 2020), come da somma dei rifiuti di cui alla Tabella a pag. 11-12.

    Quesito 2:
    Il numero di Utenze Non Domestiche è 1.092.
    Nella tabella di pag. 14-15 manca erroneamente la riga corrispondente alla categoria T0109 - Case di cura e riposo, caserme pari a n. 23.

    Quesito 3:
    La frequenza di raccolta carta e cartone per le utenze non domestiche fa rifeirmento alla raccolta selettiva.

    Quesito 4:
    Il mercato settimanale si svolge nella giornata del giovedì per tutto l’anno e, in alta stagione, anche nella giornata di domenica.

    Quesito 5:
    L’operatore indicato all’ultima riga dell’Allegato B al Disciplinare Tecnico è contrattualizzato al 100% con contratto Full Time.

    Quesito 6:
    Si confermano n. 120 interventi/anno a chiamata per lo spazzamento manuale da svolgersi in orario notturno (dalle ore 22:00 alle ore 6:00).

    Quesito 7:

    Si conferma che la mappa a pag. 40 si riferisce allo spazzamento meccanizzato.
    Lo spazzamento meccanizzato prevede anche l’operatore a terra. Si fa riferimento a tal proposito alla tabella presente al par. 4.1.3 del Progetto.
    Le frequenze indicate riferiscono alla copertura del territorio per ambiti come indicato in relazione tecnica di progetto.
    Lo spazzamento manuale va effettuato per tutto l’anno. 

    Quesito 8:
    In caso di incongruenza tra Disciplinare Tecnico e Progetto, si deve tener conto delle indicazioni del Disciplinare Tecnico.

    Quesito 9:
    Si conferma che i costi del personale sono stati stimati prendendo in considerazione la nuova contrattazione CCNL FISE di Dicembre 2021. Per mero errore nel Progetto si è citato il contratto del 2019.





     
    05/09/2022 17:00
  6. 30/08/2022 12:31 - Buongiorno,
    con la presente richiediamo cortesemente il seguente chiarimento:
    QUESITO 1
    Con riferimento a quanto richiesto a pag. 12 del disciplinare di gara, Requisiti di Capacità tecnica e professionale punto g) si chiede di confermare che il requisito consistente nell’ “aver gestito nell’ultimo triennio (2019-2020-2021), contratti aventi ad oggetto servizi di raccolta rifiuti e spazzamento stradale, in almeno due Comuni con una popolazione complessiva servita, per ciascun Comune, non inferiore a 15.000 abitanti residenti” è soddisfatto anche in ipotesi di affidamento del servizio ivi descritto da parte del competente Ente di Governo dell’ATO (art. 201 del d.lgs. n. 152/2006 e art. 3-bis, comma 1-bis del d.l. n. 138/2011), quando tale affidamento è disciplinato da un unico contratto e riguarda complessivamente una popolazione di oltre 30.000 abitanti, anche se distribuita su più Comuni.
    Il requisito di esperienza di cui si tratta è ugualmente garantito tanto in caso gestione del servizio in due Comuni con popolazione di almeno 15.000 abitanti ciascuno, quanto in caso di gestione del servizio affidato formalmente sul territorio di più Comuni ma con un unico atto di affidamento e con un unico contratto da parte dell’Ente di governo dell’ATO, sempre che la popolazione servita sia almeno pari a 30.000 abitanti.
    Infatti, in entrambe le fattispecie l’organizzazione e lo svolgimento del servizio devono prendere a riferimento l’intero territorio e, quindi, tali organizzazione e svolgimento non differiscono nelle due ipotesi.
    In sostanza, anche nel caso dell’affidamento da parte dell’Ente di Governo dell’ATO il gestore è chiamato a organizzare ed espletare il servizio in maniera unitaria, così come farebbe in caso di affidamento da parte di “due Comuni, con una popolazione complessiva servita, per ciascun Comune, non inferiore a 15.000 abitanti residenti”.
    L’interpretazione di cui sopra appare la sola rispondente all’art. 83, comma 2 del d.lgs. n. 50/2016 il quale esige che i requisiti di capacità richiesti dalla Stazione Appaltante siano “attinenti e proporzionati all’oggetto dell’appalto, tenendo presente l’interesse pubblico ad avere il più ampio numero di potenziali partecipanti, nel rispetto dei principi di trasparenza e rotazione”.
    La norma è applicabile oltre che alle gare d’appalto altresì a quelle finalizzate all’aggiudicazione di concessioni e/o alla costituzione di partenariati pubblici e privati (così rispettivamente gli artt. art. 164, comma 2 e 179, comma 2 del d.lgs. n. 50/2016) ed inoltre conferma il consolidato indirizzo giurisprudenziale secondo cui “il potere discrezionale delle stazioni appaltanti di fissare discrezionalmente i requisiti di partecipazione, dal momento che tale potere incontra necessariamente i limiti della ragionevolezza, della proporzionalità e del rispetto del principio della libera concorrenza” (TAR Lazio, Roma, II, 10 maggio 2016, n. 5470).
    In definitiva, è evidente che una lettura della disposizione di gara diversa da quella di cui qui si chiede conferma determinerebbe una manifesta e del tutto ingiustificata restrizione della concorrenza.
    Nel ringraziare,
    porgiamo i più cordiali saluti.


     


    Nel caso di affidamento dei servizi su più Comuni da parte dell’Ente di Governo dell’ATO con popolazione superiore a 15.000 abitanti, disciplinato da un unico contratto, si può intendere che lo stesso soddisfi da solo i requisiti richiesti se tra i Comuni serviti nell’ambito del contratto sono presenti almeno due Comuni con una popolazione superiore a 15.000 abitanti. In caso contrario il contratto in esame può essere equiparato alla gestione di un Comune con popolazione superiore a 15.000 abitanti, a prescindere dalla popolazione dei singoli Comuni ricadenti nel contratto, qualora la popolazione complessiva del territorio servito sia superiore a 15.000 abitanti.

    05/09/2022 17:28
  7. 30/08/2022 13:01 - Buongiorno, in riferimento ai requisiti di cui all’articolo 7.3 lett. g) e lett. e) del disciplinare di gara siamo a chiedere conferma che il requisito s’intenda validamente posseduto anche se il servizio è stato svolto per un Consorzio/Unione di Comuni aventi un bacino complessivo di abitanti residenti e serviti non inferiore a 15.000 abitanti.

    Si richiede inoltre se in riferimento al requisito di cui all’articolo 7.3 lett g) del Disciplinare, in caso di partecipazione in costituendo RTI verticale, nel quale la Mandataria svolgerà la prestazione principale di raccolta rifiuti, e la Mandante svolgerà le prestazioni secondarie di pulizia e spazzamento strade, siamo a chiedere conferma che, in analogia a quanto previsto per il requisito di fatturato specifico all’ultimo capoverso dell’articolo 7.4 a pagina 13 del disciplinare, alla mandataria sia richiesto esclusivamente di aver svolto servizi analoghi di raccolta rifiuti  (aver gestito nell’ultimo triennio contratti aventi ad oggetti servizi di raccolta rifiuti in almeno due comuni con una popolazione complessiva servita, per ciascun comune, non inferiore a 15.000 abitanti), mentre alla mandante sia richiesto esclusivamente di aver svolto servizi analoghi di spazzamento strade (aver gestito nell’ultimo triennio contratti aventi ad oggetti servizi di spazzamento stradale in almeno due comuni con una popolazione complessiva servita, per ciascun comune, non inferiore a 15.000 abitanti).

    In attesa di cortese riscontro, ringraziando per la collaborazione, cogliamo l’occasione per porgere distinti saluti.


    Nel caso di affidamento da parte da un Consorzio/Unione di Comuni con un territorio avente popolazione complessiva superiore a 15.000 abitanti, disciplinato da un unico contratto, si può intendere che lo stesso soddisfi da solo i requisiti richiesti se tra i Comuni serviti nell’ambito del contratto sono presenti almeno due Comuni con una popolazione superiore a 15.000 abitanti. In caso contrario il contratto può essere equiparato alla gestione di un Comune con popolazione superiore a 15.000 abitanti, a prescindere dalla popolazione dei singoli Comuni ricadenti nel contratto, qualora la popolazione servita complessivamente sia superiore a 15.000 abitanti.

    Per i raggruppamenti temporanei di tipo verticale i requisiti di capacità tecnica e professionale devono essere dimostrati dalla mandataria e dalla/e mandante/i in relazione alle prestazioni svolte.
     

    05/09/2022 17:46
  8. 01/09/2022 11:19 -
    1. Si chiede di indicare il numero di tombini, caditoie e bocche di lupo necessario ai fini del dimensionamento del relativo servizio di “Pulizia tombini, caditoie e bocche di lupo”.
    2. Al punto 4.1.1 “Elenco delle strade oggetto di spazzamento meccanico con operatore” e 4.1.2 “Elenco delle strade oggetto di spazzamento manuale” della “Relazione Tecnica per l’esecuzione dei servizi di igiene urbana nel territorio comunale”, è riportato lo standard minimo previsto a base gara per i servizi di spazzamento. I succitati paragrafi non riportano però l’elenco delle strade ma solo l’estratto di una tavola riportante le zone oggetto di spazzamento che risulta anche di difficile lettura. Si chiede di pubblicare quanto indicato nei paragrafi ovvero l’elenco delle strade oggetto di pulizia divise per ambiti e con indicazione della frequenza di intervento prevista per ciascun ambito.
    3. Si chiede di pubblicare la produzione rifiuti del Comune di Silvi distinta per singolo CER e per mese di riferimento atteso che dal MUD 2020, pubblicato dalla S.A. con l’ultimo chiarimento, non si evince tale dettaglio che risulta importante per il dimensionamento dell’incremento estivo dovuto alla fluttuazione turistica.
    4. Con riferimento all’ Allegato E del Disciplinare Tecnico si chiede di chiarire se i due servizi:
      • SILVI PAESE – operatore manuale con supporto minispazzatrice elettrica, contenuto nella tabella “Spazzamento meccanico” e
      • ZONA “A” (Silvi paese e relative vie e traverse), contenuto nella tabella “Spazzamento manuale”,
    sono da considerarsi come lo stesso servizio in quanto sembrano riferirsi entrambe alla stessa tipologia di spazzamento ed alla medesima area d’ intervento.
     


    1. Non è presente un censimento comunale di tombini, caditoie e bocche di lupo; per il dimensionamento si può far riferimento al sopralluogo obbligatorio da effettuare.
    2. Per quanto concerne l’elenco delle strade si devono considerare tutte quelle incluse nelle diverse zone individuate nelle figure di cui ai punti 4.1.1. e 4.1.2 della Relazione Tecnica; anche per le frequenze vanno considerate le tabelle riportate ai suddetti paragrafi.
    3. I dati da prendere in considerazione sono quelli ufficiali e complessivi riportati nel MUD 2020; tali dati non hanno una suddivisione mensile. Il dimensionamento dell’incremento estivo dovuto alla fluttuazione turistica è considerato nell’aumento delle frequenze di raccolta previsto per l’alta stagione. Tuttavia si può stimare, da dati non consolidati, che l’aumento della produzione delle principali tipologie di rifiuti (organico, indifferenziato, vetro, carta e plastica) nel periodo di alta stagione corrisponde a circa il doppio della produzione degli stessi nei mesi invernali.
    4. L'area "Silvi Paese" coincide con la "zona A - Silvi Paese e relative traverse". In tale area dovrà essere eseguito lo spazzamento meccanico/manuale 6 vv,/sett nelle forme previste negli elaborati progettuali e nel richiamato allegato E.
    05/09/2022 18:40
  9. 02/09/2022 18:03 -
    1. In riferimento alla procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio in oggetto siamo con la presente a richiederVi i seguenti dati e chiarimenti:

    1. All’articolo 17 del Disciplinare di Gara in riferimento alla documentazione costituente la busta telematica C - Offerta Economica, si citano dei “documenti di dettaglio dell’offerta economica” oltre al file generato dal sistema. Si chiede di specificare che tipo di documentazione di dettaglio debba essere allegata all’offerta economica.

    2. I servizi che dovranno essere avviati entro il periodo transitorio pari a 3 mesi comprendono anche la distribuzione dei materiali quali contenitori presso tutte le utenze del territorio, come specificato all’articolo 30 del Capitolato Speciale di Appalto. Si fa presente che la tempistica di 3 mesi risulta non compatibile con i tempi che intercorrono tra l’invio dell’ordine di acquisto delle attrezzature e la consegna in cantiere delle stesse in quanto tale periodo è di norma pari a 60/90 giorni. Si chiede pertanto se per la sola attività di distribuzione delle attrezzature le tempistiche possono essere rivalutate.

    3. In riferimento al servizio di sostituzione dei sacchetti dei cestini stradali si chiede di indicare il numero dei cestini attualmente presenti sul territorio comunale. Inoltre si chiede se possibile il dettaglio della tipologia degli stesso in termini del numero di sacchetti per singolo cestino al fine di effettuare un corretto dimensionamento della fornitura annua di suddetti sacchetti.

    4. Si chiede se è possibile avere l’indicazione del numero delle caditoie presenti sul territorio comunale.

    5. Si chiede se è possibile avere l’indicazione del numero delle aree verdi oggetto del servizio di pulizia.

    6. Analizzando le ore settimanali minime di apertura dell’eco-sportello si riscontra un’incongruenza in quanto a pagina 25 del Capitolato Speciale di Appalto sono indicate 12 ore/settimanali mentre nell’allegato “1-Progetto servizi di igiene urbana” sono indicate 30 ore/settimanali. Si chiede di indicare quale sia il monte orario minimo settimanale corretto.

    7. Si chiede conferma che il servizio di spazzamento manuale nell’area definita “Zona B – Lungomare Nord, Centrale e Sud fino a Zona Piomba” con frequenza 6 vv/sett. debba essere svolto durante il periodo estivo (alta stagione).

    8. In riferimento alla cartografia inerente il servizio di spazzamento meccanizzato presente nell’Allegato E – Piano di Spazzamento Strade (pag. 40 del Disciplinare Tecnico), si chiede di definire in quale zona ricade la strada, individuata come Via Roma, che definisce il confine tra la zona ‘Centro abitato principale’ e ‘Frazioni e zone periferiche’.

    9. In riferimento agli ambienti dunali protetti indicati a pagina 20 del Disciplinare Tecnico si chiede di:
    • • specificarne l’estensione e la localizzazione,
    • • specificare le operazioni e le modalità di pulizia spiagge consentite in tali ambienti,
    • • indicare se tali aree dovranno essere dotate di attrezzature quali cestini e punti di prossimità.
    10. Al fine di poter dimensionare al meglio il servizio di pulizia delle spiagge, facendo riferimento alle attività richieste nel paragrafo Spiagge date in concessione a pag 22 del Disciplinare Tecnico, si chiede di indicare il numero di stabilimenti balneari e la localizzazione degli stessi.

    11. Il Disciplinare di gara al punto “16. CONTENUTO DELLA BUSTA TELEMATICA B - OFFERTA TECNICA” (pag. 33), indica che la relazione dovrà essere composta al massimo da 150 (centocinquanta) fogli/facciate. Si chiede di specificare se in tale limite di fogli/facciate siano comprese altresì copertina e indice.

    12. Dall’analisi dei documenti di gara, si sono riscontrate alcune incongruenze sugli orari e sul numero di ore settimanali di apertura del Centro di Raccolta indicati nelle tabelle al paragrafo 20 del Disciplinare Tecnico (pag.19) e al paragrafo 9 della Relazione Tecnica per l’esecuzione dei servizi di igiene urbana nel territorio comunale (pag. 73), che vengono di seguito riportate:
    • paragrafo 20 del Disciplinare Tecnico (immagine omessa – rif. pagine 19 del Disciplinare tecnico)
    • paragrafo 9 della Relazione Tecnica (immagine omessa – rif. pagina 73 della Relazione Tecnica)
    Si chiede quindi di chiarire quali siano gli orari di apertura da considerare e si chiede conferma che le ore complessive settimanali di apertura siano 18 e non 19, come riportato nella tabella al paragrafo 20 del Disciplinare Tecnico.

    13. In riferimento a quanto richiesto all’Art. 6 del Capitolato Speciale D’Appalto, ossia “l’impresa appaltatrice deve presentare nell’offerta tecnica un fascicolo denominato ‘descrizione di un sistema di tracciabilità e contabilizzazione del conferimento dei rifiuti da parte delle utenze in modo da facilitare il controllo dei servizi da parte della Stazione Appaltante ’”, si chiede di chiarire se tale documento sia da considerarsi una ulteriore relazione da produrre oltre alla Relazione del servizio da 150 fogli/facciate richiesta per la busta “B – Offerta tecnica”. In caso di risposta affermativa, si chiede di indicare i limiti di pagine di tale fascicolo.


    1. L’offerta economica deve essere presentata esclusivamente attraverso la predisposizione e compilazione dello schema generato dalla piattaforma, con riferimento alle modalità previste all’art. 13 del Disciplinare di Gara.
    2. Si confermano le tempistiche indicate nel Capitolato Speciale d’Appalto.
    3. Sul territorio risultano attualmente presenti circa 200 cestini, di cui circa il 40% del tipo a 3 o 4 tipologie;
    4. Non è un dato a disposizione. Il partecipante può effettuare un sopralluogo per determinare il dato
    5. Non è un dato a disposizione. Il partecipante può effettuare un sopralluogo per determinare il dato
    6. Le ore minime settimanali di apertura dell’ecosportello sono pari a 30 ore;
    7. Si conferma lo svolgimento del servizio durante il periodo estivo (alta stagione).
    8. Via Roma ricade nell’area del ‘Centro abitato principale’.
    9. In merito agli ambienti dunali:
    • Estensione e localizzazione non sono dati a disposizione. Il partecipante può effettuare un sopralluogo per determinare il dato
    • Le operazioni di pulizia dovranno avvenire in conformità con quanto previsto dalla normativa nazione e regionale vigente relativamente alle aree protette, nonché a quanto disposto per l’attività da parte di Co.Ges. AMP Torre del Cerrano e come riportato in Relazione Tecnica.
    • Attrezzature e punti di prossimità devono essere predisposti nelle spiagge libere.
    1. Nel merito si precisa che, attualmente, risultano rilasciate circa n. 80 concessioni demaniali marittime, distribuite su tutto il litorale. Per ulteriori informazioni il partecipante può effettuare un sopralluogo per determinare il dato.
    2. Il limite di 150 fogli/facciate è comprensivo di copertina e indice.
    3. Si tenga conto della tabella riportata nel Par. 9 della Relazione Tecnica per complessive 18 ore.
    4. La descrizione del sistema di tracciabilità deve essere compresa nei 150 fogli/facciate della Relazione del Servizio.
    09/09/2022 14:35
  10. 05/09/2022 10:54 - Buongiorno, in riferimento alla procedura in oggetto siamo a chiedere conferma che il punto c) dell’Allegato A Domanda di partecipazione trattasi di un refuso, e che quindi vadano indicati i soggetti cessati nell’anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara e non nel triennio.

    In attesa di cortese riscontro e ringraziando per la collaborazione, porgiamo cordiali saluti.


    Trattasi di un refuso; vanno indicati i soggetti cessati nell’anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara e non nel triennio, come previsto dall’art. 80 del D.Lgs. 50/2016 (Codice).

    09/09/2022 14:39

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@asmecomm.it - 800 955054

Attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 14 e dalle 14:30 alle 17:30

ASMECOMM

Via Carlo Cattaneo,9 Gallarate (VA)
Tel. 800 955054 - Email: assistenza@asmecomm.it - PEC: piattaforma@asmepec.it